Review: āēr cosmetics e la mia nuova beauty routine di primavera

Con la primavera alle porte, ancor prima di pensare al cambio di stagione è la nostra pelle che sente l’esigenza di un cambiamento, così la beauty routine che ci ha accompagnato per tutto l’inverno si prepara a far posto a nuovi rituali e nuovi prodotti, più adatti alle nuove esigenze di viso e corpo.

Io quest’anno ho voluto giocare d’anticipo e già da qualche settimana ho iniziato ad utilizzare tre prodotti di un brand appena conosciuto, ma che ha attirato da subito la mia attenzione per via della sua filosofia: i principi attivi ottenuti da piante officinali, in particolare di origine alpina, sono il futuro della cosmesi. āēr cosmetics è un marchio europeo che propone una linea di prodotti interamente certificata BIO, prodotti di nicchia d’alta gamma che promettono risultati fin dalle prime applicazioni. Perchè proprio piante provenienti dall’ambiente Alpino, direte voi. Semplice, cosa c’è di più puro di ciò che si trova ad alta quota?aer_3

Dopo questa breve panoramica del brand, andiamo al fulcro della review, ossia ai prodotti che sto utilizzando sulla mia pelle; si tratta di tre prodotti, due per il viso e uno per il corpo, caratterizzati dal packaging raffinato, in vetro, e da un’etichetta ben fatta e “trasparente” perchè indica chiaramente tutte le piante officinali e gli oli che contiene, il che già gli fa guadagnare punti: con una confezione così è un piacere esporli sulla mensola in bagno!

Trattamento viso eudermico  è un latte cosmetico detergente effetto anti-sebo, un’emulsione che normalizza, idrata e deterge pelli normali e miste svolgendo un’azione delicata. In questo periodo la mia pelle è piuttosto impura (tipico dei periodi di passaggio, come quello tra una stagione e l’altra) e grazie all’estratto di Epilobio di Fleischer, pianta alpina con caratteristiche sebo regolatrici, l’effetto che sento sulla pelle dopo l’utilizzo è quello di una pelle immediatamente pulita. Utile anche per rimuovere il trucco e pratica perchè provvista di un comodo beccuccio dosatore, così da evitare sprechi di prodotto. Contiene Lino dalle proprietà lenitive e estratto di Marrubio, burro di Karité e olio di Zucca, un mix altamente emolliente. L’idratazione infine è garantita da Betaina e Arginina. Un trattamento davvero completo che mi ha lasciato soddisfatta.aer_2

Trattamento viso anti-age è quello che ha sostituito la mia solita crema viso, ha una consistenza ricca e morbida che agisce su tre fronti: rigenera, illumina e protegge. E’ piacevolissima da massaggiare fino a completo assorbimento, e grazie alla sua formulazione ricca a base di erbe officinali, ne basta davvero pochissima. La presenza del burro di Karité e degli oli di Jojoba, di Mandorle e Olive assicurano l’azione antiossidante lasciando sulla pelle una sensazione di idratazione e nutrimento, senza appesantirla. Personalmente non ho amato troppo la profumazione che avrei preferito meno intensa, ma naturalmente si tratta di un parere soggettivo.aer_1jpg

Trattamento corpo rigenerante Sono sempre stata restìa ad utilizzare oli corpo, perchè il mio timore è sempre quello che non si assorbano facilmente lasciando la pelle unta, sensazione che indossando successivamente i vestiti non amo particolarmente. In questo caso mi sono dovuta ricredere perchè questo olio corpo di si assorbe molto rapidamente sulla pelle e grazie alla combinazione degli oli di Mandorle, Girasole, Nocciolo di Albicocca e Carota, nutre la pelle e la idrata. Contiene anche oli di Mirtillo, Cardo Mariano e Olivello Spinoso, notoriamente ricchi di acidi polinsaturi e vitamine, che proteggono la pelle dagli agenti esterni, rinforzando il naturale film idrolipidico cutaneo e combattendo lo stress ossidativo. L’ho applicato al mattino dopo la doccia e la sensazione di pelle morbida al tatto mi ha accompagnato fino alla sera.aer_4

Dopo appena due settimane, la mia nuova beauty routine incentrata su questi prodotti āēr cosmetics con un alta concentrazione di principi attivi vegetali, sta dando alla mia pelle, provata da questo lungo inverno, ciò di cui aveva bisogno: idratazione, in primo luogo, ma anche nutrimento, partendo dalla detersione profonda che aiuta la pelle ad essere più ricettiva e a liberarsi dalle impurità.

