Davines, la mia hair routine e lo shop online

< davines_shop on line

Sul complicato rapporto tra l’universo femminile e la sua chioma potrei scrivere un trattato e non sarebbe comunque esaustivo. Sì perché i capelli sono per noi donne da sempre croce e delizia, li curiamo, li coccoliamo, li facciamo crescere con tanta fatica, rifuggiamo le doppie punte, ma basta un momento di instabilità emotiva, una crisi, una giornata storta in ufficio ed ecco che andiamo dal parrucchiere, fermamente decise a cambiare look e guai a provare a distoglierci dal proposito.

Così li tagliamo, li tingiamo, li decoloriamo, siamo orgogliose del nostro coraggio, ci sentiamo alla grande. Poi ci guardiamo allo specchio l’indomani mattina e ci pentiamo amaramente dell’insano gesto. Disperate ci chiediamo in lacrime perché lo abbiamo fatto, cosa ci è passato (letteralmente) per la testa, riguardiamo vecchie foto e ci troviamo meravigliose.

Tornare indietro non si può, certo, almeno non subito e così tutto quello che possiamo fare è dare la colpa a quel maledetto del parrucchiere, che come le sirene di Ulisse, ci ha tentato, incantato, raggirato, promettendo di renderci favolose.
Per fortuna però, i colpi di testa (e di forbici) non sono all’ordine del giorno e di norma, ciascuna di noi ai propri capelli ci tiene, li coccola e se ne prende cura. Io ad esempio dopo anni passati a cambiare continuamente prodotti per capelli, ho trovato quello che fa per me, o meglio per loro, ovvero i prodotti Davines.davines_haircare
L’incontro è stato quasi casuale, nel salone di un parrucchiere la scorsa estate li ho provati e me ne sono innamorata, non una passione temporanea ma un amore travolgente, totalizzante, tanto che in un colpo solo ho portato con me a casa shampoo, conditioner e hair milk che mi hanno tenuto compagnia tutta l’estate e mi hanno letteralmente salvato i capelli, messi a dura prova dalla lunga estate sicula, fatta di bagni al mare, in piscina e continuamente esposti al sole in spiaggia come in città. Non potendo ritornare nel salone dove li avevo acquistati per questioni logistiche, mi sono affidata al Davines shop Online e, terminata l’estate, in autunno ho abbandonato la linea “SU” e ho optato per la linea Essential Haircare MINU specificamente pensata per capelli colorati.

La mia prima esperienza è stata positivissima: spedizione rapida e sito ben navigabile. I prodotti, shampo, conditioner e hair mask, sono arrivati in perfetto stato grazie ad un imballaggio a prova di corrieri maldestri e sono diventati i miei fedeli alleati. Il quid in più di questi prodotti è che sono creati nell’assoluto rispetto dell’ambiente con ingrendienti e formulazioni di origine naturale ed ecocompatibili. Se visitate il Davines shop verrete colpiti anche dal packaging, minimal e a impatto zero. Le confezioni dei prodotti Davines sono realizzate infatti con plastiche ad uso alimentare questo vuol dire che una volta terminati non vanno gettate via, ma possono essere adottate successivamente come contenitori porta-oggetti o magari come vasi per piante.

Io ho optato per questa seconda vita per i contenitori della maschera e del conditioner, riempiendoli di terra e interrandoci le mie piantine succulente. Anche questo è riuso, no?
I miei capelli ringraziano e il Pianeta pure.


Continue reading

Cambio stagione, cambio profumo: le fragranze suggerite da noi (anche per lui)

<

nuovi_profumi_autunno-2015

Siamo abituate al cambio di stagione, allo stress del passaggio dalla stagione estiva a quella autunnale, a mettere via i vestiti dai tessuti leggeri e tirare fuori trench e stivali anti-pioggia, ma l’arrivo dell’autunno, ufficialmente arrivano la scorsa settimana, è un invito ad un cambiamento più profondo, più completo.

E se di completezza si parla, non si può trascurare il profumo, quel dettaglio-non-dettaglio che ci rende riconoscibili, in qualche caso indimenticabili. Così, se state pensando di abbandonare il vostro solito profumo e cambiare o se semplicemente vi piace cambiare fragranza quando vi va, tenendo sulla mensola del bagno più profumi, qui trovate quelle suggerite da noi per questo autunno.

Chloé Eau de Toilette: dopo sette anni dalla nascita della fragranza Chloè, contraddistinto da una deliziosa freschezza, è basato come i suoi predecessori sulle nota della rosa, a cui si aggiungono bergamotto, magnolia e gardenia, fresco e lievemente con un lieve aroma di limone. La confezione è sempre ta le più eleganti, femminili, da esporre sul comodino, sul comò.

Armani Sì Eau de Parfume: Su Trend and The City avrete probabilmente letto della versione eau de toilette, più delicata e perfetta soprattutto nella stagione calda, per questo periodo vi suggeriamo  la variante più intensa, con ribes neroe Legno Biondo. Una fragranza fruttata per affrontare l’autunno.

YSL Black Opium Eau de Toilette: è il nuovo profumo in casa Yves Saint Laurent e la prima fragranza al caffè in assoluto, quindi una dose di carica, energia ed adrenalina che nella stagione del letargo può certamente tornare utile. E poi il flacone è completamente sparkling e sui toni del rosa.

Dior Sauvage: se abbiamo voglia di cambiamento noi perché dovrebbe averne di meno un uomo? Per lui Dior ha pensato a Sauvage, una fragranza che racchiude nel nome un carattere nobile e selvaggio al tempo stesso (e per rappresentare questa immagine di uomo Dior ha scelto l’attore Johnny Depp), basata su materie prime di origine naturale, come il Bergamotto di Reggio Calabria, l’Ambroxan, estratta dall’Ambra Grigia, il Pepe di Sichuan, della migliore qualità al mondo e le Bacche Rosa.

