Il nostro volto ha bisogno di armonia: qual è la durata dell’acido ialuronico come filler per il viso e le labbra

< filler

La chirurgia estetica e la chirurgia plastica fanno sempre più parte della vita di molte persone e i risultati devono tendere al soft, devono essere poco evidenti, sia per affrontare serenamente la vita sociale di tutti i giorni, sia gli impegni di lavoro.

Tutti i trattamenti di medicina estetica e anche gli interventi di chirurgia estetica non sono più, da tempo, appannaggio solo di attrici e donne dello spettacolo, ma sono ormai strumenti a cui in tanti possono ricorrere per apparire più giovani, efficienti, grintosi nel difficile cammino della vita e della carriera.

Su un’importante rivista americana di chirurgia estetica è uscito proprio di recente un interessantissimo articolo su che fa chiarezza sulla durata dell’acido ialuronico utilizzati come filler del viso e delle labbra nel 2017, per questo chiediamo al Professor Mario Dini, già primario del reparto di chirurgia plastica di Firenze e noto chirurgo plastico estetico con Studi a Firenze, Roma e Milano, di commentarci questo articolo:

Professore, quanto dura l’acido ialuronico come filler per il viso e le labbra?

In effetti oggi, nel 2017, di filler a base di acido ialuronico ve ne sono sul mercato di molte tipologie e qualità, e con prezzi molto differenti fra loro. Questa grande differenza dipende molto dalla preparazione farmaceutica e dal paese di provenienza (es: sicurezza molto maggiore se il prodotto proviene da un paese affidabile come Europa o Stati Uniti; qualità della casa farmaceutica; qualità acido ialuronico; cross-linkaggio delle molecole; additivi aggiunti, ecc…).

L’acido ialuronico (HA) o acido D-glucuronico + (D-N) – acetilglucosamina, è il glicosaminoglicano più abbondante nel corpo umano e il 50% di esso si trova nel derma. L’acido ialuronico è coinvolto in diverse importanti funzioni biologiche, quali la regolazione dell’adesione e della motilità cellulare, la manipolazione della differenziazione e della proliferazione cellulare. Durante l’invecchiamento l’acido ialuronico si danneggia e si degrada. I fattori chiave di questo processo includono il riassorbimento del sostegno strutturale, cambiamenti ormonali, fattori ambientali come il fumo e il sole e molto altri fattori ancora non ben conosciuti.

L’utilizzo di filler riempitivi dermici a base di HA sta diventando sempre più popolare per il ringiovanimento del viso e delle labbra.
Questa procedura è relativamente non invasiva e fornisce eccellenti risultati con ripristino tridimensionale del volume del viso, riequilibrio delle proporzioni facciali e della simmetria e riduce le rughe sottili e medie.
L’acido ialuronico è stato originariamente isolato nel 1934, dopo essere stato estratto dai bovini, e si è rivelato versatile per scopi terapeutici come in oculistica e in ortopedia. Solo negli ultimi 20 anni è stato utlilizzato in chirurgia plastica e medicina estetica.

I filler riempitivi basati sull’acido ialuronico possono essere classificati come non reticolati (non cross-linkati) o reticolati (cross-linkati). I reticolati hanno legami intermolecolari che aumentano la stabilità e la durata dell’acido ialuronico.

I materiali di reticolazione più comunemente utilizzati sono il divinyl sulfone, 1,4-butanediol diglicidil etere (BDDE) e il p-fenilene bisetil carbodiimide.

I filler reticolati sono classificati come monofasici o bifasici.

I filler riempitivi monofasici possono essere ulteriormente classificati come monodensificato (si verifica il collegamento a croce dopo miscelazione omogenea) o polidensificato (reticolazione avviene separatamente, prima della produzione della miscela).

Questo studio molto attuale ha sancito che: la durata dei filler a base di acido ialuronico bifasici era simile a quello dei monofasici monodimensionati, ed entrambi quindi avevano una durata molto superiore dei filler monofasici polidensificati.

Queste informazioni tecniche, anche un po’ complesse, fornite dal Professor Mario Dini serviranno ad aiutare il paziente a verificare direttamente sui filler e sulle tecniche che il proprio chirurgo plastico propone.


Continue reading

Paola Di Benedetto, l’esplosiva Madre Natura di “Ciao Darwin”

228Si chiama Paola Di Benedetto, è di Vicenza e lo scorso venerdì sera è stata la “Madre Natura” della sesta puntata del fortunato programma “Ciao Darwin 7”: mora, curve mediterranee, e sguardo da cerbiatta, vanta già alcune esperienze nel mondo dello spettacolo, ambiente che frequenta da quando aveva 17 anni: ora fa la modella ma sogna un ruolo da protagonista nel mondo della televisione.

