Guida semi-seria alle tendenze estate 2018

tendenze estate 2018

Vestiremo di sogni, delle emozioni più vere e primordiali che si scontrano con una realtà prossima, a tratti futuristica. Mai senza dimenticare, però, il passato, con la pop art che torna con i colori più decisi come vuole Donatella Versace. O con i fumetti che diventano stampe sui completi di Miuccia Prada. Mai così tanto giallo si è visto sulle passerelle: da Trussardi a Tom Ford fino a Msgm, si vede sfilare alla Milano fashion week il colore della risata del folle. Come a dire: per osare con il giallo, ci vuole un pizzico di pazzia. Come per indossare trasparenze che regalano sussulti sensuali come insegnano Francesco Scognamiglio e N. 21, rese regali da brillanti come vuole Gucci che si ispira alle favole dell’infanzia di tutte noi. E invece che riceverne, i fiori li indosseremo per far sbocciare la bellezza a suon di rugiada come vuole Marni. E saremo pronte anche a volare con le piume rosa di Moschino e di Alberta Ferretti che fasceranno la nostra vita come le corone delle regine. Anzi per essere delle regine senza regno ma capaci di governare i cuori come vogliono Dolce & Gabbana che ci ricordano come l’amore sia bellezza. Quella senza tempo, che supera le correnti gravitazionali, fine a se stessa, senza limiti. Come quella di Naomi Campbell, Claudia Schiffer, Carla Bruni, Cindy CrawfordHelena Christensen. E, forse, il vero femminismo attuale è senza dubbio questo: più delle parole che si perdono tra mode del momento, è solo lei, la bellezza pura, candida e semplice. Che ha il colore bianco della collezione di Laura Biagiotti e del suo ricordo.

Vestiremo esattamente così.
Con i sogni di donne rimaste un po’ bambine.

tendenze-primavera-estate-2018

Trecentosessantacinque giorni prima del sole, del mare e della sabbia che scivola tra le dita. Alla Milano fashion week i best of delle tendenze estate 2018 parlano chiaro: saremo libere di sognare ancora una volta di vivere una favola. E per ora non resta che sognare che questo anno trascorra più veloce che mai per indossare tutto questoLes Copains - Backstage - Milan Fashion Week Spring/Summer 2018

L’articolo Guida semi-seria alle tendenze estate 2018 sembra essere il primo su Glamour Marmalade.

Italian Indipendent e adidas, party al teatro Versace con Lapo Elkaan

Italian Indipendent e adidas, party al teatro Versace con Lapo Elkaan

 

Serata a dir poco fantastica quella che ci ha visto ospiti al Teatro Versace di Milano per il party Italian Indipendent e adidas in occasione della presentazione delle scarpe adidas ZX FLUX Italian Indipendent.

Lapo Elkann non in splendida forma perchè con gamba ingessata (si è presentato in carrozzina ma ugualmente pieno di energia), ospiti vip (Hunziker e Trussardi) e soprattutto musica fantastica by Dj Cassidy. Il tutto condito con classe, stile, gente giusta e open bar.

Un party di presentazione per le ZXFLUX che non ci dimenticheremo (come del resto cercheremo a tutti i costi di avere quelle sneakers) !

Trussardi My Name pour femme

Vi chiedo una cortesia, sapete che non lo faccio spesso ma promesso che ne vale la pena. Prima di leggere il post, guardate il video che trovate qui in fondo e lasciatevi trasportare dalle suggestioni del premio Oscar Gabriele Salvatores, dalle musiche di The Cinematic Orchestra e dalla bellezza di Gaia Trussardi. Solo dopo, tornate qui, leggete e riscoprite un po’ di voi stessi.
 

Milano. Ma potrebbe essere qualsiasi luogo. Londra, Roma, Pechino. Ed il Teatro alla Scala, la Galleria d’Arte Moderna, i Giardini di Villa Reale, la Pinacoteca di Brera potrebbero trasformarsi improvvisamente in altri simboli di culture diverse, se non completamente opposte. Luoghi senza confini, un luogo qualsiasi. Come qualsiasi è il vento che scompiglia i capelli e fa volare dei fogli ai lati della strada, o è una corsa tra strade di una città alla ricerca di qualcosa o qualcuno. Come qualsiasi sono gli angoli nascosi con il bucato steso dai balconi e vicoli che sanno di violette bianche e lillà alle finestre. Profumi lasciati alle spalle fino a quando la corsa finisce. In un traguardo dove non c’è passato, né presente e nemmeno futuro. Le lancette si fermano. Un istante in cui abbiamo scoperto quello che cercavamo. Siamo noi. Con il nostro nome, la nostra bellezza, le nostre emozioni racchiuse in un flacone. Per non dimenticare mai il profumo della nostra anima.
Una seconda rinascita.
Trussardi My Name.