Bottega Veneta autunno/inverno 2013 – 2014

Bottega Veneta fall-winter 2013 2014
Le suggestioni sono quelle del cinema. Capelli cotonati, rossetto rosso, una sottile linea di eye liner, quanto basta per marcare lo sguardo e renderlo glaciale, fermo, attento. Potrebbero essere delle perfette interpreti di un film francese le modelle di Bottega Veneta che sfilano sulla passerella della Milano fashion week per la collezione fall/winter 2013-2014. Un gioco di proporzioni nel make-up styling ce si riversa anche negli abiti con le asimmetrie che rendono informale ma allo stesso tempo raffinata ogni creazione. “La collezione è incentrata sulla proporzione, la precisione, la facilità e la bellezza semplice della materia”, afferma il direttore creativo Tomas Maier.

La silhouette così enfatizza il volume, sempre con l’intento di accentuare la forma del corpo, ed è realizzata su un lavoro di costruzione, quasi che i vestiti si trasformassero in origami con la sovrapposizione di tessuti come flanella, seta, satin. Come se sotto ogni strato ci fosse qualcosa di nascosto da scoprire. Un’esperienza personale alla scoperta di ciò che non ci si aspetta.

marti
Bottega Veneta’s image

Facebook//Instagram//Twitter

Tutte pazze per il tulle! Scopri le più belle gonne in tulle

Le gonne in tulle mi sono sempre piaciute, sin da quando ero piccola, anche se non ne ho mai avuta una; mi piaceva vederle addosso alle mie amiche, ma chissà perché io di gonna non ne indossavo mai nemmeno una. Ora che ho superato i 30 da un pezzo, adoro le gonne in tulle, di qualsiasi modello, basta che siano voluminose e con tanto, tanto tulle… Tutte ricorderete la famosa gonna di Carrie in ‘Sex & the City‘. Quante di voi non hanno sognato di indossarne una simile almeno una volta?

Personalmente non so se ne indosserei mai una bianca, ma la voglia di possederne una è diventata una smania, e alla fine ho dovuto cedere alla tentazione e ne ho comprata una nera.

Certo, non so se indosserei mai una gonna in tulle per andare a fare shopping, ma per un aperitivo sicuramente sì, così come per un party o una serata particolare. Devo ammettere però che il modo in cui la indossa Carrie in ‘Sex & the City‘, ha fatto la storia, ed è perfetta così.

Indossare una gonna di tulle con dettagli in pelle è estremamente femminile; in questo modo si sdrammatizza il look e la gonna sembra molto più semplice da portare.

Come vi ho anticipato prima, ne ho acquistata una nera da Oasap (che ancora non ho ricevuto, ma appena arriva ve la farò vedere dal vivo).

Se sapete cucire un po’ e vi piacciono i DIY, ecco quello che fa al caso vostro. Fatevi da sole una gonna in tulle: è semplicissimo, e il costo è decisamente contenuto. Per le istruzioni, cliccate qui! Un’ottima idea per risparmiare e avere tutte le gonne di tulle che volete… cosa ne pensate?

Source: trashtocouture.com via Ivana on Pinterest

A.A.A. Cercasi manuale di moda

Ho bisogno di voi. E di tutti quelli che studiano moda all’università o seguono corsi dedicati al fashion system. Ho bisogno di sapere, di conoscere e di capire. E così di crescere o, se vogliamo, sognare.
Così voglio un manuale di moda. Di quelli con le immagini e gli shooting che incantano, curati nei dettagli. Con le più grandi top model della storia che posano ancora adolescenti.
Con i fotografi più importanti di sempre pronti ad immortalare un’anima non solo quella della icona del momento, ma anche dello stilista con le sue creazioni. Con abiti da favola che ognuna di noi vorrebbe e con le più grandi rivoluzioni del fashion system. Con la narrazione, come se fosse una favola, delle vite e delle stranezze dei designers. Vivienne Westwood, Dior, Coco Chanel, solo per citarli alcuni. Di foto di scarpe indimenticabili come quelle futuristiche di McQueen, come i tronchetti in pizzo di D&G e delle décolleté di Versace.
Delle parole che accompagnano le immagini e le didascalie che raccontano un vissuto.
Un manuale di storia in cui la protagonista sia la moda.
Per ora non fate domande,
vi spiegherò tutto il prima possibile.
Aspetto i vostri consigli.
Con amore,
martina
Glamour Marmalade

