Festival di Cannes: Bella Hadid brilla sul red carpet in rosso Dior

Bella Hadid

Bella Hadid ha lasciato tutti senza fiato con un abito rosso cupo da vera principessa. Ecco il suo look a Cannes 2017.

Sono parecchie le star che si sono mostrate sul red carpet a Cannes 2017 e le loro mise – da Lily-Rose Depp a Rihanna, da Emily Ratajkowski a Eva Herzigova fino ad Adriana Lima – hanno letteralmente lasciato senza fiato e scatenato foto, commenti e condivisioni social. Nei rutilanti giorni sulla Croisette, una delle cose più chiacchierate sono proprio i vestiti scelti dalle dive – attrici o modelle – sul red carpet.

Ma uno dei momenti più sorprendenti degli ultimi giorni è stata l’apparizione della modella più versatile e trasformista degli ultimi tempi, Bella Hadid (seguila sulla pagina FB italiana) con un abito da vera principessa firmato Dior e rosso fiammante. Il vestito, con una trama a nido d’ape, ha un bustino stretto senza spalline e una gonna ampia e fiabesca. Sogno rosso sul tappeto rosso, Bella ha condiviso il proprio look su Instagram con uno scatto che la ritrae sensuale e bellissima con i suoi lunghi capelli scuri, il punto rosso scarlatto del vestito e collana scintillante con testa di serpente in coordinato con tre bracciali. I capelli semi-raccolti mostravano perfettamente il viso diafano e d’alabastro della splendida modella. La foto di Bella ha conquistato più di 500mila like e un fiume di commenti. Anche se qualcuno non ha gradito il vestito: “Sembra una trapunta!”.

Goal #bellahadid

Un post condiviso da The Catwalk Italia – TCI (@thecatwalkitalia) in data:

Il make up con cat eye e labbra rosse della star mettevano in evidenza ancora di più i lineamenti perfetti e l’allure stupenda della modella. Bella, come durante lo scorso Cannes, è stata anche questa volta la regina del Festival. Dopo la serata, la modella ha indossato un abitino color ghiaccio per una notte di follia insieme a Kendall Jenner. Quali altri abiti ci riserverà? E quali altre sorprese?

Dior Baby ❤️

Un post condiviso da Bella Hadid (@bellahadid) in data:

LEGGI ANCHE CANNES 2017: MONICA BELLUCCI E LE PRIME STAR SUL RED CARPET

Photo Credits Instagram, Twitter

Continue reading

Dior Haute Couture PE 2017, il debutto incantato di Maria Grazia Chiuri

Al Musée Rodin a Parigi ha sfilato la collezione primavera estate 2017 firmata Maria Grazia Chiuri per Dior; il debutto è stato una pura magia tra l’esaltazione dell’artigianato e il rispetto dei codici Dior

Una location da sogno e un mood fiabesco: ecco il risultato della sfilata parigina al Musée Rodin per la collezione Haute Couture Primavera Estate 2017 di Dior che ha segnato il debutto della firma italiana di Maria Grazia Chiuri. Il front row come consuetudine, ha visto la presenza di attrici quali Kirsten Dunst e Diane Kruger, Anna Wintour e Suzy Menkes. Gli abiti presentati sembrano rappresentare una fiaba; la location ricordava un mondo incantato, a metà tra il bosco di Biancaneve e il Giardino di Alice nel Paese delle Meraviglie. Per celebrare i 70 anni della maison, tanti sono i richiami e gli omaggi a monsieur Christian Dior; “Le pietre, gli alberi, gli esseri, un gesto meccanico, un raggio di luce trasmettono piccoli messaggi frammentati da cogliere all’istante”, scriveva nelle sue memorie; e la Chiuri si ispira proprio alle pietre, agli alberi e ad un mondo fantastico.

Dior Haute Couture PE 2017, il debutto incantato di Maria Grazia Chiuri

Tessuti luminosi e fantasie romantiche hanno fatto da padrone in passerella; l’occhio cade sicuramente su gli eclettici copricapi che ricordano corone di fiori alla Frida Kahlo, piume eleganti e le Bar Jacket iconiche della maison proposte con un cappuccio che riporta subito al candido allure delle favole. I colori predominanti sono pastello, delicati e dai toni caldi; il pizzo e il tulle ricordano le nuvole e le modelle sembrano tutte le protagoniste di una fiaba ultra chic. Per il suo debutto con l’Haute Couture la Chiuri, che a settembre aveva incentrato la collezione su messaggi di emancipazione femminista, si concentra sulla femminilità e la sensualità pensata per il corpo femminile, insegnando che l’alta moda è creata per sognare.

Dior Haute Couture PE 2017, il debutto incantato di Maria Grazia Chiuri

“Ho pensato questa collezione come fosse un sogno, un viaggio dentro un giardino a labirinto in cui si svolge una festa in maschera“, racconta la stilista. “È una suggestione che viene soprattutto dal mio continuo studio di Christian Dior. Più mi avventuro dentro la sua vita, più scopro angoli che non conoscevo. Ho un senso di dovere e di rispetto verso questa storia. C’è molto della scenografia francese in questa collezione e allo stesso tempo c’è il mio culto italiano per l’artigianato e per il lavoro d’atelier”.

Dior Haute Couture PE 2017, il debutto incantato di Maria Grazia Chiuri

Continue reading

Dior J’adore 2016

J’Adore, l’inevitabile Dior Eau de Parfum da oltre 15 anni
Ci sono profumi che odore sembra semplicemente senza tempo. Inoltre, nella tradizione del succo più iconico della tradizione dell’alta profumeria francese, Dior sembra aver creato una leggenda nel 1999. Avrete riconosciuto, questo è il must J’Adore Eau de Parfum Dior. Questa è la gioia del cerchio femminile da oltre 15 anni e si posiziona come uno dei profumi più venduti al mondo.

