Nuovi fondotinta: Dress me perfect cushion di Deborah Milano

L’ispirazione arriva dritta dalla Corea, il nuovo trend sono i fondotinta in formato cushion. Si tratta di fondotinta liquidi in packaging compatto: c’è una spugna morbida impregnata che rilascia gradualmente il prodotto con una leggera pressione. Prima volta per me in assoluto con questo nuovissimo formato, il fortunato è stato il Dress me perfect cushion di Deborah Milano. Il packaging è compatto e leggero, come uno specchietto portatile. Si apre con un click e all’interno ci sono un applicatore morbido e un tappo per preservare il prodotto. Aprendolo trovate la spugna “cushion” imbevuta di fondotinta; premete leggermente con l’applicatore e poi tamponate sul viso. Se il packaging è decisamente differente, la modalità d’uso del fondotinta è classica e comoda. Il vantaggio più evidente Lo mettete in borsa, nella trousse, e potete portarlo in giro senza il pericolo che il fondotinta si rovesci/esploda/macchi qualsiasi cosa. Senza contare la difficoltà estrema di dover dosare un fondotinta fluido in bottiglia o tubetto nel bagno dell’ufficio o in viaggio, armeggiando con i pennelli in un ambiente a noi estraneo. Col Dress me perfect cushion è tutto a portata di mano, nella massima pulizia. La formula Il fondotinta è fluido e di coprenza leggera, ma comunque modulabile.

Questo significa che applicando il prodotto rilasciato ad una prima pressione il viso è già uniforme, ma per coprire eventuali macchie o imperfezioni conviene insistere con almeno una seconda passata. Il finish del prodotto è molto luminoso e naturale, ottimo per le pelli secche e normali, ma non da meno per quelle a tendenza oleosa. Tende a lucidarsi prima di un normale fondotinta ad effetto opacizzante, ovviamente, ma la soluzione è rapida: con un po’ di cipria torna perfetto. Il fondo ha un fattore protettivo 30, ottimo per il sole di primavera, in estate piena indossatelo comunque sopra una crema solare con protezione 50. La durata del fondotinta è davvero notevole. Come lo capisco? Da quanto persiste il blush sulle mie guance a fine giornata e, nel caso di questo dressi me perfect, è sempre rimasto intatto.

Come usare l’applicatore nella maniera corretta La parola d’ordine è picchiettare, cioè piccole pressioni sulla pelle dal centro del viso verso l’esterno. Di solito prelevo il fondotinta con due o tre pressioni, più o meno quella che ho individuato essere la quantità ideale per me, lo distribuisco con un lieve tocco su naso, fronte, guance e mento e poi lo lavoro per fonderlo con la pelle, anche con i polpastrelli, soprattutto sull’attaccatura dei capelli e sul mento così come consiglia Deborah Milano. Lavo l’applicatore ogni giorno a fine giornata e il mattino dopo è già asciutto. A questo proposito: non cedete alla pigrizia, lavate velocemente con un sapone neutro, anche quello per le mani, ma fatelo spesso, così che non diventi portatore di germi soprattutto dopo una giornata di ritocchi.

L’unico difetto dell’applicatore? Non si smacchia mai completamente, ma è un problema puramente estetico. Ho testato il cushion anche con diversi pennelli e il mio preferito è un duofibra: il prodotto si preleva sempre con la stessa comodità e preserva la modulabilità del fondotinta. Quattro colorazioni disponibili, Dress me perfect cushion è disponibile in tutte le profumerie ad un prezzo di circa 19 euro.

