Etro Uomo autunno inverno 2018 2019: l’installazione Dandy Detour

Per celebrare l’anniversario del marchio, Etro racconta attraverso l’installazione Dandy Detour al Palazzo del Ghiaccio, tutto l’amore per la bellezza collezionato in 50 anni.

Un percorso per esplorare l’essenza dell’uomo Etro, il Dandy che ci invita nella sua casa per un viaggio alla scoperta della sua vita privata e dei suoi ricordi. Interprete della bellezza ed abitante del mondo, il Dandy è un uomo curioso ed eclettico. È un viaggiatore appassionato, con un forte legame con le sue radici: un mix camaleontico tra David Bowie e Bruce Chatwin.

Percorrendo un itinerario immaginifico all’interno dei suoi piccoli universi, vissuti o avvenuti solo nella mente, sarà possibile sentirsi come a casa interagendo con tutto quello che appartiene e circonda l’uomo Etro. Ogni stanza racconta un principio diverso dell’essenza del Dandy, per ascoltare e condividere i pensieri, lasciando scorrere il tempo in libertà.

I materiali autunnali sono estremamente pregiati e trasformano i capi in preziosi arazzi e tappeti orientali, attraverso lavorazioni capaci di far emergere un nuovo linguaggio visivo. I motivi rimandano alla tessitura Navajo, ai tessuti persiani e agli arazzi celtici e sono reinterpretate sui cappotti in lana o sfumate su parka e bomber. Le lavorazioni jacquard si mostrano su blazer in lana e su cappotti decorati con foglie sinuose,
mentre il velluto, leggero ma di sostanza, sfoggia colori brillanti e stampe vivaci anche sui pantaloni a coste.

Le camicie sono realizzate in fibre di eucalipto eco-sostenibile e sono morbide al tatto proprio come il cotone. Il canvas è utilizzato nei cappotti ispirati all’abbigliamento da lavoro, consumati e imperfetti secondo il principio estetico giapponese del Wabi-sabi.

GUARDA ANCHE: Etro presenta la nuova fragranza Shantung

Il vocabolario simbolico di Etro permea tutta la collezione: l’iconico motivo Paisley è più presente che mai, ricamato con un effetto ali sul retro dei cappotti in lana, volteggiando psichedelico su un bomber in velluto arancione acido o inciso sul retro di una giacca in pelle color caramello.

I principi della sartorialità classica britannica sono presi come punti di riferimento, poi rapidamente scardinati, come sui bordi dei trench a quadri, lasciati grezzi ed incompleti. Ricami e perline sono presenti sul bordo di lunghi cappotti in lana, o come affascinanti dettagli di luccicante artigianalità su giacche da smoking. I motivi patchwork tornano sui cappotti e su morbidi blazer in velluto, lana cotta e jacquard effetto arazzo.

La Natura si manifesta sulla collezione: i blazer e i maglioni sono stampati come cortecce, marmi venati o malachite con i suoi anelli concentrici color turchese. I colori ricchi e vibranti, blu notte, viola, fucsia e ametista, mentre il verde foglia è abbinato al lime e al turchese; delicate tonalità crema e marrone chiaro convivono con il giallo eccentrico, l’arancione bruciato e il rosa.

Questa stagione le silhouette sono delicatamente esagerate: i pantaloni in lana a vita alta sono ampi e svolazzanti, le spalle arrotondate dei blazer in velluto e alpaca cadono morbide e le maniche dei maglioni in cashmere sono leggermente più lunghe, per dare una sensazione di vissuto. I bordi a coste dei maglioni in lana con scollo a V ispirati al cricket, sono allungati e, con un rimando agli anni Settanta, i colletti delle camicie hanno punte più lunghe. I cardigan e le giacche dal taglio squadrato presentano elaborati motivi jacquard o decorazioni intricate con vortici in pelle o in lana ricamata.

