Elena Morali, relax sotto l’ombrellone aspettando Colorado

IMG_0566Milano Marittima, una domenica assolata e afosa di Agosto.
Capita spesso che passeggiando tra i vari stabilimenti “vip” della nota località romagnola si facciano incontri interessanti, visto che tantissimi personaggi del mondo dello spettacolo si danno appuntamento proprio in queste spiagge, nei vari Papeete, Paparazzi Beach e Bicio Papao
Stavolta invece in un bagno adiacente al più famoso Papetee, il bagno Flamingo,  abbiamo intravisto divertirsi tra le onde con un gruppo di amiche una bionda con un fisico mozzafiato, che ricordavamo di avere sicuramente già visto da qualche parte…
E così abbiamo incontrato per la nostra (e sicuramente anche la vostra) gioia, la bellissima e simpaticissima ELENA MORALI (una delle regine della nostra #HotSocial, una delle sole 3 vip ad aver vinto più di un sondaggio popolare), che ha acconsentito a farsi immortalare per il nostro Magazine!
IMG_0758Elena, una bellezza per l’occasione acqua e sapone senza un filo di trucco, è di una simpatia e di una semplicità disarmante:
ci racconta i suoi prossimi impegni, cioè la partecipazione alla nuova edizione di Colorado e di un nuovo progetto, sul quale però, per scaramanzia, mantiene il segreto…
Si trova a Milano Marittima per un po’ di sano relax insieme alla sorella Chiara e alcune amiche: qualche settimana fa era in Sardegna, e non poteva mancare il confronto con il mare della riviera: in Romagna molta vita mondana e feste vip, ma per quanto riguarda il mare, le spiagge sarde sono imbattibili!
Tra qualche foto, due chiacchiere e qualcosa di rinfrescante visto la calura, il tempo passa e ci salutiamo, non senza aver registrato un videosaluto per il Magazine!
Con la promessa che alla prossima visita in terra romagnola ci riincontreremo per qualche altro scatto in esclusiva, e magari ci racconterà di quel progetto che per ora è “off limits”

Foto di Dario Silvestri
Pagina Facebook – Sito Web

Si ringrazia il bagno Flamingo per l’ospitalità

IMG_0266
IMG_0267
IMG_0271
IMG_0282
IMG_0287
IMG_0288
IMG_0294
IMG_0300
IMG_0302
IMG_0316
IMG_0328
IMG_0336
IMG_0339
IMG_0344
IMG_0347
IMG_0357
IMG_0362
IMG_0373
IMG_0376
IMG_0377
IMG_0392
IMG_0406
IMG_0432
IMG_0536
IMG_0560
IMG_0566
IMG_0578
IMG_0598
IMG_0614
IMG_0652
IMG_0658
IMG_0672
IMG_0701
IMG_0702
IMG_0704
IMG_0710
IMG_0722
IMG_0725
IMG_0733
IMG_0751
IMG_0758
IMG_0760
Continue reading

BEAUTY BOX, IL RITORNO

Dopo un grosso boom iniziale, qualche problema poi e la definitiva chiusura mesi più tardi (vi ricordate di Glossybox?) ero rimasta orfana di una box beauty come si deve. Non che mi mancasse così tanto, in realtà. Il sistema “Ti invio tot cosmetici nuovi da provare” ha i suoi lati positivi, ma anche molti limiti, in primis l’impossibilità statistica di accontentare tutte, per quanto ben profilato sia il sistema. C’è sempre almeno un prodotto inutile e, quando va male, non ce n’è nemmeno uno che soddisfa le aspettative.

In questo turbinio di emozioni (?!?) ho pensato di provare una beauty box straniera, l’unica con meno complicazioni dal punto di vista delle spedizioni. Si chiama Lookfantastic Beauty Box, dall’omonimo sito di beauty retail inglese. Più precisamente ho ricevuto questa box in omaggio dopo un acquisto sul loro sito dei miei soliti prodotti per cura e detersione della pelle.