Facebook//Bloglovin’//Twitter//Instagram
Pics by My Pinterest – Weheartit.com

Una domenica tutta per me. E al diavolo i saldi

Una borsa Pomikaki (e se non le conoscete, QUI tutti i modelli).
Un vestito di chiffon, di quelli lunghi e neri. Leggiadro, con trasparenze, un po’ dark. Di quelli da favola.
Un paio di bikers con le borchie in fondo al letto.
Un momento solo per me. In accappatoio e con un asciugamano che avvolge i capelli ancora bagnati, dopo una doccia durata ore al sapore di fragola e more. Una giornata fatta di musica, di passate di smalto color smeraldo, di tazza di thè alla cannella e biscotti con gocce di cioccolato. Poco distante Vanity Fair, buttato distrattamente sul letto e pronto alla lettura. Con il camino accesso e quell’odore di calore. Il cellulare spento, senza bisogno di controllare le notifiche di facebook, twitter, instagram. A volte invadenti. Di quei messaggi e quelle parole che scorrono, il più delle volte, con infiniti sensi tranne quello che vorresti. “Sono qui, ti aspetto”.
Con un sottofondo musicale immancabile per i miei attimi. Quelli che contano.
Can you read my mind” dei The killers.
Buon ascolto.
(E al diavolo i saldi).
marti
Glamour Marmalade

Facebook//Bloglovin’//Twitter//Instagra
Pics by GoogleImage – MyInstagram

Piccolo manuale di stile (per i saldi)

Un post per chi ha le idee ancora confuse, per chi non è ancora convinta e per chi deve ancora riprendersi dalle danze del Capodanno. E pure dai brindisi.
Per chi deve stare attenta alle spese e chi invece vuole sperperare tutti i suoi averi per scarpe, vestiti e borse ma esclusivamente di tendenza. Per chi invece vuole trascorrere un pomeriggio di shopping con le amiche, che da sempre termina davanti ad uno spritz tra risate e chiacchiere. Per chi si sente indecisa o volubile, ed ancora capricciosa,
determinata o semplicemente annoiata.
Un piccolo manuale per perdersi, nel periodo dei saldi, tra mode e stili in un tripudio di semplice leggerezza.
Buona lettura.

Per questa stagione, immancabile:
1. Un bustino con peplo dallo stile bon ton e romantic.
2. Una pelliccia sintetica. Meglio se animalier o colorata.
3. Un maglione oversize da uomo in lana, quella grossa, da indossare come se fosse un cappotto.
4. Un vestito con fantasie . Poco importa se siano barocche, geometriche o pied de poule in perfetto stile Dior.
5. Jeans skinny e una camicia, mix perfetto in ogni dove.
E se volete qualcosa per la prossima estate, non potete far a meno di cercare:
1. Un abito lungo fino ai piedi con un corpetto. Meglio se cipria e nero.
2. Un giacchino in jeans, decisamente intramontabile, con le borchie sulle spalle però. Ed un tuxedo nero. Che fa tanto British o Lanvin (Alber Elbaz lo ha proposto in una versione destrutturata per la Paris fashion week).
3. Accessori luminosi: che siano collane o anelli, bracciali o clutch, l’importante è avere qualcosa di brillante.
4. Un cappello nero con visiera e borchie (ve lo farò vedere nei prossimi giorni e vi dirò anche dove acquistarlo).
5. Una tee svasata, bianca. Da indossare al tramonto in spiaggia sopra il costume o in una indimenticabile notte di mezza estate.

Lasciate da parte il pizzo. E non dimenticatevi le scarpe. Qualunque modello, di qualsiasi colore. Ma rigorosamente con il tacco.
(Quando dico “tacco” intende una misura superiore ai 12 cm. Tutto quello che è al di sotto, entra nella categoria “ballerina”. Sia chiaro).
marti
Glamour Marmalade

Facebook//Bloglovin’//Twitter//Instagram
Pics by GoogleImage – Weheartit