Tonymoly, cosmetici efficaci dalla Corea del Sud

Questi in foto non sono giocattoli, né soprammobili, ma una nuova frontiera della cosmetica che dista anni luce da quello a cui siamo abituate. Il brand è originario della Corea del Sud, terra sovrana della skincare perfetta, e si chiama Tonymoly. Alcuni dei suoi prodotti, quelli dal packaging più giocoso e strano, sono in vendita su Cultbeauty, un sito inglese. L’ultimo trend in America e Inghilterra, infatti, prevede la venerazione totale della routine di cura del viso e del make up delle ragazze sud coreane: pelle perfetta, colori naturali e step ripetuti con dedizione ogni giorno. I concetti chiave della skincare coreana, in breve: – Pulizia doppia con detergenti mai aggressivi (balsamo, latte o olio detergente) – Esfoliazione regolare una volta a settimana – Un buon tonico acido – crema contorno occhi – idratazione – maschere per il viso, una o due volta alla settimana – protezione solare sempre presente Per cui per emulare i loro riti della pelle bella è sufficiente cominciare con cose semplici: 1 mai dimenticare di struccarsi 2 niente detergenti schiumogeni aggressivi 3 usate buone maschere per il viso 4 idratare con generosità All’insegna di questi consigli vi presento i primi due prodotti Tonymoly che ho provato. Non vi mentirò dicendo che non li ho scelti per il loro packaging: li avete visti? Una mela e un fungo, non sarebbe già una ragione sufficiente per acquistarli? La mela è una crema per le mani ricca, ma non troppo, dall’intenso profumo di mela, ma niente di artificiale o sintetico, sembra davvero di avere purea di mele sulle mani. Non ha un INCI totalmente verde, ci sono i siliconi, ma per metà sono ingredienti realmente idratanti per cui le mani ne beneficiano davvero. Potete trovare l’elenco preciso nella scheda prodotto su Cult Beauty, a meno che non conosciate il coreano. Il fungo, invece, è una maschera per il viso purificante al profumo di cioccolato, con un tocco alcolico aggiungerei io. Questa maschera si stende sulla pelle del viso pulita e asciutta, insistendo sulle zone con imperfezioni e pori dilatati. Tenetela su tra i 12 e i 15 minuti, si asciuga molto e tira un po’, quindi se avete la pelle particolarmente sensibile o reattiva diminuite il tempo di posa. Scaduto il tempo toglietela con un panno morbido e umido. Gli effetti purificanti sono subito evidenti e, se usata con regolarità senza esagerare, diventa un buon momento di pulizia profonda per il viso. Anche in questo caso gli ingredienti sono elencanti nella scheda prodotto di Cult beauty. Potete acquistare questi prodotti Tony Moly su Cult Beauty, tra panda/creme contorno occhi e ciliegie/balsamo labbra. Prossimamente, su Cosebelle, vi parliamo delle maschere in tessuto Tony Moly e ne vedremo delle belle.

Continued here: 

Tonymoly, cosmetici efficaci dalla Corea del Sud

I COMANDAMENTI DELLA PELLE BELLA: LA DOPPIA PULIZIA

The organica pharmacy, Carrot butter cleanser detergente

Il primo comandamento della pelle bella: struccatevi alla perfezione e pulite il viso ogni sera prima di andare a dormire. Non saltate mai questo rito, nemmeno alle 4 del mattino, nemmeno dopo una giornata estenuante. Ora, se lavare il viso fa bene, lavarlo due volte sarà ancora meglio? Mi ero già posta questa domanda e mi ero data la risposta sbagliata, o, meglio, avevo provato a farlo con una sequenza sbagliata di detergenti schiumogeni. Un disastro. Niente di personale con i due detergenti, era l’abbinamento ad essere errato. Oggi voglio dirvi che sì, la pelle migliora davvero con due detersioni, perché, che vi trucchiate o meno, lo sporco, lo smog, i residui di trucco, di creme solari si attaccano alla pelle e ne spengono la bellezza naturale. Ma adesso vi spiego bene come fare.

The organica pharmacy, Carrot butter cleanser detergente

Doppia pulizia doppi benefici Quali sono questi due momenti di pulizia? 1 Latte detergente, balsamo o acqua micellare per struccarsi o togliere lo sporco della giornata dal viso 2 Detersione più profonda con prodotti più corposi e senza schiuma. Io, per esempio, sto usando il Carrot Butter di The Organic Pharmacy Il Carrot Butter assomiglia ad una cera per la consistenza, ha un fortissimo odore di rosmarino ed è un piacere massaggiarselo sulla pelle, diventa un olio corposo profumatissimo. Per sciacquare il viso, però, ci vuole più di qualche spruzzata d’acqua, come ci aveva abituate quest’altro balsamo Clinique, meglio come struccante semplice.

The organica pharmacy, Carrot butter cleanser detergente ingredienti

Prendete un panno di microfibra, un asciugamano morbido, bagnatelo con acqua tiepida e togliete via ogni residuo. Pelle pulitissima, morbida e idratata. Non strofinate stile carta vetro, qualche passata e andrà via. Se vi sembra di avere ancora il prodotto sulle mani niente paura, sciacquatele con acqua calda. Detergenti schiumogeni: fanno male? Come avrete notato non uso più detergenti schiumogeni per il viso. Non sono il male assoluto, non scappate a buttar via tutti i vostri vecchi prodotti perché non c’è nessun crociata da fare.

The organica pharmacy, Carrot butter cleanser detergente inci

Li uso anche io ogni tanto e ne esistono di ottimi, come questo al pompelmo per esempio, ma sgrassare con detergenti scadenti e aggressivi più volte giorno la pelle è controproducente. Si distrugge la sua protezione naturale, si rischia di irritarla, di aumentare le imperfezioni ed esporla ancora di più agli agenti esterni. Ci vuole misura, oppure detergenti in diversi formati. I consigli Cercate detergenti non schiumogeni naturali? Provate il Carrot Butter, potete acquistarlo su Beautyhaolic a 49.95 euro. cercate altri brand? Provate la Ren Cosmetics. Il resto dei comandamenti per la skincare? Li trovate nella descrizione della mia routine.