Contouring & Strobing? Ci pensa la Powder Palette di Pupa Milano

Pupa Contouring & Strobing Powder Palette risponde alle esigenze per chi si avvicina al fantastico mondo del make up, ed alle tecniche più utilizzate delle ultime stagioni. Ma quali polveri utilizzare e come?

LEGGI ANCHE: Pupa Pink Muse, la Nuova Collezione per la primavera 2017

Per chi è ancora alle prime armi e si ritrova a dover scegliere tra innumerevoli tipi di polveri, stick ed illuminanti, la palette Pupa Contouring & Strobing è una scelta a dir poco necessaria, vista la sua versabilità, l’equilibrio e la qualità del prodotto.

Pupa Contouring & Strobing si trova in 3 varianti destinate rispettivamente a pelli chiare, pelli medie e pelli scure. La palette è compatta, molto sottile, dotata di ampio specchio e con ben 4 cialde da circa 4 grammi ciascuna che vanno dall’illuminante ad un light, un medium ed un dark contour.

Guardiamo adesso da vicino le tonalità per pelli chiare e medie che abbiamo provato per voi.

001 Pelli Chiare – Provato da Fausta

La palette, pratica, semplice, compatta contiene 4 cialde, le prime 2 sono un highlighter e un light contour, adatte alla tecnica dello strobing e del contouring, light e medium contour più utilizzabili solo per la seconda tipologia di sculpting. L’illuminante è un color champagne molto satinato, leggero, da utilizzare per applicare la luce nei punti giusti del viso, in base alla forma, su naso, zigomi, fronte, arcata sopraccigliare e mento, il tutto senza appesantire di glitter e perlescenze il viso. Il light contour è una polvere molto chiara, estremamente sfumabile ed al contempo delicata e setosa, da applicare sulla parte interna della guancia e sulla fronte. La cialda medium contour è sicuramente da utilizzare con parsimonia e cura per chi possiede una pelle piuttosto chiara, si tratta una polvere tendente all’opaco ma con un sottotono aranciato e riesce a creare le prime ombreggiature al viso senza appesantirlo e con un effetto decisamente naturale, quale che ne sia la forma, ma se ne consiglia un utilizzo lieve e al contrario ne sconsiglio la stratificazione per evitare di appesantire il viso. Da utilizzare prevalentemente sotto gli zigomi per ricreare la linea naturale, e personalmente anche comoda per praticare una lieve ombreggiatura ai lati del naso per assottigliarne la forma. Infine, la quarta cialda è un dark contour, un marrone molto opaco, con sottotono freddo che si presta benissimo ad incorniciare l’incarnato, essendo utilizzato in zone quali l’attaccatura dei capelli, la parte esterna dello zigomo e delle guance.

La durata è ottima, con l’applicazione di un primer anche piuttosto leggero può durare tutto il giorno sino a tarda sera.

002 Pelli Medie – Provato da Laura F.

Nonostante le terre non manchino nel mio beauty, capita spesso di non avere tutte le colorazioni necessarie per creare le diverse ombreggiature. A volte lo stacco di colore tra le tonalità è troppo evidente, altre cambia addirittura il sottotono e, altre volte ancora, le terre non sono perfettamente opache e dai colori freddi. Insomma, avere una palette che racchiude tutto il necessario per realizzare il contouring semplifica di molto la vita. Bastava già questo per farmi apprezzare la Contour&Strobing Palette, ma Pupa è riuscita a fare di più. La formulazione setosa e impalpabile dei prodotti aderisce perfettamente alla pelle, senza creare ispessimenti e donando un aspetto molto naturale.
Le 3 tonalità proposte, abbinate ad un illuminante dal color champagne, risultano perfette per il mio incarnato medio/chiaro. Il suo arrivo ha comportato l’accantonamento di tutti gli altri prodotti, sia per la praticità sia per le prestazioni. Il prodotto ha infatti un’ottima durata; applicato la mattina, riesce a svolgere il suo lavoro fino a tarda sera.

Nel retro della confezione sono infine indicate le zone da coprire con le polveri numerate, da seguire come esempio in base alla forma del vostro viso.

Pupa Contouring & Strobing Powder Palette è acquistabile presso i punti vendita che trattano il brand e online sul sito ufficiale Pupa Milano al prezzo di 19,90 euro.

Continue reading

Fermi tutti, esiste veramente il foot contouring?

Esiste. Ho trovato la risposta cercando un po’ di immagini. Dopo il contouring per il viso, diventato il marchio di fabbrica di Kim Kardashian ed il contouring per il seno, utilizzato per dare al decollété un aspetto più “pronunciato”, adesso è il momento dei piedi.

Perché il foot contouring? Per rendere i piedi impeccabili quando indossiamo dei sandali, per uniformare il colorito della pelle, per snellirli, per far apparire le dita più affusolate ed evidenziare le ossa… Se prima l’unico accorgimento da adottare prima di indossare dei sandali era quello di curare ancor di più i piedi applicando creme specifiche per idratare la zona e fare un’ottima pedicure, adesso dovremmo preoccuparci anche di truccare i piedi?

contouring-piedi

L’unico trucco che siamo disposte ad accettare è la crema abbronzante o le calze spray, ma per il  foot contouring il nostro è un grande NO! Se siete curiose di vedere come funziona, qui sotto trovate un rapido video.

Un video pubblicato da LiveGlam (@liveglam.co) in data:

Continue reading

I SEGRETI DEL CONTOURING SECONDO DEBORAH MILANO

Ve l’avevo anticipato: siamo in pieno trend contouring e ciò significa che ogni scusa è buona per sperimentare. Oggi aggiungo un nuovo tassello alla lista di prodotti da provare: la nuova collezione Deborah Milano Secrets of Contouring. Si tratta di un set completo di prodotti professionali ed è composto da una palette, un pennello, un correttore illuminante e un correttore fluido. La palette ha ben quattro colori dedicati ai diversi “momenti” del contouring: – Un illuminante per tutte le carnagioni – Due terre per carnagioni chiare e scure – Un colore intermedio per sfumare le terre Questo colore intermedio è il vero tocco in più: se il trucco da make-up artist per un contouring impeccabile è “sfumare”, con questo marrone chiaro e freddo sarà ancor più facile ottenere un look naturale. Il finish di queste polveri è talmente particolare che potrete usarla anche per scaldare il colorito con tocchi leggeri. Il secondo prodotto è il correttore illuminante in penna effetto soft focus: comodo da portare sempre con sé, estremamente preciso grazie alla punta a pennellino. Come si usa? Applicatelo dopo il fondotinta nella cosiddetta “zona T” del viso: contorno occhi, fra le sopracciglia, ma anche su naso, tempie e mento e fissate con la polvere più chiara della palette. Il terzo protagonista di questa collezione Deborah è il correttore fluido Dress me perfect nella classica confezione con applicatore a spugnetta. Questo prodotto sa nascondere molto bene imperfezioni e discromie senza andare nelle pieghe. Sa correggere le occhiaie, anche quelle particolarmente scure, e ha una formulazione tale da rendere la pelle subito più levigata. Se siete alla ricerca di consigli per il contouring giusto per voi andate sul sito di Deborah, cliccate su “Come usarlo” e provate i segreti di Luca Mannucci, official make-up artist del brand. Scoprirete così, una volta per tutte, come individuare la forma del vostro viso e come esaltarlo al meglio. Più facile di così!

Original article: 

I SEGRETI DEL CONTOURING SECONDO DEBORAH MILANO