LookfantasticBox_1 LookfantasticBox_2

La beauty box di Lookfantastic promette una selezione di prodotti scelti, non c’è possibilità di creare un profilo in base alle proprie esigenze, per cui, presumibilmente, ogni box avrà prodotti universali adatti ad ogni tipo di pelle. Il tutto per 15£ al mese, mentre il valore medio dei prodotti, o almeno quello dichiarato, è di circa 50£.

Quella che vi mostro è la box di Febbraio: prodotti tutto sommato utili e una scoperta che mi ha resa più che entusiasta.

Ottimo il Lippy Cow Natural lip balm di Cowshed, anche se non sono fan dei burri in tubetto, ottima anche la Nuxellence trattamento antietà per tutti i tipi di pelle.

LookfantasticBox_3 LookfantasticBox_5 Continue reading

#DontJudgeChallenge i teenager dichiarano guerra alla perfezione, ma l’hashtag diventa una buffonata

dontjudgechallenge

Ci sono iniziative che nascono con i migliori propositi, ma succede che in corsa il messaggio che sta alla base venga distorto, al punto da far perdere valore a quella che doveva essere una campagna di sensibilizzazione, trasformando tutto nell’ennesima tendenza da social.

E’ successo con #DontJudgeChallenge l’hashtag lanciato dalla beauty blogger Em Ford che sfidava dal suo canale youtube i teenager a pubblicare le loro foto “imbruttite” su twitter, per poi rivelarsi come sono effettivamente. Il primo video andato in rete è stato proprio il suo e la mostrava mentre rimuoveva il trucco dal viso, mostrando i segni visibili dell’acne. Gli utenti hanno reagito apprezzando il gesto, ma anche criticandola e insultandola definendola orribile, inguardabile, disgustoso. Da qui l’idea di lanciare l’hashtag. Il messaggio? Imparare ad accettarsi per come realmente si è, senza nascondersi né vergognarsi di se stessi, invitando a non giudicare mai gli altri per l’aspetto fisico.

ct-beauty-blogger-em-ford-dontjudgechallenge-bsi-vid

Tutto bene fin qui, lo scopo era nobile, peccato però che non appena l’hashtag ha iniziato a diffondersi e i video sono diventati virali, la sfida abbia assunto connotati ben diversi: milioni di ragazzini hanno iniziato a imbruttirsi disegnando sul viso improbabili segni di acne, monociglio,  capelli crespi e arruffati, addirittura denti mancanti e doppio mento.

I video pubblicati seguono uno schema ben preciso, i finti-brutti si mostrano con facce tristi ed espressioni sconsolate per qualche secondo, poi si passano sul viso una qualsiasi crema, la mano copre l’obiettivo della videocamera e quando ritornano in primo piano sono tutti belli, pettinati e fighissimi, pelle senza imperfezioni, sorriso smagliante, l’emblema della perfezione.

dont-judge-challenge

Non si è fatta attendere la polemica: se lo scopo dell’hashtag era quello di imparare ad accettarsi con i propri difetti, i numerosissimi video hanno mostrato invece come l’aspetto esteriore e la perfezione siano sempre e comunque l’obiettivo da raggiungere e quella dei difetti fisici che in realtà vengono solo raccontati come una presa in giro.

L’hashtag #DontJudgeChallenge è-stato condiviso più di 2,2 milioni di volte su Twitter e oltre 162.000 volte su Instagram. Un’altra occasione persa per lanciare un messaggio positivo, peccato.

Qui potete vedere una raccolta dei video pubblicati in rete.


Continue reading

Juventus Veste adidas, la maglia e le caratteristiche

maglia juventus

Design della prima maglia

Fedele alla tradizione, la nuova divisa Home presenta l’iconica maglia bianconera, pantaloncini bianchi e calzettoni bianchi.
La nuova maglia presenta le righe bianche e nere più strette rifacendosi allo stile classico della Juventus. Le righe non sono delineate ma si intersecano creando integrazione tra il bianco e il nero.

