Cornrow Hair Trend: le treccine afro che proveremo tutte questa primavera

Cornrow Hair Trend

I Cornrow Hair, le treccine ispirate alla cultura afro e tribale, hanno fatto la loro ri-comparsa sulla passerella Valentino della primavera-estate 2016, non senza polemiche di chi ha ritenuto che prendere in prestito un simbolo della cultura afro e portarla in una sfilata dove il 98% delle modelle non ero di colore fosse una scelta inappropriata e, nonostante ciò, già dalle prime immagini circolate sul web era chiaro che l’avremmo rivista.

A confermarne la presenza fra gli hair trend del 2016 sono Kendal Jenner, Hailey Baldwin ed il fidanzato Justin Bieber… prima di loro già Cara Delevingne e Carmen Electra avevano sperimentato lo styling dando prova del suo allure chic, se ben abbinato. Pensando ad abiti svolazzanti, tessuti leggeri (ed il caldo, non dimentichiamo il caldo), l’idea di qualche treccina laterale o il look più wild che raccoglie i capelli in più torchon o micro trecce stuzzica non poco e c’è da aspettarsi che tutte proveremo almeno una volta questa acconciatura. Continue reading

Broux, il nuovo trend in fatto di capelli è un mix tra rosso e castano

broux_1

Dopo essere impazzite per riuscire a far capire al parrucchiere cosa intendessimo per Bronde, ecco che arriva un altro trend in fatto di capelli e colorazione: si chiama Broux e non è altro che un mix tra rosso e castano.

Facile a dirsi ma meno facile realizzarlo se non si è esperte coloriste, sì perchè non si tratta di mescolare semplicemente i due colori ma di equilibrarne le sfumature per un risultato caldo che fa risaltare i lineamenti e l’ incarnato.

broux3

broux_2Ideale per chi parte da una base castana o comunque scura perchè bastano dei riflessi realizzati ad hoc a partire da metà lunghezze, un po’ come si fa con la tecnica del celebre shatush, ottenendo così varie sfumature che illuminano la chioma per un risultato finale estremamente naturale.
Continue reading

Tendenze capelli: va di moda il gringe, la frangia (allungata) aperta

<

frangia-gringe_tendenza capelli

E’ nella natura umana dare nomi alle cose. E lo spopolare di una certa tendenza è anche merito di quello che viene definito dai copywriter “naming“. Dire che va di moda il ciuffo-frangia-da-portare -separato-ai lati, non ha lo stesso appeal di dire semplicemente che: spopola il “gringe“.

Attenzione a non farvi ingannare dall’inevitabile assonanza con il movimento musicale e culturale nato alla fine degli anni ’80, il grunge, perchè qui si parla “solo” di capelli: il termine nasce infatti dalla crasi tra “fringe” (frangia) e “grown out” (andare oltre, crescere), nome coniato dal fantasioso George Northwood, hairstylist delle celebrities.

gringe_capelli_style

Chissà se Alexa Chung, prima di farla diventare la sua cifra stilistica poi copiata da attrici, cantanti, modelle e personaggi noti, si è informata circa l’etimologia del termine, resta il fatto che è diventata un vero e proprio tormentone in materia di hairstyle, croce e delizia dei parrucchieri che, finalmente, sono stati autorizzati ad utilizzare le forbici, ma con parsimonia. Si può portare con riga al centro, oppure laterale, super-liscia o spettinata, facendola somigliare ad un ciuffo o a quello che in fondo è, una frangia allungata.

fringe tendenza capelli

Certo, è buffo pensare che quello che oggi è una novità che spopola e conquista celebrities e comuni mortali, in realtà la sfoggiava con disinvolutura un’ affascinante e giovanissima Brigitte Bardot, già negli anni ’50.

Ed è in questi casi che ti viene da pensare: e poi saremmo noi quelli “avanti”?

brigitte bardot gringe_frangia lunga aperta

Tweet


Continue reading

Wella collection show

tendenze-capelli-estate-2015-wella-beauty

Bologna.Il sipario si alza su quello che è un evento, il primo di Wella, che vede uniti i quattro gruppi del marchio per presentare in passerella le tendenze capelli della primavera – estate 2015. Art Hair Studios – AHS (direttore artistico Maurizio Contato), The Club education by Toni & Guy (Sergio Carlucci e Toni Pellegrino), SoGlam! (Christophe Nicolas Biot) e Mitù (Stefano Milani) sul palco per uno spettacolo fatto di estro, emozioni, danza, recitazione e musica (con la performance di Elisa).  E un po’ anche la favola, quella di trasformarci e cambiare la nostra anima e le nostre emozioni con un semplice taglio di capelli.

Ho visto tagliare i capelli in passerella mentre le modelle ballavano e ridevano, si divertivano come io semplicemente a guardarli chiedendomi come si faccia a decidere in pochi secondi quale taglio stia bene a una donna. Con le forbici che si muovono veloci e pure le mani che sanno già dove posarsi con leggerezza. E poi un semplice sguardo per capire tutto quello che vuole una donna.

CAPELLI TENDENZE ESTATE 2015 – Wella propone questo per la prossima stagione: tagli corti, un caschetto che riesce a ricordare le dive passate. E poi le onde per i capelli lunghi. La naturalezza urban e metropolitana – come vuole The club education by Toni & Guy –  che richiede ricercatezza e precisione, che si respira anche nei giochi di luce nei colori. E poi le acconciature architettoniche con trecce e capelli che si intrecciano- So Glam! dictat. I volumi esagerati di Art Hair Studios capaci di esaltare la bellezza di ogni donna. E, infine, Mitù con la classe e l’eleganza eterea.
(E volete vedere che questa è la volta buona che troverò il coraggio anche io di dare un taglio ai miei capelli?)

acconciature-estate-2015-wella.beauty_054

wella collection show 2015trends-capelli-estate-2015-wella-beauty

wella.beauty_005wella.beauty_104tendenze-capelli-2015-wella.beauty_002

L’articolo Wella collection show sembra essere il primo su Glamour Marmalade.

More che diventano bionde

More-che-diventano-biondeL’ostinazione di alcune more a farsi bionde non l’ho mai capita.
È un po’ come quando si perde la testa per un uomo che non ti vuole.
Aspetti una chiamata, un messaggio, controlli la bacheca Facebook e vai nei luoghi che frequenta.
Fino a quando un giorno ti svegli e capisci che è stato tempo perso.
Un po’ come succede con i capelli, non credete?

E poi smettiamola con questa storia che “gli uomini preferiscono le bionde, ma sposano le more”. Vi sembra una consolazione il matrimonio? Della serie, loro a far le amanti e noi a casa. A rifare il letto, pensare al pranzo e alla cena, a dover spolverare, stirare, cucire. Mentre i nostri uomini si rigirano alla prima bionda che incontrano: lo chiamo riflesso incondizionato. Quando di noi non noterebbero neanche un cambiamento epocale, rivoluzionario. Come appunto passare da more a bionde.

Avete i capelli castani o neri? Rimaneteci.
(Riflessioni dopo aver visto Arisa bionda (platino!)  al Coca Cola summer festival.
Per la serie, esempi – negativi- di more che diventano bionde).

treccia-capelli-biondiMore-vs-bionde Naomi-campbell-fermaglio

L’articolo More che diventano bionde sembra essere il primo su Glamour Marmalade.