Open Space: un must della casa moderna

Sempre più giovani optano per ristrutturazioni di case in stile moderno, arredate con gusto giovanile e fresco.

Anche se lo stile può andare dal minimal all’industrial, dall’oriental al vintage, il tocco della modernità può vedersi nella gestione degli spazi e nella scelta dei pezzi di arredamento.

Per idee e consigli sugli interni di una casa moderna rimandiamo all’articolo nel link.

Spazi Open nella casa moderna

Il protagonista del nostro approfondimento è l’open space. Le case di una volta erano progettate per avere più locali, spesso adibiti a zona giorno, zona notte, ripostiglio, bagno e cucina.

Elemento quasi sempre presente il corridoio; altre volte introduceva alla stanza anche un’inutile anticamera.

Nella casa moderna questi elementi, se possibile, vengono aboliti per creare il più possibile spazi aperti.

I vantaggi degli open space

I vantaggi degli open space sono molteplici. Primo fra tutti la luce. L’open space è molto luminoso perché permette l’entrata e la riflessione della luce in tutto l’appartamento. Senza pareti e corridoi la luce ha la possibilità di invadere tutta la casa.

Questo è un aspetto molto importante specialmente se la casa si trova al pian terreno, dove generalmente arriva meno la luce del sole.

La luminosità è amplificata se si scelgono toni di colori chiari, come l’uso di bianchi, beige, grigi e colori pastello. I rivestimenti e gli arredi a questo punto possono essere anche colorati (si può accostare benissimo un color Tiffany o un verde salvia).

Un open space permette anche un maggior ricircolo di aria.

La casa open sarà ancor più valorizzata da infissi grandi formato parete. Le porte finestre, generalmente bianche in acciaio inox con caratteristiche di antisfondamento possono sostituire veneziane, tapparelle e inferriate, aumentando cosi la profondità e l’immensità dell’appartamento.

Per finire se il parquet chiaro non è alla vostra portata, molti giovani optano per l’acquisto di lastre molto grandi di grès porcellanato effetto legno, più economiche e altrettanto belle.

Le varie tonalità (rovere, avana, grigio o legno dacapato) ben si accostano alle pareti chiare. Inoltre la posa di lastre cosi grandi è possibile solo in spazi grandi e liberi come gli open space.

Se volete altre idee e consigli sulla ristrutturazione e sull’arredamento di case con open space in stile moderno leggete i nostri articoli dedicate in stili e tendenze.

Continue reading

Stewart: giubotti in pelle dal 1975

Il marchio Stewart nasce in Toscana nel lontano 1975 dove la produzione di capi di pellame è rinomata e ricercata.

Tutti i prodotti realizzati dalla Stewart godono di una storia antichissima e verace, la lavorazione artigianale legata alla tradizione del paese.

Le terre toscane sono infatti il polo commerciale e produttivo della lavorazione del pellame, ed qui che nasce la storia della Stewart e dei suoi prodotti rigorosamente made in Italy.

Lavorazioni artigianali e radici profonde

I capi in pelle realizzati nella collezione Stewart (giubbotti Stewart, giubbotti, capispalla etc,) sono tutti ralizzati artigianalmente con attenzione scrupolosa ai dettagli.

Il taglio vintage e autentico dona ad ogni pezzo un inconfondibile bellezza legata al manufatto, pezzo unico al mondo. I segreti e le abilità manuali della lavorazione della pelle vengono tramandate di generazione in generazione all’interno dell’azienda.

Grazie alla cura artigianale ogni giacca è studiata per durare nel tempo, invecchiare e acquisire contemporaneamente bellezza e fascino. Punto fermo dell’azienda mantenere l’autenticità nel corso degli anni, e non andare appresso alla moda passeggera e volitiva.

Collezioni Giubbotti Stewart 2018


Nelle collezioni 2018 potete trovare 4 linee di giubotti: Essential, Old Glory, Bikers e Aviaton.

La linea Essential si caratterizza per una vestibilità slim al 100%, la pelle è morbida e resistente ma al tempo stesso rimane leggera e aderente. Le linee sono essenziali e semplici, dando carattere e stile a chi li indossa.

La linea Stewart Old Glory è caratterizzata da pelli pesanti sottoposte a trattamenti aggressivi e accessori di spessore. I giubbotti da uomo di questa linea hanno un aspetto vintage, una rivisitazione di Grandi Classici sempre attuali.

La linea Stewart Old Glory ha due anime l’aviazione e i bikers. Entrambi ispirati rispettivamente ai piloti d’aerei e ai motociclisti. Visita lo store online per vedere l’intera collezione e le offerte natalizie in corso.

