Vasco Rossi presenta il suo nuovo album: “Sono innocente”. In uscita il 4 Novembre

Vasco Rossi presenta il suo nuovo album: “Sono innocente”. In uscita il 4 Novembre

Il 4 Novembre, a 3 anni dal precedente album “vivere o niente” esce il nuovo album di Vasco RossiSono innocente“: quindici tracce, registrate tra Bologna e Los Angeles che vogliono rappresentare il mondo di Vasco, tra tradizionali ballate e ritmi più “indiavolati”.

Il brano che apre l’album recita così “Sono innocente ma qui qualcuno è sempre pronto a giudicare qualche incidente di gioventù che ancora mi fa male. Sparatemi ancora, così vedremo chi cade, chi perde, chi ruba”. Sembra proprio voler dire che, innocente o no, c’è sempre qualcuno che giudica i comportamenti e quindi non vale la pena preoccuparsi, farsi scalfire dai giudizi degli altri e impegnarsi solo a vivere.

Un artista è sempre innocente quando compone. Se anche non lo fosse l’uomo, lo è comunque la sua opera”, è così Vasco commenta l’album e aggiunge poi: “Questo brano è “uno sberleffo” che si muove tra ironia, vecchi rancori e nuove consapevolezze”. 

Vasco ha scelto il Medimex, il Salone dell’innovazione musicale di Bari, per presentare alla stampa il suo nuovo album “Sono innocente”. E’ stata organizzata una conferenza stampa, che ha monopolizzato tutta la prima giornata della kermesse: tra la proiezione di una parte del documentario “Ogni volta Vasco” realizzato da SkyArte HD, l’intervento di Guido Elmi, storico co-produttore del rocker di Zocca e la premiazione come miglior spettacolo dal vivo del 2014 del Live Kom ’014 è Vasco il vero protagonista del Medimex, che ammette di non amare le conferenze e si concede poco.

Non sono abituato a parlare in un palco davanti a così tanta gente. Di solito, io su un palco canto o a limite ballo”. Dice poi: “In “Sono Innocente” c’è il Vasco di ieri, di oggi e di domani”.

Sono quindici le tracce che compongono il diciassettesimo lavoro del rocker: dieci inediti, due bonus track e poi Dannate Nuvole, Cambia-Menti e L’Uomo più semplice (reloaded). E’ un album che cerca di rappresentare il mondo di Vasco nel suo insieme: sbalzi d’umore e i viaggi della mente di “Duro incontro”, l’amore che vive la giornata senza promettere di durare per sempre di “Guai”, il romanticismo spietato di “Accidenti come sei bella”, la malinconia consapevole di “Quante volte” o del “Blues della chitarra sola”: “Un fantastico blues viene giù da una chitarra sola/ è la vita che non viene più come veniva giù prima/ no di rimpianti tu non ne hai/ hai fatto tutto in fretta/ eri un tipo precoce e un po’ troppo veloce/ per un vita sola”.

Vasco parla di sè ma parla un po’ di tutti. Usa parole semplici nelle quali tutti i suoi fan riescono a immedesimarsi. “Questione di affinità elettive – dice Vasco riferendosi proprio al rapporto con i fan– e soprattutto del potere consolatorio del rock. Non ci si sente più soli e ci si ride un po’ su”.

Nessuna data certa per i prossimi live anche se Vasco dice di essere pronto a replicare il successo del Live Kom ’014:Sul palco sono il numero uno. Ho imparato a starci facendo molta gavetta. Quando ho iniziato avevo davanti gente che ascoltava canzoni delle quali non gli fregava un cazzo, dovevo convincerli”. Una continua sfida per Vasco che l’accetta volentieri.