L’eleganza senza tempo di profumo Dior in un

Mr. Dior ha sempre dedicato una grande passione nella creazione di bellezza femminile. Questo creatore audace e visionario ha dedicato tutta la sua vita a mettere le donne al centro dell’attenzione e renderle più belle. Passò alla partenza progettando le più belle abiti Haute Couture. Tuttavia, Dior ben presto estendere la propria attività alla profumeria. Inoltre, tra gli oli essenziali di Dior J’Adore fa. Esso raffigura l’immagine di una bella donna, felice e libero. Si tratta di un succo di frutta fatta di leggerezza, passione ed emozioni. Ciò richiede l’azione e ad arrendersi. Egli incarna il suo unico spontaneità e aspetto carnale, auspicabile e ragionevole per la donna Dior. Il J’Adore Eau de Parfum è mostrato come un moderno stile patrimonio New Look instillato da Christian Dior nel 1947. Esso riunisce in sé una raffinatezza non comune, un senso della moda incredibile e il desiderio di sedurre con classe. Si tratta di un succo di frutta sovrano da euforia e rivelando un profumo estremamente chic.

Pierpaolo Piccioli nominato unico Direttore Creativo di Valentino

“Maria Grazia Chiuri lascia il suo ruolo di Co-Direttore Creativo dopo 17 anni con l’Azienda e 8 nel ruolo di Co-Direttore creativo per intraprendere un nuovo percorso professionale”. Con queste parole l’ufficio stampa della Maison Valentino ha reso ufficiale l’annuncio dell’abbandono di Maria Grazia Chiuri della direzione creativa della casa di moda. Pierpaolo Piccioli prende così il timone, diventando unico Direttore Creativo. In quale direzione si muoverà la stilista? Sembra che l’annuncio ufficiale di Dior sia alle porte e che la sua nomina a capo del brand francese sia imminente. Si divide così una delle grandi coppie della moda. Un binomio che è stato in grado di dare un nuovo volto a Valentino, fresco e moderno, completandosi a vicenda in un lavoro che ha fatto della passione il pilastro portante.

“La Valentino e le persone con cui lavoro sono una grande parte della mia vita. La mia decisione di portare avanti la guida creativa di questa Maison è data dalla forte passione che anima il mio lavoro e dalla voglia di continuare ad esprimere qui, la mia visione stilistica”. ha commentato Pierpaolo Piccioli.

Maria Grazia Chiuri ha invece tenuto a ringraziare per il percorso che ha seguito fino ad oggi e che l’ha proiettata in un mondo – quello di Dior – che vede per la prima volta una donna al timone. “Ringrazio il Sig. Valentino Garavani e il Sig. Giammetti per il sostegno avuto in questi anni e per quanto ho imparato da loro. Ringrazio il Dott. Sassi e tutte le persone che lavorano nell’azienda Valentino per il sostegno avuto in questi anni. Ho condiviso con Pierpaolo gran parte della mia vita lavorativa ed è stata un’esperienza di molti successi creativi insieme. Sono pronta a rimettermi in gioco”.

Dior svela il nuovo direttore creativo

Dopo l’addio ufficiale di Raf Simons lo scorso ottobre, un solo dubbio aleggiava sulle passerelle di Dior, a chi sarebbe passata la conduzione della maison?
A togliere ogni dubbio è stata l’agenzia di stampa Reuters che ieri ha svelato il fatidico nome, Maria Grazia Chiuri sarà il nuovo direttore creativo della casa di moda francesce.
La stilista sarà la prima donna in 70 anni alla guida di Dior e ricoprirà il ruolo che è un tempo è stato di grandi personalità come Yves Saint Laurent, John Galliano e Gianfranco Ferrè.
Dal 2007 dopo l’addio di Valentino Garavani, Maria Grazia Chiuri fa coppia fissa con Pierpaolo Piccioli alle redini della maison Valentino, che cedette la proprietà al gruppo Qatar Mayhoola, a condizione che fosse sostituito da questi due stilisti. Ora si spezzerà u sodalizio che va avanti da quasi dieci anni, insieme hanno dato un nuovo volto alla casa di moda italiana, rinnovandosi e facendosi conoscere anche dalla clientela più giovane. Un esempio è la collezione Rockstud che fa impazzire le ragazze di tutto il mondo con i suoi accessori borchiati.

Dior spera che la Chiuri attui un’innovazione vincente come quella apportata a Valentino. La maison infatti ha registrato in questi ultimi anni un netto calo delle vendite che è stato attribuito in parte alla diminuzione dell’interesse delle nuove generazioni al mercato del lusso. A non convincere però sono anche le collezioni disegnate da Raf Simons, molto eccentriche, che si distaccano dall’identità originaria del brand. Christian Dior è da sempre sinonimo di femminilità e lo stile romantico e fatato proposto da Maria Grazia Chiuri sembra essere più in linea con i gusto della maison.
La sfida non sarà facile, la stilista dovrà portare alla scoperta della vera anima della maison e questa volta non ci sarà il suo braccio destro ad aiutarla.

La notizia ufficiale sarà data nei prossimi giorni dopo le sfilate di Dior che si terranno a Parigi.
La maison Valentino rompe il silenzio e ieri sera fa uscire un comunicato stampa: «In riferimento all’uscita di Maria Grazia Chiuri da Valentino e nel rispetto della prossima sfilata Haute Couture del 6 luglio su cui Chiuri e Piccioli stanno entrambi lavorando con il loro team, la maison Valentino non ha commenti in merito».