In perfetto stile Dandy, le calze sono colorate e si abbinano impeccabilmente al look. Le calzature della stagione comprendono stivali da lavoro in pelle vissuta, mocassini in velluto a coste ricamati e stivaletti con fibbie vistose. Gli accessori si svelano come inaspettati dettagli: invece delle cravatte, i colli delle camicie sono arricchiti da spille gioiello. Pietre dure, come il marmo e la malachite, decorano i revers di blazer e cappotti: un piccolo ricordo della cultura e tradizione senza tempo della collezione del Dandy.

Continue reading

Prendi il tuo cuore, fallo in mille pezzi

sogni
Siamo questo ogni volta che rincorriamo ciò che vogliamo, anche fosse un amore. Alla ricerca di qualcosa che seguiamo con volontà. Sogni e obiettivi che ci rendono vivi, facendoci uscire dall’immobilismo di una connessione wi-fi, di un iPhone e di una batteria scarica. Che i messaggi dovrebbero servire solo da cornice alle emozioni, con poche parole. Ti penso, mi manchi, ti voglio qui. Servono i silenzi, a volte. Davanti a un bicchiere di vino bianco con la musica in sottofondo. Le note di The power of love. Ed è proprio la forza dell’amore a darci coraggio, a purificare l’anima per la rincorsa smisurata in quello che ci rende felici. Respira, buttati, non guardarti indietro ma sempre avanti. Perché i sogni vanno rincorsi e poi afferrati per mano per stringerli forte e per sentire il battito del cuore esplodere. Il tuo.

Prendi il tuo cuore, fallo in mille pezzi.
E lancialo tra le stelle.
Prima di ricominciare a rincorrere un altro sogno ancora.
E poi un altro ancora.

f fs

L’articolo Prendi il tuo cuore, fallo in mille pezzi sembra essere il primo su Glamour Marmalade.

Le maschere in tessuto TonyMoly che stanno facendo impazzire tutte: dove comprarle e perché

<maschere-tessuto-tonymoly

Non sono una novità dell’ultimo minuto, eppure una promozione presente su Amazon le ha rese ancora più richieste e desiderate. Le maschere in tessuto TonyMoly, I Am Real Mask Sheet, sono maschere usa e getta, vendute in confezioni singole, pensate per ogni tipo di esigenza: pelle secca, incarnato spento, necessità di idratazione, maschera nutriente, purificante, ecc… dall’inci positivo (non contengono generalmente parabeni, talco, trietanolammina e benzofenone).

Generalmente in Italia hanno un costo di 5,50€ ciascuna, ma su Amazon la confezione composta da 11 maschere in tessuto, una per ogni tipo, ha il prezzo di 13,58€. Un affare che centinaia di ragazze non si stanno lasciando sfuggire; anche io le ho acquistate qualche settimana fa e le utilizzo ogni volta che ho voglia di una breve coccola a casa. Questo è il link diretto per acquistare le Maschere TonyMoly su Amazon. A me (che ho Amazon Prime) sono arrivate in tre giorni circa, se non avete un abbonamento Amazon Prime arriveranno un po’ dopo, basta leggere nella pagina la data di consegna prevista. Io dico che la qualità delle maschere ed il prezzo scontatissimo valgono decisamente qualunque attesa.

Devo ancora provarle e scegliere le mie preferite, ma su Snapchat mi avete chiesto dove ho acquistato la confezione da 11 maschere TonyMoly super scontate e in quanto tempo mi sono arrivate e allora: le ho prese su Amazon, sono arrivate in 5 giorni incluso il weekend. Tutt’e insieme le ho pagate 13€ circa. #TonyMoly #beauty #amazon #amazonprime

Una foto pubblicata da Sonia Tiffany Grispo (@sonia_grispo) in data:

Come usare le maschere in tessuto TonyMoly?