 

PURO 0%: LA NUOVA COLLEZIONE DEBORAH MILANO

 

Il mondo della cosmetica è fatto per sperimentare non solo con colori e formati dei prodotti, ma soprattutto con le formulazioni. Uno dei fronti più attivi adesso, per esempio, è quello dedicato ai prodotti privi di parabeni, siliconi, petrolati e fragranze. Deborah Milano ha mostrato grande sensibilità su questo tema e ha da poco lanciato quattro prodotti che rispettano tali requisiti: si tratta della collezione Puro 0% per il make up occhi (un mascara, un eyeliner in penna e una matita), e il fondotinta Perfect & Natural. A chi è indirizzata questa nuova collezione? Pensate a chi soffre di allergie, alle portatrici di lenti a contatto, a chi ha gli occhi sensibili, ma anche, più banalmente, a chi ha scelto di utilizzare cosmetici con ingredienti di maggiore derivazione naturale. Ma produrre questa tipologia di prodotti non è semplice, soprattutto perché è necessario mantenere alto il rendimento: il colore di questo trio Puro 0% sarà davvero nero e duraturo? Un fondotinta senza siliconi avrà un’alta performance cosmetica? Ma soprattutto, un fondo ricco di oli idratanti sarà davvero adatto a tutti i tipi di pelle? Dopo tre settimane di uso intensivo posso dirvi che ho sottomano i migliori prodotti senza parabeni, siliconi, fragranze, alcol, oli minerali e petrolati in commercio al momento.

Inizio da ciò che più mi aveva reso dubbiosa e sul quale non avrei scommesso: il fondo Perfect & Natural è un prodotto che promette una coprenza media, un finish totalmente naturale, imperfezioni minimizzate e zone lucide opacizzate, il tutto con una formula priva di parabeni, siliconi, petrolati e acrilati. Ho una pelle grassa e non ho mai avuto fortuna con i fondotinta di questo tipo. Al primo utilizzo mi son detta: “Ok, avrò la pelle lucida già tra mezz’ora”. Mi sbagliavo totalmente. Il fondotinta Perfect & Natural copre facilmente macchie ed imperfezioni  della pelle già alla prima stesura, migliora visibilmente l’aspetto dei pori dilatati, lascia respirare la pelle e si asciuga molto velocemente. Il finish non è né opaco, né lucido, ma una adorabile via di mezzo che rende la pelle vellutata e molto naturale. Non sono diventata lucida come avevo previsto, anzi questo fondotinta dura moltissimo senza venir via a pezzi. È talmente tanto efficace che persino il blush dura più a lungo. Ha una consistenza cremosa, facile da stendere sia con i pennelli che con le spugnette.

La collezione Puro 0%, dal canto suo, è ottima tanto quanto il fondotinta. Il mascara Puro Volume estremo fa esattamente quello che promette: ha uno scovolino ampio, ma che non macchia la palpebra, una consistenza cremosa che non lascia grumi, e una impugnatura grossa ed ergonomica che aiuta a pettinare le ciglia con estrema precisione. Sul sito di Deborah trovate il dettaglio degli ingredienti. Lo stesso parere entusiasta vale per l’eyeliner e la matita occhi. L’eyeliner in penna ha una punta extra fine e un colore nero intenso: molto facile da applicare, resiste, con mia somma sorpresa, anche senza primer e senza sbavare. Il finish è lucido, ottimo per il trucco da pin-up, ma anche per piccoli divertissement grafici. Anche la matita Puro ha un colore più che intenso: un nero assoluto per una formulazione ricca di cere vegetali. La mina è morbida, ma non sbava né durante l’applicazione, né dopo ore che è sull’occhio. Non amate il tratto di eyeliner netto? Applicatela sull’attaccatura delle ciglia e sfumatela con un polpastrello o con un pennello a setole compatte, il look smoky si può fare anche solo con questa matita. Anche in questo caso ottima tenuta senza primer occhi, incredibile. Il mio consiglio? Provate questa collezione se avete pelle e occhi sensibili, se soffrite di allergie a particolare ingredienti cosmetici, ma fatelo anche se ricercate semplicemente prodotti contenenti il più possibile ingredienti di derivazione naturale, la performance non vi deluderà è da 10 e lode.

 

TOP 7 BEAUTY DELL’AUTUNNO

best of beauty Cosebelle Mgazine

Nuova stagione arrivata? Ecco che tutti iniziano a parlare di rossetti più scuri, look autunnali, creme più nutrienti e cambiamenti di routine per adattarsi al nuovo clima e al freddo. Se vagate sperdute in cerca di qualcosa di nuovo da provare nel panorama cosmetico autunnale seguite i consigli di Cosebelle!

