Jean Paul Gaultier per OVS, tutti i pezzi della capsule collection irriverente

jean-paul-gaultier-ovs-store-a-roma-ecco-dove

Dal 19 Novembre 2016 la capsule collection di Jean Paul Gaultier per OVS è in vendita in tutti gli store selezionati e sul sito ovs.it.
Economica e intensa, i capi posseggono un prezzo che varia dai 29 ai 149 euro.
La collezione sia maschile che femminile racchiude l’essenza dell’irriverenza, dell’anticonformismo e dello stile urban chic.

Non solo, possiede anche una componente colorata e luminosa adatta alle festività.
Dalla mia collaborazione con OVS è nata una collezione divertente, perfetta per i party di fine d’anno. Ho pensato a qualcosa di giocoso ma allo stesso tempo ricercato ed è per questo che ho disegnato una stampa con carte da gioco e ho usato tanti tagli asimmetrici“, ha commentato lo stilista.
Una delle stampe più eccentriche è quella della carta da gioco, un motivo che rievoca il gioco delle feste, l’ambiente ludico e l’atmosfera scherzosa e ricreativa.

Per OVS non è una novità, la catena d’abbigliamento è solita produrre collezioni in collaborazione con alcuni tra gli stilisti più noti del settore moda. Tra i nomi di spicco, rientrano quelli di Elio Fiorucci, Costume National, Matthew Williamson, Kristina Ti e Alberto Aspesi.

LA COLLEZIONE UOMO:

Prezzi democratici con stile inconfondibile. La collezione comprende completi in giacca e pantalone, felpe, t-shirt.

2341a505-789f-4c85-a367-c3b153e987b1
da6f9d41-698f-484a-9cc3-c618896527ec
8d8e07f8-a597-4c6c-9554-e12a78c54498
6a63b450-2847-4727-abf2-5bea8938398c
3a7e1282-9c3d-4fdf-9e0a-c456019498ea
47e81a32-1caf-44b8-858c-2e3ce922f408
1e329ef3-7333-4f55-a942-4fbbe0759fd7
39246dc7-e4ed-4c69-a3bb-7e2348fb5875
07d6920c-9582-4615-aa3a-8970e3655756
ee70e8fd-1b34-48d4-918d-7597ae51396f
cd63a68c-7fda-44a7-a031-aaf2de3db381
d5129989-8932-4553-ab17-f579b1289467

LA COLLEZIONE DONNA:

La collezione donna comprende la giacca con rever in ecopelle dal costo di 79 euro, t-shirt iconica mariniére dal costo di 39 euro, gonna reversibile dal costo di 89 euro, trench doppiopetto in taffetà dal costo di 149 euro, maglia tricot a righe dal costo di 39 euro, abito iconico bustier dal costo di 89 euro, tuta in twill stampato dal costo di 89 euro, abito in tulle a rete dal costo di 99 euro, abito a camicia dal costo di 49 euro, abito monospalla asimmetrico dal costo di 109 euro, giacca con maniche in nylon dal costo di 79 euro, pantaloni con profili in nylon dal costo di 59 euro.

102ea464-e7e5-4109-a769-26785ddfd64b
3dd5973d-a5bf-4f6b-b54e-224953d8afff
597cc758-36fa-4eba-b719-0509ceb2f259
d1f6c52e-098a-46cc-88c3-f2afcdfa975b
de161f7e-e048-4761-a4ff-9acf960e724c
cb632d5a-b4c1-4ccc-af79-cc8e946bf31e
25f39b70-c27b-4101-ac27-8b5590ffef65
4249795e-372e-4579-897e-0cdc68a439ee
94304c83-1f2f-42bf-8be4-dc33ad9f9015
9db0d041-0eda-4124-90a7-edf0bf4aeaf5
1d407816-c79f-4e50-bd80-af96160a5a28
519575f5-17ec-4dee-9b9f-3062ca4b88a6
d6e74e46-0821-45a9-a820-baf8f1724acc
a985a249-6309-4755-9482-2b796902c199
489b2bd8-6ef8-4aa5-9f9d-4487da9b4bf8
7bf19ebe-0dae-436f-a80d-588c2edbadca
1fe4d6f7-9c0b-4af9-93e4-f22b283ae47f
eb6b1846-96f7-46f2-a100-3b006f4e1ca9
a9026aa0-29bb-49c6-8896-c5c039e82558
6d16443f-d331-46b2-88e5-b18dcfd73ff1
3df33b4c-5602-44f9-8ca1-25260b1ec226
018a381f-5aee-44dd-bec6-a6b6f15c1dab
82773897-8190-422c-ad87-2c9a290f5a26
502c95d3-2837-4fe6-b6a2-b03488384f77
786806c5-7515-4799-b530-2c77fbbfc96c
347ec7c5-c476-4307-9794-5d4be75fafb0
c33d4af1-a965-40cc-ad38-1737dc5767a9
5f63058c-7bcd-4960-ab43-d403cb7780a5
3fcf61e2-83fd-4a3e-a94a-fc1431b43aff
beddf5ae-ec71-4de2-b18f-a6e347aafdb0
ddc1cb48-5622-43a4-9ba0-9aedb20de386
91befba1-944b-477b-93aa-e47955d0d6a4
08cfa58c-9c64-4ca3-87a2-9a3c21e294e3
357b0e8e-7e85-4a82-84d1-997015037ccb
84519331-2be6-455f-94b1-648b1fdd90ed

Questo articolo Jean Paul Gaultier per OVS, tutti i pezzi della capsule collection irriverente è stato pubblicato per la prima volta da Roberta Comes su Blog di Moda.