Sul fondo della maglia è stata applicata una banda nera su cui sono stati intagliati, tono su tono, una J, simbolo del club, e rettangoli che richiamano il particolare design esterno dello Juventus Stadium. Le tre strisce adidas nere sono posizionate su inserti bianchi sulle spalle per rimarcare il legame con il brand.
Lo scollo è a V bianco e il logo adidas nero con profilo bianco.

I pantalonicini sono bianchi con le tre strisce nere. Stemma Juventus sul fronte e logo adidas nero sul retro. I calzettoni sono bianchi con banda e tre strisce nere. Nomi e numeri saranno in nero.

magliajuve

Design della seconda maglia
La seconda divisa è un ritorno alle origini con un tocco di innovazione. Dal 1897, anno della fondazione, fino al 1903, i calciatori della Juventus indossarono maglia rosa e pantaloni neri creando un kit divenuto iconico e parte integrante della storia del club. I designer adidas hanno quindi reinterpretato la tradizione abbinando al rosa chiaro, colore della maglia storica del club, bande rosa scuro posizionate sulle maniche e sul petto tra righe bianche, creando un mix di autenticità e modernità.
Come per la maglia bianconera, sul bordo è stata applicato un inserto, in questo caso bianco, su cui sono stati intagliati, tono su tono, la J e richiami al design esterno dello Juventus Stadium.<br
Il girocollo è nero come il logo e le tre strisce adidas.
I pantaloncini sono neri con le tre strisce e il logo adidas sul retro rosa chiaro. Stemma della Juventus sul fronte.
Calzettoni rosa chiaro con inserti bianchi e rosa scuro che richiamano il blocco centrale di righe della maglia sul petto.
Nomi e numeri saranno in nero.

magliaseconda

NEWS DAL FRONTE PARMA CALCIO

Tecnologia adizero
Le nuove maglie Authentic consentiranno ai giocatori di essere più veloci e comodi in campo. Sono infatti realizzate con un tessuto ultraleggero che aumenta la traspirabilità e garantisce maggiore libertà di movimento e comfort senza rinunciare ad elasticità e resistenza.
Le maglie Replica, invece, presentano la tecnologia di ventilazione climacool realizzata per consentire di mantenere il corpo fresco e asciutto attraverso fori, materiali traspiranti, fibre e cuciture speciali.
“Per la prima volta la Juventus vestirà le 3 strisce. Siamo orgogliosi della partnership raggiunta con la squadra Campione d’Italia e al contempo lieti di svelare a tutti gli appassionati prima e seconda divisa per la stagione 2015/16.” ha dichiarato Andreas Gellner, Amministratore Delegato adidas South Europe. “Il modo migliore per iniziare questa nuova collaborazione è celebrare i successi ottenuti dai bianconeri negli ultimi anni. Lo abbiamo fatto inserendo le 3 stelle ricamate sullo stemma del club e ispirandoci al luogo simbolo di questi successi: lo Juventus Stadium.”

“È un grande motivo di orgoglio avere un partner come adidas al nostro fianco proprio in un momento così significativo della nostra storia” ha dichiarato Francesco Calvo, Chief Revenue Officer di Juventus. “Nel percorso di consolidamento della nostra posizione ai vertici del calcio mondiale da oggi possiamo contare su un forte alleato in più, che crede fermamente in noi ed allo stesso tempo condivide con noi valori cardine come tradizione, internazionalità, capacità di rinnovarsi, ricerca dell’eccellenza e leadership.
adidas rappresenterà per noi un elemento determinante della nostra crescita e allo stesso tempo metteremo loro a disposizione tutti i nostri asset per contribuire ad un’ulteriore espansione di adidas nel panorama calcistico globale.
Siamo convinti che i prossimi sei anni di accordo saranno l’inizio di una partnership ben più duratura, contraddistinta da nuove ed esaltanti sfide”.