Tweet


Continue reading

Julia Roberts su Instagram senza trucco e la citazione da Pretty Hurts di Beyoncè

<

julia_roberts_instagram

È trascorsa una settimana da quando Julia Roberts ha pubblicato su Instagram (@juliarobertsoriginal) una sua foto senza trucco, ma oggi l’immagine fa ancora il giro del web, riportata dalle principali testate giornalistiche internazionali.

Il motivo non è la rivelazione sotto il makeup, l’attrice è splendida anche senza correttore, fondotinta e ogni possibile trucco, ma dalla didascalia, che vuole essere un manifesto a favore della bellezza naturale: “La perfezione è il male di una nazione – scrive la Roberts citando il brano Pretty Hurts di Beyoncè.

Continua così “Ci copriamo la faccia di make-up. Ci iniettiamo botox e soffriamo la fame pur di raggiungere la forma ideale. Proviamo a sistemare qualcosa, ma non si può sistemare ciò che non si può vedere. È l’anima che ha bisogno di un’operazione. Dobbiamo opporre resistenza.Come puoi aspettarti che qualcuno ti ami se non ti ami tu stesso? Devi essere felice con te stesso. Non importa come appari fuori, è quel che sei dentro che conta“.

Parole che hanno un effetto ancora più forte se pronunciate da una donna che non ha mai negato di essersi affidata al chirurgo per botox e mastoplastica additiva e così la frase “proviamo a sistemare qualcosa, ma non si può sistemare ciò che non si può vedere” assume un significato ancora più profondo, personale. Un appello a tutti gli uomini e le donne, i ragazzi e le ragazze, affinché imparino ad amarsi un po’ di più e sebbene Julia Roberts abbia meno follower di una fashion blogger e nonostante il suo lavoro la porti ad usare ogni trucco possibile per nascondere e camuffare, chissà che le sue parole non risultino efficaci.

Tweet

Continue reading

Happy ends

large

Dicono che prima o poi la felicità arrivi. In punta di piedi, magari in ritardo o in anticipo rispetto alle previsioni. Non puntuale e quanto mai inaspettata. Come una volata di vento in una notte d’estate che libera i pensieri e fa sentire vivi, come se bastasse solo aprire le braccia per avere la sensazione che la felicità sia lì adesso, senza nessuna paura. Nemmeno di volare.

Dicono che prima o poi la felicità arrivi. E qualcuno ne è davvero certo, chiamando in causa il destino, quando la felicità – quella vera – non è poi tanto diversa dall’amare, dal respirare, dal camminare, dal parlare, dallo scopare. Bisogna essere capaci ad esserlo, tutto qua. E dicono che prima o poi si troverà nelle piccole cose come il primo sorso di un caffè bollente in una giornata di neve, un bacio rubato, un libro ben scritto. Dicono così che la ricerca della felicità sia una corsa e che alla fine, tagliato il traguardo, nemmeno ci si renda conto. Per stanchezza, per distrazione, per paura.

E succede così anche nella vita, magari siete felici e non ve ne rendete nemmeno conto. Fate spazio nella vostra mente e fatevi travolgere dalle emozioni, sognate ad occhi aperti, urlate un “ti amo” o un “vaffanculo” solo se con il cuore, solo se convinto. Andatevene, partite, ritornate, cambiate direzione e destinazione ma guardate avanti, proiettati al futuro e ben saldi al presente. E se quel futuro vi appare sbiadito, chiudete gli occhi e sognate. Anche questa, in fondo, si chiama felicità.

large (2) large (1) large

L’articolo Happy ends sembra essere il primo su Glamour Marmalade.

Maratona di Roma e New Balance ancora insieme per l’edizione 2015

Maratona di Roma e New Balance ancora insieme per l’edizione 2015

 

A seguito dell’accordo quinquennale siglato lo scorso anno, anche per l’edizione numero ventuno New Balance è sponsor tecnico della Maratona di Roma.

Un successo senza precedenti quello dell’edizione 2014, che ha visto 14.875 atleti tagliare il traguardo – con un incremento del 39,5% rispetto al 2013 – celebrando così la maratona dei record. Un risultato che fa ben sperare anche per la gara in programma il prossimo 22 marzo 2015, visti gli oltre 8.000 iscritti già raggiunti nel mese di novembre.

In qualità di sponsor tecnico, New Balance ha presentato la maglia ufficiale della Maratona di Roma 2015: rossa come il colore simbolo del brand americano con la N, con inserti grigio grafite, a ricordare il percorso a sampietrini caratteristico della celebre corsa nella capitale. Nella parte frontale sono presenti i due loghi – Maratona di Roma e New Balance – mentre nella parte posteriore è rappresentato lo skyline della città eterna, accompagnato dalla storica massima “All roads lead to Rome”, con sottili sfumature color oro. La versione donna si presenta con gli stessi colori, ma nella combinazione opposta.

La maglia è realizzata con la tecnologia NB DRY, uno speciale tessuto funzionale che allontana l’umidità e assicura una rapida asciugatura.
Per gli amici e i sostenitori degli atleti che vorranno partecipare alla RomaFun, la 5 km non competitiva, la T-shirt in cotone dedicata all’evento.

Oltre alle maglie ufficiali, New Balance presenterà nei prossimi mesi la scarpa dedicata a Maratona di Roma 2015. La calzatura sarà disponibile in edizione limitata da febbraio 2015 in alcuni selezionati punti vendita.