Veronica Ferraro di The Fashion Fruit: forma ritrovata grazie a dieta e attività fisica

Che la blogger Veronica Ferraro, autrice di The Fashion Fruit, fosse dimagrita visibilmente è cosa certa. Grazie all’aiuto del fidanzato, il personal trainer Giorgio Merlino, nonché anche manager di Veronica, uan giusta dieta e tanta determinazione, la fashion blogger è riuscita a perdere 12 chili.

Parliamo di una delle più note fashion blogger italiane che, aprendo uno dei primi blog di moda, ad oggi conta 2.686.990 followers sulla pagina Facebook del suo blog, 482.000 follower Instagram e quasi 20,000 visulizzazioni dei suoi video su Youtube.

Tramite le foto pubblicate sull’account Instagram e i consigli dispensati sul suo blog The Fashion Fruit, la blogger invita i suoi followers a non cadere vittime dei problemi dell’alimentazione. Lei stessa dichiara – come riportato su un articolo di Corriere.it – di essere stata vittima della pigrizia e del cibo spazzatura per molto tempo, fin quando è scattata la voglia di cambiare.

Da due anni circa, grazie ad un’alimentazione equilibrata e sana ed attività fisica, ha ritrovato la sua forma fisica.

Nel suo blog, Veronica Ferraro incoraggia le sue seguaci a non mollare, offrendo anche piccolo segreti per trovare la voglia di andare in palestra ad allenarsi. La blogger è diventata un modello da seguire per molte donne, non solo adolescenti, che le inviano ogni giorno migliaia di messaggi, a quali Veronica cerca di rispondere a tutti.

Un post condiviso da Veronica Ferraro (@veronicaferraro) in data:

Il consiglio di Veronica sulla dieta? Non seguire diete sul web, poiché sono prestabilite e non tengono conto delle necessità e caratteristiche dello stato fisico di ognuna.

Il cambiamento fisico di Veronica e la determinazione che ha avuto nel raggiungere i suoi obiettivi si sono trasformati in un successo tanto che la blogger, a seguito delle numerose richieste, ha deciso di aprire un canale Youtube in cui mostrare le sue sedute di allenamento.

Ogni sessione dura al massimo 45 minuti e il segreto per non mollare – continua Veronica – è praticare sport in due così da motivarsi a vicenda.

Veronica Ferraro e il fidanzato Giorgio Merlino

Veronica e Giorgio si sono incontrati ad Ibiza 5 anni fa. Attualmente vivono a Milano insieme ad una cagnolina di nome Amelia. Spesso sono in viaggio per seguire i progetti di Veronica. Giorgio, che nella vita è un personal trainer, ha sicuramente contribuito al cambiamento fisico di Veronica, dandole il suo supporto nei momenti più difficili.

I due penserebbero anche al matrimonio, previsto per il prossimo anno: una cerimonia in Grecia con soli pochi intimi.

Continue reading

Ricordi e madeleine

PicMonkey Collage

Notti che sono pomeriggi e mattine che sembrano notte fonda. Vivo capovolta. Spettinata e con poche ore di sonno. Non ho una canzone preferita in questo momento ed è un peccato. Solo chi sa cosa significhi non avere una melodia, può capire come sia triste: è come se mancasse un qualcosa che racconti un momento. Vi è mai capitato di ascoltare la radio, magari mentre state guidando, e mandano in onda una canzone della tua paylist di vita? Non siete colti da una insolita malinconia, nostalgia o da una risata improvvisa? Quella canzone racconta qualcosa di voi, una parte del passato che in quell’istante avevate dimenticato, cogliendone addirittura i profumi. Effetto Madeleine, direbbe Proust. E ogni volta che succede, mi emoziono davvero, è come se rivivessi tutto. Con il senno del poi, tutto sembra così semplice e ci scappa sempre da ridere. Perché? Perché ho vissuto. E il bicchiere, a me, piace vederlo sempre mezzo pieno, traboccante. Meglio se di mojito.

Non avere una canzone significa che manca qualcosa.
Mi mancano non le emozioni, ma le sorprese, anche solo fossero fiori.
(A proposito, il consiglio per San Valentino è uno: non diamanti ma fiori come se piovesse.
Ed evitate la cioccolata che siamo a dieta).

Ho fatto il punto della situazione attuale.
Ormai esco così: direttamente in sottoveste.
Ma con il velluto ai piedi.