Photo| panorama.it<br
/> Fonte| ilfattoquotidiano.it

X Factor 8: lo scontro tra Morgan e Luca Tommassini durante la seconda puntata

X Factor 8: lo scontro tra Morgan e Luca Tommassini durante la seconda puntata

Ieri sera è andata in onda la seconda puntata di X Factor 8 e abbiamo già iniziato a vedere i primi scontri tra giudici e “addetti ai lavori”. In particolare c’è stato un diverbio tra Morgan e Luca Tommassini. Il motivo? Il giudice ha dovuto eliminare uno dei suoi due gruppi andati in ballottaggio: i The Wise e i Komminuet. Un compito molto difficile per il giudice, che ha motivato così la sua scelta: “So che fa parte del gioco, ho deciso di stare al gioco nel vero senso della parola. So che ci sono giochi a carte coperte e scoperte, io preferisco quelle scoperte. Questa sera né voi né voi siete stati meritevoli del ballottaggio (indicando i gruppi). Sono stato politicamente molto corretto, non ho fatto me stesso, non sono stato sincero nei giudizi laddove avrei forse fatto notare molte stonature che non ho fatto notare. Non sbaglierò più come ho fatto questa sera a essere così carino nei giudizi e salvare chi non lo meritava. La scenografia ha fatto di tutto per ammerd*re l’esibizione dei Komminuet. Se volete lavorerò anche fuori da qua. Elimino i The Wise” Morgan è sembrato quindi particolarmente polemico nei confronti di chi si è occupato della scenografia, Luca Tommassini appunto. Quest’ultimo è quindi intervenuto dicendo: “E’ stata una settimana molto complessa. Sono stati cambiati otto brani durante il percorso. Marco sa benissimo che le mie intenzioni sono pure ma che come tutti commetto degli errori. Non voglio entrare nella polemica. Le mie intenzioni e le sue si sono incontrate per anni…” Cosa ne pensate? LEGGI QUI IL RIASSUNTO DELLA PUNTATA DI IERI SERA Fonte| tvblog.it<br /> Photo| daringtodo.com

Adam Levine nei panni di uno stalker ? Le donne tutte contro i Maroon 5 per il video “Animals”

Adam Levine nei panni di uno stalker ? Le donne tutte contro i Maroon 5 per il video “Animals”

Adam Levine, frontman dei Maroon 5 è riuscito a far parlare di se’ grazie al suo nuovo video, Animals, il quale ha fatto infuriare tutte le associazioni americane contro la violenza alle donne.

Nel video Adam è un macellaio ossesionato da una giovane cliente, interpretata dalla bella moglie, top model di Victoria’s Secret, Behati Prinsloo.

Travolto dalla sua bellezza, Adam inizia a comportarsi come uno stalker, inseguendola, sognando di sedurla, immaginandosi con lei, fotografandola di nascosto mentre dorme.

La scena culmine è quella in cui i due si baciano, ricoperti di sangue mentre Adam canta “ti mangerò viva, proprio come gli animali”.

Le prime associazioni ad insorgere sono state la The Rape, Abuse, Incest National Network (RAINN), associazione che combatte ogni sorta di abuso.

Katherine Hulle, portavoce del National Sexual Violence Resource Centre ha dichiarato : “Il video è una pericolosa raffigurazione delle fantasie estreme di uno stalker. Nessuno deve confondere un crimine con l’amore. La banalizzazione di atti così gravi non deve trovare spazio nel mondo dello spettacolo”.

Per ora Adam e la band leader dell’estate non hanno rilasciato nessun commento.

Via|Repubblica.it

Martedi 20 maggio diretta tv alle ore 18 di Italia-Uruguay e concerto Tiromancino

Martedi 20 maggio diretta tv alle ore 18 di Italia-Uruguay e concerto Tiromancino

Martedì 24 giungo ci sarà una serata imperdibile al “Radio 105 Mundial Village Milano” nell’area antistante il Castello Sforzesco! Alle 18.00 sarà trasmessa la partita ITALIA-URUGUAY sul maxischermo presente al villaggio. L’Italia ci vuole tutti insieme al villaggio a tifare per loro!!!! L’Unione fa la forza…Ma non è finita qui. A seguire, alle 21, l’atteso concerto dei Tiromancino. Un graditissimo ritorno a Milano quello di Federico e Francesco Zampaglione e della loro band che mancano dal capoluogo lombardo dal 2010. Un ritorno in grande stile con il nuovo l’album “Indagine su un sentimento” (uscito a marzo 2014) che segna un nuovo corso in musica della storica band. “Liberi” e “Immagini che lasciano il segno” i due singoli di successo e in vetta alle classifiche radiofoniche di 105.
Uno spettacolo imperdibile, che ripercorrerà attraverso piccoli tratti di musica i magici momenti della carriera ventennale della band. Sul palco: Federico Zampaglione (voce, chitarre e piano), Francesco Zampaglione (tastiere, campionatori, moog e chitarre), Francesco Stoia (basso), Marco Pisanelli (batteria) e Antonio Marcucci (chitarre e cori).