Continue reading

Anelli di fidanzamento: i millennials dicono addio ai diamanti

Che tra le generazioni ci siano nette differenze anche riguardo le scelte di consumo non è una cosa nuova: i cosiddetti millennials hanno gusti e preferenze molto differenti dai loro genitori, anche in tema matrimonio. E proprio in relazione a quest’ultimo, a cambiare sono anche i gusti degli anelli di fidanzamento dei millennials, che dicono addio ai diamanti, optano per pietre colorate e scelgono anelli di fidanzamento economici.

Il classico solitario non è quindi più visto come l’anello per eccellenza: al suo posto anelli più economici, meno tradizionali e con un design più accattivante. I giovani quindi scelgono di indirizzare i propri risparmi altrove, suggellando le proprie promesse d’amore con rubini, smeraldi e acquamarina o altro pietre meno costose dei diamanti. Ad essere apprezzata è soprattutto l’unicità del gioiello, al di là del valore economico. Vediamo dunque alcune proposte per anelli di fidanzamento adatti a tutte le tasche.

Ispirazione Decò per anelli di fidanzamento alternativi

A sostituire preziosi solitari, i giovanissimi futuri sposi scelgono anelli di fidanzamento in oro giallo e pietre colorate, di ispirazione decò e che richiamano l’arte orafa antica.

Un post condiviso da Trumpet & Horn (@trumpetandhorn) in data:

Gli anelli con pietre colorate, inoltre, sono preferiti dai millennails perché simbolo di unicità ed espressione di una forte individualità. Per questo motivo, oltre che per un fattore strettamente economico, stanno diventando uno dei trend più in voga nella scelta delle fedine di fidanzamento. Se vogliamo optare per un anello di fidanzamento a basso prezzo, il marchio di gioielli Pandora propone anelli di fidanzamento in argento con pietra centrale taglio danubio. Si chiama Eterna Eleganza ed è disponibile nelle versioni con pietra bianca, verde, blu o rossa. Interessante anche la proposta di Brosway anelli in vendita su sarnioro.it. A far parte della collezione Affinity sono anelli con pietre colorate e montatura disponibile color oro o argento.

Anelli di fidanzamento da sogno: ecco i modelli più desiderati

Ad influenzare le scelta dell’anello con il quale suggellare una promessa di matrimonio sono, anche in questo caso, star e celebrity.

Non a caso, tra gli anelli più desiderati ed apprezzati dalle giovani spose vi è quello di Kate Middleton, con zaffiro centrale e diamanti. Il modello della foto è di Tiffany.

anello tiffany zaffiro
Foto:Tiffany

A lanciare la tendenza durante i prossimi matrimoni futuri sarà senza dubbio l’anello di fidanzamento di Meghan Markle, futura sposa del principe Harry, il quale ha deciso di progettare lui stesso il design dell’anello: oro giallo, pietra centrale proveniente dall’Africa (dalla Botswana per l’esattezza) e due diamanti ai lati appartenenti alla collezione di gioielli della principessa Diana. Le nozze sono previste per la prossima primavera.

Meghan Markle con anello di fidanzamento
REUTERS/Toby Melville

Continue reading

Stivali al ginocchio: ecco come si indossano durante l’inverno 2018

Tornati di tendenza anche questo inverno, gli stivali al ginocchio sono sicuramente uno dei trend di stagione. Poco importa se con tacco oppure bassi, l’importante è che il gambale sfiori le ginocchia, lasciando in vista qualche centimetro di pelle tra gli abiti e la calzatura.

Portati sulle passerelle negli anni ’90 da alcuni stilisti, tra i quali Versace, i cuissardes (chiamati anche overknees boots) vanno indossati facendo attenzione agli abbinamenti, per non risultare volgari oppure dare un “effetto cotechino”. I vantaggi di questo modello di stivali è senza dubbio il loro essere comodi, versatili e caldi. Per indossarsi non bisogna essere necessariamente alte e con gambe magrissime; possono essere indossati da tutte. L’importante è trovare il giusto abbinamento.

Come indossare gli stivali alti al ginocchio?

Su Instagram e su altri social, spesso vediamo foto di fashion blogger indossare stivali fino al ginocchio con gonne cortissime, lasciando scoperte una buona parte della gamba. Un look sicuramente molti di effetto, che però ben poco si adatta agli outfit quotidiani di noi comuni mortali. Il rischio è quello di risultare volgari.

stivali alti indossati con jeans
Fonte: pinterest

In realtà se abbinati nel modo giusto, gli stivali alti al ginocchio possono essere indossati a tutte le età e in qualunque momento della giornata. Vediamo dunque alcune idee.