 

Tonymoly, cosmetici efficaci dalla Corea del Sud

Questi in foto non sono giocattoli, né soprammobili, ma una nuova frontiera della cosmetica che dista anni luce da quello a cui siamo abituate. Il brand è originario della Corea del Sud, terra sovrana della skincare perfetta, e si chiama Tonymoly. Alcuni dei suoi prodotti, quelli dal packaging più giocoso e strano, sono in vendita su Cultbeauty, un sito inglese. L’ultimo trend in America e Inghilterra, infatti, prevede la venerazione totale della routine di cura del viso e del make up delle ragazze sud coreane: pelle perfetta, colori naturali e step ripetuti con dedizione ogni giorno. I concetti chiave della skincare coreana, in breve: – Pulizia doppia con detergenti mai aggressivi (balsamo, latte o olio detergente) – Esfoliazione regolare una volta a settimana – Un buon tonico acido – crema contorno occhi – idratazione – maschere per il viso, una o due volta alla settimana – protezione solare sempre presente Per cui per emulare i loro riti della pelle bella è sufficiente cominciare con cose semplici: 1 mai dimenticare di struccarsi 2 niente detergenti schiumogeni aggressivi 3 usate buone maschere per il viso 4 idratare con generosità All’insegna di questi consigli vi presento i primi due prodotti Tonymoly che ho provato. Non vi mentirò dicendo che non li ho scelti per il loro packaging: li avete visti? Una mela e un fungo, non sarebbe già una ragione sufficiente per acquistarli? La mela è una crema per le mani ricca, ma non troppo, dall’intenso profumo di mela, ma niente di artificiale o sintetico, sembra davvero di avere purea di mele sulle mani. Non ha un INCI totalmente verde, ci sono i siliconi, ma per metà sono ingredienti realmente idratanti per cui le mani ne beneficiano davvero. Potete trovare l’elenco preciso nella scheda prodotto su Cult Beauty, a meno che non conosciate il coreano. Il fungo, invece, è una maschera per il viso purificante al profumo di cioccolato, con un tocco alcolico aggiungerei io. Questa maschera si stende sulla pelle del viso pulita e asciutta, insistendo sulle zone con imperfezioni e pori dilatati. Tenetela su tra i 12 e i 15 minuti, si asciuga molto e tira un po’, quindi se avete la pelle particolarmente sensibile o reattiva diminuite il tempo di posa. Scaduto il tempo toglietela con un panno morbido e umido. Gli effetti purificanti sono subito evidenti e, se usata con regolarità senza esagerare, diventa un buon momento di pulizia profonda per il viso. Anche in questo caso gli ingredienti sono elencanti nella scheda prodotto di Cult beauty. Potete acquistare questi prodotti Tony Moly su Cult Beauty, tra panda/creme contorno occhi e ciliegie/balsamo labbra. Prossimamente, su Cosebelle, vi parliamo delle maschere in tessuto Tony Moly e ne vedremo delle belle.

Continued here: 

Tonymoly, cosmetici efficaci dalla Corea del Sud

5 usi per 5 spray viso

Gli spray per il viso sono prodotti che ho imparato a conoscere col tempo, soprattutto perché sono composti sostanzialmente da acqua e per questo ognuna di noi si è chiesta almeno una volta nella vita: – Si ok, ma per che cosa lo uso? Non basta l’acqua normale?  Ecco, allora, in sintesi, tutto ciò che dovete sapere sugli spray viso, come usarli per la vita quotidiana e nella routine di cura del viso. Premessa I 5 spray che vi vado a presentare sono quelli che ho provato personalmente e sui quali garantisco perché su di me hanno avuto buoni risultati. Alcuni sono prettamente cosmetici, altri hanno anche proprietà curative. Ogni brand cosmetico da farmacia produce uno spray termale, tutti mediamente validi, per cui comprate e provate quello che più vi ispira o che potete reperire più facilmente. Perché provarli? Non si tratta di semplice acqua, ma di veri e propri mix di acqua termale, antiossidanti dalle proprietà lenitive, emollienti, addolcenti. 5 Usi a. Idratante durante l’estate, ma anche d’inverno. Se questi spray sono diventati famosi come sollievo delle giornate afose prendete subito nota anche di questo: sono utilissimi pure d’inverno. Usateli per combattere la disidratazione prima di siero e crema viso, ma anche durante la giornata. b. Rinfrescante per la pelle dopo le attività fisiche molto intense, lo sport, ma anche durante i viaggi lunghi (soprattutto in aereo). c. Lenitiva per la pelle sensibile. Spruzzatene un po’ per trovare sollievo dagli arrossamenti e dermatiti della pelle sensibile o allergica. d. Lenitiva dopo la depilazione. Dopo ceretta, rasoio o macchinetta infernale (aka l’epilatore) spruzzate un po’ di acqua termale sulla zona. Voi troverete subito sollievo, la pelle sarà meno arrabbiata. e. Dopo il trucco per un look naturale. Applicate il fondotinta e la cipria (se la usate) e poi il tocco finale: una spruzzata di acqua termale per evitare l’effetto mummia e ridare al viso un aspetto naturale e luminoso senza aggiungere altri prodotti. 5 Spray 1. Avène, acqua termale spray. Ottima per tutti e 5 gli usi, soprattutto se siete agli inizi e volete provare il vostro primo spray termale. 2. Caudalìe acqua di bellezza: ottima per i punti a. e e. perché in più restringe i pori e distende i tratti del viso. 3. La Roche Posay acqua termale spray simile alla  numero 1, ottima con la pelle irritata o sensibile, ha ottime proprietà antiossidanti. 4. Ancora La Roche Posay, questa volta Serozinc: non è in vendita in Italia, ma disponibile in Francia, Uk, Stati Uniti. Acqua termale con proprietà calmanti, ottima per gli usi a, b, c, d. Tra gli ingredienti il solfato di zinco che la rende ideale per la pelle irritata, ma anche su tagli da rasoio (per gli uomini) e, udite udite, previene imperfezioni e brufoli grazie al suo potere purificante. A quando la distribuzione anche in Italia? 5. The Body Shop Vitamin C spray. Lo spray più puramente cosmetico tra i 5, utile per i punti a. e e.. Ha proprietà antiossidanti e migliora la luminosità della pelle stimolando anche la produzione di collagene. A parte i paroloni, ha un profumo delicato di arancia e sì, usato con continuità migliora davvero l’aspetto della pelle. Progetto grafico di Giulia Zoavo.