Ogni confezione contiene una maschera impregnata di prodotto, talmente tanto che per non sprecarne neanche una goccia, suggerisco di raccogliere dalla confezione con le dita il prodotto che la maschera non è riuscita ad assorbire e di applicarla su collo e decollété. Una volta tirata la maschera fuori dalla sua confezione è sufficiente applicarla sul viso, ed aspettare fra 15 e 30 minuti, finché il prodotto non sarà stato quasi completamente assorbito dalla pelle. Dopo non lavate il viso e se avete eccesso di prodotto e non volete aspettare che si assorba da solo, passate un kleenex o un dischetto di cotone sulla pelle.

Data di scadenza delle maschere

Se volete controllare la data di scadenza delle maschere che vi sono arrivate, state attente ad interpeatre bene la dicitura, perché la data che leggete sul retro, in fondo potrebbe essere quella di PRODUZIONE non di scadenza. Come capirlo? Alla fine dei numeri (scritti secondo lo schema ANNO/MESE/GIORNO, trovate una scritta in coreano, nell’immagine qui sotto trovate la traduzione:

data-scadenza-maschere-tonymoly-scadute

Manufacturing Date: Data di produzione

Expiration Date: Data di scadenza

Sulle mie maschere per esempio leggo: 20160613 seguito dalla prima scritta in coreano, quindi la data di produzione. Se la data di scadenza non è presente probabilmente deduco che il prodotto non abbia scadenza, a meno che non venga aperto e, trattandosi di una maschera monouso, se l’avete aperta lo avete fatto per usarla.
Continue reading

Gioca(te)la.

Siamo pronte a lasciarci andare, a regalare il cuore per poi riprenderlo in mille pezzi che rimetteremo insieme non senza dolore, non senza l’ostinazione. Quella stessa ostinazione che ci permette di guardare avanti. Dimentichiamo il passato ma a ogni delusione ci barrichiamo dietro muri che diventano barricate, trincee dietro le quali ci nascondiamo e poi ci abituiamo a stare. Impariamo le strategie della difensiva, a studiare ogni singola mossa, ogni parola sussurrata. E se incontriamo qualcuno che cerca di renderci felici, a cui interessiamo in maniera incondizionata, siamo disilluse e indietreggiamo. E questa è la più grande sconfitta: quando permettiamo al passato di cambiarci.

Se ti rende felice, anche fosse solo un istante: gioca(te)la.
E cambia il gioco, non permettere al gioco di cambiare te.

marti

marti 1

Blackout tattoo, la nuova tendenza in fatto di tatuaggi

Avere il corpo quasi completamente ricoperto di tatuaggi è il trend più alla moda degli ultimi anni. Sono pochissimi infatti coloro che hanno scelto di non adornare neppure con un piccolo disegno o con una scritta le braccia, le gambe o il busto. Se qualche settimana fa hanno fatto molto parlare i tatuaggi impercettibili alla luce del sole e visibili solo al buio, questa moda decisamente opposto lascerà tutti senza parole.

Si chiamano Blackout Tattoo e sono caratterizzati dalla presenza di moltissimo inchiostro nero. Basta inserire su Instagram l’hashtag #blackouttattoo per capire che sono moltissimi coloro che “colorano” intere parti del corpo con il nero, lasciando in bianco solo il disegno che si desiderano evidenziare. I Blackout Tattoo sono l’ideale anche per coloro che vogliono coprire un vecchio o imbarazzante disegno che portavano sul corpo, senza dover ricorrere al costosissimo trattamento laser. Uno degli artisti più famosi specializzati in questo genere è Chester dell’Oracle Tattoo, un centro di tatuaggi a Singapore, che crea sulla pelle dei clienti delle opere d’arte simili. Uno dei più incredibili?

Quello fatto ad una donna, che ha deciso di ricoprire con dell’inchiostro nero le braccia e la parte superiore al seno. Coloro che sono appassionati di tatuaggi e che sognano il momento in cui finiranno ancora sotto “le grinfie” del tatuatore non potranno dunque dare a meno di questa nuova tendenza, di sicuro saranno i più alla moda la prossima estate.