Stivali al ginocchio bassi con leggings e maxi magli

Un modo per indossare gli stivali alti di giorno è abbinarli ad un maxi pull e ad un leggings tono su tono. Questo modo di abbinare gli stivali sta bene anche a chi non è altissima, soprattutto se maglione, pantalone e stivale sono tono su tono.

Stivali alti e longuette

Un’idea adatta anche per chi non ha più 20 anni è quella di indossare i cuissardes abbinati ad una gonna longuette, magari con spacco laterale. Il risultato è un look elegante e raffinato.

Continue reading

Tatuaggi 2017: tutte le tendenze tattoo dell’autunno–inverno 2017

La fine dell’estate è per molti versi il periodo migliore per pensare ad un tatuaggio. Il rientro in città dopo le vacanze estive è il momento più indicato per tatuarsi in quanto ci permette di proteggere maggiormente la zona del corpo interessata dal tatto. L’esposizione al sole, infatti, può sbiadire i colori e rendere il tatuaggio opaco, ecco perché è sempre importante applicare una crema solare sulla zona interessata,

Prendersi cura del proprio tatuaggio è un’azione fondamentale per preservarne integrità e bellezza ed evitare il formarsi di infezioni. Il vostro tatuatore vi darà sicuramente le giuste indicazioni ma una buona guida da seguire è quella fornita da Zalando Privè, nella quale sono illustrate le fasi del processo di guarigione del tatuaggio e le azioni da evitare durante questo.
Ma quali sono le tendenze tattoo di quest’anno?

Le origini antichissime e la sua continua evoluzione e diffusione nei secoli, attraverso le varie culture, hanno portato oggi a considerare il tatuaggio come una vera e propria forma d’arte, tanto che quest’anno la 57ª edizione della Biennale di Venezia ha introdotto il tatuaggio come forma di arte contemporanea.

Dai microtattoo ai maxi disegni: ecco tutte le tendenze tatuaggio 2017

L’arte del tatuaggio vede una continua evoluzione sia per quanto riguarda gli stili che le tendenze e, così come accade per la moda, questi cambiano e si impongono ogni stagione, diventando in alcuni casi virali. Sfoggiati dalle star, sempre più condivisi sui social, i tatuaggi si sono trasformati un fenomeno virale. Ecco le ultime tendenze tattoo.

Mini Tatuaggio

Il 2017 ha visto il boom del micro-tatto, tatuaggi piccoli dallo stile minimale e semplice, come quello sfoggiato da Bella Hadid, realizzato dal tatuatore della star Jon Boy.

micro tatuaggio dietro orecchio

Il tatto diventa sempre più formato extra-small e minimali. Ed in questa nuova chiave vengono rivisitati i tradizionali soggetti dei tatuaggi Old school, come ancore e cuoricini in versione microscopica, ma via libera anche a personaggi cartoon e animali.

Watercolor tattoo, il tatuaggio effetto acquerello

tatuaggio papavero effetto acquerello

Un trionfo di colori sulla pelle che si ispira all’arte pittorica del primo dopoguerra. L’effetto è quello di un dipinto realizzato ad acquerello, dai contorni sfumati. I soggetti preferiti sono fiori, molto romantici e scelti soprattutto per i tatuaggi femminili, ma anche figure geometriche e soggetti surreali.

Tatuaggi geometrici

Che siano di dimensioni ridottissime oppure che si tratti di disegni più elaborati, i tatuaggi geometrici sono una delle tendenze tattoo attuali. Tra i tatuatori più apprezzati, la turca Eva Krbdk che ha lanciato i pixels tattoos, unendo la tecnica del ricamo a punto croce con l’arte del tatuaggio. Molto in voga anche le tradizionali forme geometriche piane, come cerchi e triangoli.

Un post condiviso da Eva Krbdk (@evakrbdk) in data:

Tatuaggi scritti

Un grande classico che torna rivisitato in chiave minimal e riducendo le proprie dimensione. I tratti sono eleganti ma ben delineati. Che si tratti di nomi, citazioni o frasi l’importante è che siano in corsivo. Molto femminile e ideale per chi cerca un tatuaggio delicato.

Tatuaggi a linea singola

tatuaggio parigi

Altra tendenza in fatto di tatuaggi e diventata quasi virale è quella del tatuaggio a linea singola, quello che nei paesi anglosassoni è conosciuto come Single line Tattoos. Tra i soggetti più in voga in questo stile vi è lo skyline delle città, il cityscape.

Continue reading