Una serata quindi unica per vivere Milano nel modo più intenso e all’insegna dello sport, della musica, del buon umore: tutto questo e molto altro ancora è “Radio 105 Mundial Village Milano”.
Sempre martedì 24 nello studio mobile di Radio 105 Alvin & Dj Giuseppe, in onda dalle 16.00 alle 18.00, ospiteranno i Tiromancino per una chiacchierata pre-concerto.

Con Albertino arriva il primo talent made in italy alla ricerca del nuovo top DJ

Con Albertino arriva il primo talent made in italy alla ricerca del nuovo top DJ

La guria sarà composta da ALBERTINO, STEFANO FONTANA E LELE SACCHI ed andrà in onda dal 13 maggio su Sky Uno HD (Sky, canale 108) e in chiaro dal 15 maggio su Cielo (canale 26 DTT).

TOP DJ è il primo talent show in Italia rivolto ai dj e dj producer, un format originale firmato Endemol Italia, prodotto da YAM112003, che accende i riflettori su un mondo artistico complesso, sofisticato e ricco di grandi talenti. Il programma in 8 puntate, dedicato al mondo del clubbing, porta alla scoperta dei talenti più promettenti di un fenomeno in grande fermento, e sarà in onda in esclusiva dal 13 maggio ogni martedì su Sky Uno HD (canale 108) alle 22.45 e in chiaro su Cielo (canale 26 DTT) ogni giovedì alle 24.00 a partire dal 15 maggio 2014.

La prima puntata di TOP DJ ripercorre i momenti cruciali del lungo percorso di casting, che ha coinvolto oltre 500 aspiranti dj provenienti da tutte le parti d’Italia. Soltanto 20 di loro accederanno alla fase successiva di selezioni nella quale, di fronte a una giuria d’eccezione composta da Albertino, Stefano Fontana, in arte “Stylophonic”, e Lele Sacchi, dovranno ingaggiare una sfida all’ultimo beat che decreterà i 10 dj pronti a contendersi il titolo. I giurati, tre tra i più competenti e autorevoli artisti della scena elettronica e dance italiana, puntata dopo puntata, valuteranno con severità e competenza le performance per decretare ufficialmente il dj “numero uno” in Italia. A quest’ultimo Sony Music, sempre attenta alle novità del panorama musicale sia italiano che internazionale, firmerà un contratto di esclusiva discografica.

Dalla terza puntata, i 10 candidati, ognuno con il proprio stile e le proprie esperienze, verranno sottoposti a una serie serrata di sfide, ambientate in un vero e proprio club, con dance floor, palco, console, ledwall e ovviamente, l’immancabile energia del pubblico. Ogni puntata sarà caratterizzata da un tema e vedrà la presenza di ospiti d’eccezione del panorama artistico sia italiano che internazionale.

Per la prima prova di selezione gli aspiranti TOP DJ dovranno creare un mix di un minuto e mezzo scegliendo tra i 30 dischi disponibili sul ledwall. Nella prova creativa dovranno preparare in un tempo limitato, un mix, un remix o un mash-up di uno o più brani. Questa prova sarà preceduta da una fase di laboratorio in cui i concorrenti saranno aiutati per la parte musicale da Fabio B, dj produttore e regista di Radio Deejay. Contemporaneamente dovranno montare la parte visual e coreografica della performance con un team coordinato dall’art director visual Sergio Pappalettera. A conclusione della puntata ci sarà un duello finale in cui i dj, partendo da uno stesso brano, dovranno creare un remix originale.

In un alternarsi tra migliori e peggiori, ogni puntata vedrà l’eliminazione di uno dei 10 dj in gara. Solo tre accederanno alla finalissima, dove presenteranno finalmente il loro inedito e si sfideranno per la vittoria finale che decreterà il primo TOP DJ italiano. La forza innovativa di TOP DJ come format, l’inedito sguardo su uno dei più vivaci mondi del live entertainment, aggregante e cool, e una giuria firmata da tre artisti di riferimento come Albertino, Stefano Fontana e Lele Sacchi, hanno coinvolto fin nella sua prima fase di ideazione i brand SKYY Vodka, Air Action Vigorsol Xtreme, PUMA, Alfa Romeo – MiTo, Radio Deejay. Partner strategici che nell’immaginario del clubbing e della consolle hanno trovato un valido territorio per esprimere i loro valori di marca o, come nel caso di Radio Deejay, il loro habitat naturale.