1  Ho acquistato pacchi di queste maschere Sephora presa dall’entusiasmo: chi non vuole girare per casa come una mummia egizia ogni tanto? Ciascuna busta contiene una singola maschera in tessuto da posizionare sul viso e lasciare agire; dopo circa 15 minuti rimuovetela e massaggiate per far sì che la pelle assorba l’eccesso di prodotto. La migliore della serie? La gialla al ginseng rivitalizzante, per coccolare la pelle che non si è ancora arresa all’arrivo dell’autunno.

2  La crema idratante cambia con le stagioni, in autunno serve un pizzico di idratazione in più contro l’azione degli agenti atmosferici. Delìdea bio cosmesi è un brand italiano di prodotti cosmetici naturali che ho acquistato da Eataly Bari, ma voi potete trovarli anche nei punti vendita indicati nel sito. Questa crema gel viso purificante è ricca, ottima per l’inverno delle pelli grasse o le pelli miste. Idrata con generosità, ma è di facile assorbimento, controlla le imperfezioni e ha un profumo di caramella.

3 e 4 Lo sapete, io amo con tutta me stessa i fondotinta Clinique. Il 3 è il fondo Antiblemish, il mio preferito di tutti i tempi, in versione compatta. Ottimo se applicato con un pennello a setole morbide, ma sorprendente anche con la spugnetta in dotazione se si vogliono camuffare i pori dilatati. Anche il Beyond perfecting si fa compatto e nella stessa polvere avrete un fondo uniformante e un correttore efficacissimo.

5  I colori d’autunno sono i vinaccia, i bordeaux, i rossi cupi, provateli anche sulle guance con un nuovo blush. Potete provare questo della Mac che nella collezione Mac-nificent me sfodera questo malva sontuoso, A Little Lusty, perfetto per chi vuole osare.

6  Cercate un mascara leggero, che definisca le ciglia e che si strucchi con facilità? Provate il Bare defining della Elf: low cost, leggero, con scovolino extra comodo. Separa bene le ciglia e le scurisce quanto basta, da indossare ogni giorno.

7  I colori d’autunno sulle labbra sono i miei preferiti in assoluto. Se volete avvicinarvi ai rossetti dalle tonalità più scure o, semplicemente, cercate qualche nuovo colore da aggiungere alla vostra collezione ci sono i Moisturizing lipstick della Elf. Il mio preferito? Wine tour, un rosso-viola corposo ed elegante. Non sono rossetti long-lasting, ma non vanno in giro per il viso. Se volete il colore pieno usateli con una matita labbra, altrimenti picchiettate lo stick sulle labbra per dare colore. Idratano, ma non sostituiscono il burro cacao, non aspettatevi troppo da un rossetto! Progetto grafico di Giulia Zoavo

 

IL NATURALE CHE CI PIACE, EPISODIO 8

Ritorna l’appuntamento con Il naturale che ci piace per parlare, senza angosce e diktat, di prodotti 100% naturali che funzionano. Non staremo a discutere se ecobio è meglio o se i siliconi sono mortali, piuttosto stiliamo un elenco di prodotti efficaci, se son naturali tanto di guadagnato, no? Pur non essendo una fondamentalista del naturale, ho la fissa di usare per i miei capelli solo prodotti provi di siliconi e, soprattutto, agenti schiumogeni aggressivi. Non lo faccio per particolari evidenze scientifiche, ma cerco di strapazzare i miei capelli fragili e sottili il meno possibile. Il “prodotto naturale che funziona” di oggi è uno shampoo biologico, prodotto col 100% di ingredienti naturali, privo di parabeni, prodotto con ingredienti vegani e gluten free. Il brand si chiama Rahua – Amazon beauty ed è made in USA. L’ispirazione viene direttamente dall’omonimo olio di bellezza prodotto dalle donne della tribù Quechua-Shuar che lo avevano per avere capelli corposi, lucidi, sani. Tutti i prodotti Rahua contengono i principi di quest’olio amazzonico, potevo io con la mia chioma sempre sofferente non provare questa linea? Ecco allora il Voluminous shampoo per dare corpo, volume e leggerezza ai capelli che tendono naturalmente ad afflosciarsi, ma ottimo anche per capelli che hanno perso la lucentezza e il brio dei bei tempi. Tra gli ingredienti c’è il tè verde, citronella, il già citato olio di Ungurahua, profumo di lavanda ed eucalipto per proprietà rilassanti durante l’utilizzo. L’uso regolare migliora di molto i capelli malconci, niente effetto afro dopo il primo utilizzo se siete drammaticamente lisce, impariamo a pretendere effetti verosimili dai prodotti, ma capelli visibilmente più sani sì, decisamente. Dove acquistare i prodotti Rahua- Amazon beauty? Nello shop ufficiale, Beauty bay o Beautyhaolic. La bottiglia da 275 ml costa all’incirca 31 euro.