Stivali: Jessica Buurman

DSCN0064

Le cattive abitudini che fanno bene alla salute: spettegolare, dire parolacce…

Le cattive abitudini che fanno bene alla salute- spettegolare, dire parolacce

Se abbiamo avuto dei bravi genitori, siamo cresciuti con il sottofondo di frasi come “questo non si fa” o “non essere maleducato/a” che accompagnavano gesti e abitudini che a noi venivano naturali e mica così tanto gravi e invece, crescendo, abbiamo imparato che in effetti secondo la società i nostri genitori avevano ragione.

Ma oggi arriva la rivalsa: gli esperti hanno scoperto le cattive abitudini che fanno bene alla salute, preparatevi a rinfacciare a chi di competenza che le vostre sono tutt’altro che vizi!

Spettegolare: condividere segreti, fare gossip, distende i nervi e allontana lo stress. Lo dicono i ricercatori dell’University of California di Berkeley e quelli di Harvard i cui studi evidenziano effetti positivi sul cervello nei soggetti che praticano il gossip. Unica raccomandazione? Deve essere sano e motivato da una giusta causa, come allertare un amico o un collega. A quanto pare chiacchierare dal parrucchiere di quell’attore che va a letto con quell’attrice lì non avrebbe gli stessi effetti (ma fa comunque trascorrere il tempo più velocemente).

Dire le parolacce: Fa bene se avete appena sbattuto il mignolo contro uno spigolo, vi siete chiusi le dita dentro un cassetto mentre sistemavate l’armadio o avete preso male la mira applicando il mascara e vi siete “cecate un occhio”. In questi casi e tanti altri, secondo gli psicologi dell’Università inglese di Keele, dire parolacce fungerebbe da naturale antidolorifico, perché imprecare aumenta i livelli di aggressività nel corpo e quindi la produzione di adrenalina, aumentano da soglia di sopportazione del dolore, con un effetto analgesico del tutto naturale.

non rifare il letto fa bene allasalute

Non rifare il letto: Sebbene da adolescenti questa sia stata la problematica maggiormente affrontata dai nostri genitori, a distanza di anni scopriamo che avremmo potuto usare una buona scusa, ovvero che lasciare il letto sfatto diminuisce il rischio di allergie. Come? Rendendo difficile la vita agli acari della polvere (ce ne sono circa 1,5 milioni in mezzo alle nostre lenzuola) che trovano terreno fertile nelle zone calde.

Dormire di più: rigenera i neuroni e fa bene al cervello, mentre dormire poco espone al rischio di malattie cardiache e aumento di peso. Quindi se vi dicono che dormite troppo voi rispondete che vi state facendo belle o che state seguendo una dieta ;).
Continue reading

Mentire sapendo di mentire

gli-ex-da-dimenticare

Impossibile non mentire una volta nella vita. Succede come quando ci si innamora: prima o poi capita. E non è nemmeno così difficile, anzi. A volte si perde la testa in maniera così veloce. Mentiamo , così, sapendo di mentire. Sui messaggi arrivati e poi cancellati, sugli orari di ritorno a casa, sulle serate, sulle telefonate e amanti vari in agenda. Sulla taglia: che dire “indosso una 38” anche quando abbiamo una 46, fa sentire più leggere. Sui sentimenti che possono perdere la strada e immergersi in un abisso infinito, oscuro. Perchè spesso ammettere che non ci si ama più diventa più complesso che continuare a credere di amarsi.

Così mentiamo. Soprattutto sugli anni, sulla dieta e sugli amori passati che spesso si dimenticano passati nella tua vita con la stessa durata con cui un chicco di mais diventa un pop corn. Una frazione di secondo che ti porta a chiederti per tutta la vita “ma come diamine ho fatto?”. E cominciamo ad avere la sensazione del tempo che passa quando quegli ex adolescenziali con i quali non vorresti mai essere stata entrano, dopo la prima sbornia e il primo jeans a zampa, nella definizione di “errori giovanili”.

mentire-sapendo-di-mentire

fashion-details

fenicottero-rosa

L’articolo Mentire sapendo di mentire sembra essere il primo su Glamour Marmalade.

Addio al colesterolo con una dieta a base di legumi

Addio al colesterolo con una dieta a base di legumi

Una porzione al giorno di legumi (ceci, piselli, fagioli, lenticchie) abbassa del 5% i livelli di colesterolo Ldl, quello considerato “cattivo” per la salute.

Un calo non trascurabile, se si pensa che può portare a una diminuzione del 5-6% per il rischio di malattie cardiovascolari . Lo hanno scoperto i ricercatori del St.Michael’s Hospital di Toronto, in Canada, sulla base di 26 studi che hanno coinvolto in totale più di mille individui. Gli uomini trarrebbero più beneficio delle donne, forse perchè presentano di partenza livelli di colesterolo nel sangue superiori.

Fonte| For men magazine

Foto| dietaland.com