Read More: 

5 usi per 5 spray viso

Kerry Washington x OPI: da Olivia Pope in Scandal a Creative Brand Ambassador

Kerry Washington x OPI

Ad alcuni il nome Kerry Washington dirà poco, ma quello di Olivia Pope non avrà bisogno di ulteriori presentazioni. L’attrice protagonista della serie tv Scandal, candidata agli Emmy e Golden Globe, è la prima Creative Brand Ambassador di OPI.

Kerry Washington si occuperà dello sviluppo dei colori e dei nomi degli smalti, insieme alla co-fondatrice e ambasciatrice di OPI Suzi Weiss-Fischmann (grande fan di Scandal), e sarà coinvolta in diversi aspetti creativi dell’azienda.

A proposito di questa collaborazione Kerry Washington ha detto: «Sono una grande fan di OPI e sono andata in estasi quando Suzi mi ha contattato per collaborare con il brand. Sono così ammirata da Suzi e da ciò che ha costruito con il brand OPI. L’ampia gamma di colori alla moda e i nomi iconici sono l’emblema di OPI. Sono molto felice di lavorare con lei nello sviluppo di nuove bellissime tonalità e nomi».

Chissà se le prossime collezioni avranno anche solo un po’ del fascino magnetico e della femminilità di Olivia Pope.
Continue reading

I SEGRETI DEL CONTOURING SECONDO DEBORAH MILANO

Ve l’avevo anticipato: siamo in pieno trend contouring e ciò significa che ogni scusa è buona per sperimentare. Oggi aggiungo un nuovo tassello alla lista di prodotti da provare: la nuova collezione Deborah Milano Secrets of Contouring. Si tratta di un set completo di prodotti professionali ed è composto da una palette, un pennello, un correttore illuminante e un correttore fluido. La palette ha ben quattro colori dedicati ai diversi “momenti” del contouring: – Un illuminante per tutte le carnagioni – Due terre per carnagioni chiare e scure – Un colore intermedio per sfumare le terre Questo colore intermedio è il vero tocco in più: se il trucco da make-up artist per un contouring impeccabile è “sfumare”, con questo marrone chiaro e freddo sarà ancor più facile ottenere un look naturale. Il finish di queste polveri è talmente particolare che potrete usarla anche per scaldare il colorito con tocchi leggeri. Il secondo prodotto è il correttore illuminante in penna effetto soft focus: comodo da portare sempre con sé, estremamente preciso grazie alla punta a pennellino. Come si usa? Applicatelo dopo il fondotinta nella cosiddetta “zona T” del viso: contorno occhi, fra le sopracciglia, ma anche su naso, tempie e mento e fissate con la polvere più chiara della palette. Il terzo protagonista di questa collezione Deborah è il correttore fluido Dress me perfect nella classica confezione con applicatore a spugnetta. Questo prodotto sa nascondere molto bene imperfezioni e discromie senza andare nelle pieghe. Sa correggere le occhiaie, anche quelle particolarmente scure, e ha una formulazione tale da rendere la pelle subito più levigata. Se siete alla ricerca di consigli per il contouring giusto per voi andate sul sito di Deborah, cliccate su “Come usarlo” e provate i segreti di Luca Mannucci, official make-up artist del brand. Scoprirete così, una volta per tutte, come individuare la forma del vostro viso e come esaltarlo al meglio. Più facile di così!

Original article: 

I SEGRETI DEL CONTOURING SECONDO DEBORAH MILANO