Continue reading

Mariagrazia Ceraso si racconta a Blog di Moda: “toglietemi tutto ma non la penna!”

14522850_1389713944379557_247138427302758707_n

Mariagrazia Ceraso, blogger e giornalista, si racconta a Blog di Moda in un’intervista esclusiva che esplora il suo cammino verso l’affascinante e deciso mondo della moda.

1. Chi è Mariagrazia Ceraso?

Giornalista e blogger di Venus at Her mirror dal 2010 per amore, parlo di moda, lifestyle, viaggi, tendenze, bellezza, food; storica dell’arte di formazione (sono laureata in Beni Culturali); viaggiatrice e sognatrice senza limiti (mi concedo almeno 3 viaggi all’anno… sono in viaggio mentre rispondo a questa intervista). Questa è la mia descrizione in poche righe. Sono Mariagrazia Ceraso, ho 26 anni e vivo a Napoli.

14519888_1390662734284678_6196673637474476854_n

2. Come è nata e come si è stabilita la passione per la moda?

Credo che sia nata con me o che l’abbia ereditata da mia madre. Perfezionista e amante degli equilibri, è riuscita a trasmettermi questo suo amore per il bello anche nel campo dell’abbigliamento. Devo dire che tutto ciò che fa tendenza mi colpisce, quindi credo di essere un’appassionata di moda nel senso più ampio del termine. Amo analizzare i trend, scovarne di nuovi in tempo per poterne parlare prima che dilaghino, ma soprattutto mi piace riadattarli al mio stile personale, sempre molto eclettico e colorato.

14639856_1395207803830171_8367996748888173579_n

3. Quando è subentrata la scrittura?

Toglietemi tutto ma non la penna! Ho sempre amato leggere (leggo tantissimo e libri di ogni genere) e scrivere, non a caso ho portato avanti studi alla facoltà di lettere, anche se con indirizzo artistico (la moda non è sempre una forma d’arte?). Proprio per questo ho dato vita al mio blog, grazie al quale ho trasformato il mio hobby in lavoro. Con Venus at Her mirror sono cresciuta professionalmente e personalmente, ho avuto modo di essere la maestra di me stessa (sono completamente autodidatta e autonoma sul mio lavoro, in pratica, faccio tutto da sola), ho capito cosa vuol dire inseguire un sogno quando ce lo hai nelle vene e ho avviato importanti collaborazioni con marchi internazionali come Asos, Zalando, L’Oréal, New Look, TopShop, Dessange, Sephora, Bulgari, Asus, Ebay, Michael Kors, Stradivarius, Suzuki, Cosmoprof e tante altre. L’intervento più importante è stato qualche mese fa su Rai Uno: una mia grandissima soddisfazione.

14642412_1395744553776496_508621235773806167_n

4. Prima blogger, poi giornalista o prima giornalista, poi blogger?

Prima blogger all’età di 20 anni e poi giornalista, da quando ne avevo 24. Ho voluto completare il percorso diventando giornalista. Attualmente scrivo per Glamour, per Bigodino.it e per #3DMagazine, un bimestrale cartaceo. Con l’esperienza di redazione per un famoso giornale online, ho così imparato a trattare qualsiasi tema, dalla cronaca all’economia, passando per il costume e l’attualità. Devo dire che la politica non è ancora il mio forte, ma studio per migliorarmi: un giovane che non si interessa di politica, è il primo artefice della morte del proprio Paese.

14718614_1401253183225633_2047308485637354857_n

5. Ci racconti della collaborazione con Glamour.it

Collaboro con Glamour da qualche mese, principalmente come redattrice per il settore bellezza. E’ molto interessante lavorare per una testata così importante, anche perché riesce a coinvolgerti in molte iniziative ed eventi, che rendono il lavoro ancora più dinamico e formativo (a proposito, c’è una novità per la metà di Novembre…).

14650064_1410812802269671_9154015917372553804_n

6. Cos’è la moda e che ruolo possiede all’interno della società di oggi?

La moda è sperimentazione e conoscenza. E’ un felice connubio di sapere, essere e apparire. Perché non c’è capo d’abbigliamento o accessorio che non abbia una storia, uno studio, una follia alle spalle. E occorre rispettarla e prenderne atto. Oltretutto, la moda pervade qualsiasi cosa che ci circonda, dal caffè che beviamo al bar più in voga alla città del mondo più visitata, fino all’intonaco più steso sui muri delle case e la macchina più venduta tra i giovani. Tutto è moda, basta solo non farsi travolgere, prenderne l’essenziale e rivalutarlo in base al proprio stile e alle proprie abitudini. La moda è anche e soprattutto equilibrio.

14480612_1388101281207490_7717153180197349383_o

7. Aneddoti particolari.

Di recente mi è capitato di trovarmi sul treno verso casa e nel mio vagone c’erano tre ragazze. Guardavano sullo smartphone e facevano commenti molto carini su look e make-up di un account Instagram. Incuriosita e un po’ impicciona, mi sono affacciata a sbirciare e ci ho visto me! Con l’ansia che dicessero qualcosa di cattivo (e per fortuna non è accaduto, altrimenti credo che avrei pianto!), sono rimasta ad ascoltarle in incognita e sentire i loro apprezzamenti, i commenti su cosa avrebbero copiato per il look della sera e qualche ricordo che avevano di ciò che avevo scritto negli articoli passati, mi ha dato uno slancio ancora maggiore. Volevo semplicemente ringraziarle.

14237628_1359784517372500_3368991874682481769_n

Questo articolo Mariagrazia Ceraso si racconta a Blog di Moda: “toglietemi tutto ma non la penna!” è stato pubblicato per la prima volta da Roberta Comes su Blog di Moda.

Continue reading