 

I COMANDAMENTI DELLA PELLE BELLA: LA DOPPIA PULIZIA

The organica pharmacy, Carrot butter cleanser detergente

Il primo comandamento della pelle bella: struccatevi alla perfezione e pulite il viso ogni sera prima di andare a dormire. Non saltate mai questo rito, nemmeno alle 4 del mattino, nemmeno dopo una giornata estenuante. Ora, se lavare il viso fa bene, lavarlo due volte sarà ancora meglio? Mi ero già posta questa domanda e mi ero data la risposta sbagliata, o, meglio, avevo provato a farlo con una sequenza sbagliata di detergenti schiumogeni. Un disastro. Niente di personale con i due detergenti, era l’abbinamento ad essere errato. Oggi voglio dirvi che sì, la pelle migliora davvero con due detersioni, perché, che vi trucchiate o meno, lo sporco, lo smog, i residui di trucco, di creme solari si attaccano alla pelle e ne spengono la bellezza naturale. Ma adesso vi spiego bene come fare.

The organica pharmacy, Carrot butter cleanser detergente

Doppia pulizia doppi benefici Quali sono questi due momenti di pulizia? 1 Latte detergente, balsamo o acqua micellare per struccarsi o togliere lo sporco della giornata dal viso 2 Detersione più profonda con prodotti più corposi e senza schiuma. Io, per esempio, sto usando il Carrot Butter di The Organic Pharmacy Il Carrot Butter assomiglia ad una cera per la consistenza, ha un fortissimo odore di rosmarino ed è un piacere massaggiarselo sulla pelle, diventa un olio corposo profumatissimo. Per sciacquare il viso, però, ci vuole più di qualche spruzzata d’acqua, come ci aveva abituate quest’altro balsamo Clinique, meglio come struccante semplice.

The organica pharmacy, Carrot butter cleanser detergente ingredienti

Prendete un panno di microfibra, un asciugamano morbido, bagnatelo con acqua tiepida e togliete via ogni residuo. Pelle pulitissima, morbida e idratata. Non strofinate stile carta vetro, qualche passata e andrà via. Se vi sembra di avere ancora il prodotto sulle mani niente paura, sciacquatele con acqua calda. Detergenti schiumogeni: fanno male? Come avrete notato non uso più detergenti schiumogeni per il viso. Non sono il male assoluto, non scappate a buttar via tutti i vostri vecchi prodotti perché non c’è nessun crociata da fare.

The organica pharmacy, Carrot butter cleanser detergente inci

Li uso anche io ogni tanto e ne esistono di ottimi, come questo al pompelmo per esempio, ma sgrassare con detergenti scadenti e aggressivi più volte giorno la pelle è controproducente. Si distrugge la sua protezione naturale, si rischia di irritarla, di aumentare le imperfezioni ed esporla ancora di più agli agenti esterni. Ci vuole misura, oppure detergenti in diversi formati. I consigli Cercate detergenti non schiumogeni naturali? Provate il Carrot Butter, potete acquistarlo su Beautyhaolic a 49.95 euro. cercate altri brand? Provate la Ren Cosmetics. Il resto dei comandamenti per la skincare? Li trovate nella descrizione della mia routine.