Fidanzata da due anni con Marco Gentili, giocatore del Vicenza, ha già condotto una trasmissione calcistica trasmessa da una rete locale: ora sogna il grande salto in programmi di punta come “Striscia la Notizia” o “Le Iene Show”. I presupposti per un carriera di successo ci sono tutti…
226
223
222
221
224
Paola Di Bendetto

Continue reading

Intervista esclusiva ad Elisabetta Galimi

Elisabetta Galimi 1 Un raggio di sole è entrato nelle televisioni di molti Italiani lo scorso gennaio, una nuova bellezza che tanti appassionati di sport, calcio e calciomercato hanno scoperto guardando Sportitalia. Lei li ha colpiti con il suo charme e la sua femminilità, negli studi da sempre impreziositi da donne altrettanto belle. I nostri lettori ci hanno dunque chiesto di sapere qualcosa di più di lei e noi li accontentiamo, pubblicando quest’intervista esclusiva ad Elisabetta Galimi.

Ciao Elisabetta, benvenuta sulle nostre pagine. Molti nostri lettori ti hanno scoperta grazie alla sessione invernale del calciomercato, negli studi di Sportitalia. Ma come ci sei arrivata? Cosa facevi prima?
Ho iniziato la mia carriera studiando dizione e recitazione al Teatro Nuovo di Torino.
Dopo aver lavorato in alcune fiction TV come
Vivere e Centovetrine, mi sono trasferita a Milano dove ho iniziato a lavorare anche nella moda fino ad approdare l’anno scorso a fare la conduttrice per alcuni programmi di calcio su Milan Inter TV e Telemilano. Ho poi partecipato a Quelli che il calcio su Raidue e al Gran Galà del Calcio insieme ad Enrico Varriale su Rai Sport.
Da lì ho iniziato ad appassionarmi sempre di più al calcio e poi ho saputo che cercavano una figura femminile su
Sportitalia per il calciomercato invernale, così ho fatto il casting e ho iniziato l’anno con la bella notizia di essere stata scelta.

Alla chiusura del calciomercato, sei mancata dalle trasmissioni per qualche settimana e poi hai fatto un grande rientro. Cos’è successo? Era stato una sorta di periodo di prova che hai superato a pieni voti? :)
Praticamente sì! :) Inizialmente ero stata presa per la trasmissione di calciomercato del mese di gennaio. Sono stata davvero felice di questa esperienza e mi sono trovata molto bene. La cosa è stata reciproca, tant’è che sono stata richiamata per continuare il mio percorso a Sportitalia e adesso mi occupo di redazione e affianco nella conduzione Michele Criscitiello tutti i giovedì e i venerdì dalle 23 a mezzanotte nella trasmissione “Calcio e mercato“.

Sportitalia è da sempre anche sinonimo di belle donne. Che rapporto c’è tra di voi? Più rivalità femminile o più solidarietà, visto che siete in minoranza rispetto agli uomini?
Elisabetta Galimi 3 C’è un ottimo rapporto con le mie colleghe, nessuna rivalità. Anzi, in camerino c’è un bell’ambiente. Si ride e si scherza.

Te la senti di lanciarti in un pronostico sull’attuale campionato di Serie A? Come credi che andrà a finire?
Penso che in questo campionato ci siano state tante sorprese. Sicuramente la più piacevole è stata quella della Juventus, che dagli ultimi posti è riuscita a scalare meritatamente tutta la classifica e a posizionarsi in testa. Credo abbia molte probabilità di vincerlo.
I complimenti vanno anche al Napoli di Sarri che sta continuando a fare molto bene e anche alla Roma, che con Spalletti ha ripreso a vincere.

A proposito di pronostici… Sei appassionata di calcio e di social networks, eppure non ti abbiamo mai vista esibirti in un sexy pronostico. Come mai? Non ti piace questa nuova moda?
Elisabetta Galimi calciomercato Se devo essere sincera… no, non mi piace proprio perché è una moda e io non seguo le mode che non sento mie. A parte gli scherzi, preferisco scattare uno shooting magari per un catalogo di costumi o intimo e parlare di pronostici nelle vesti più serie di conduttrice.

Lo sport in Italia è soprattutto calcio… A te piacciono anche altri sport? Quali segui (o pratichi)?
Ritengo che tutti gli sport siano un bello spettacolo da vedere, perché sono un esempio di impegno, costanza e volontà.
In particolar modo seguo il calcio sia per passione che per lavoro e personalmente ho praticato nuoto per tanti anni e poi mi sono appassionata di palestra. Amo tenermi in forma.

Abbiamo chiesto ai nostri lettori di suggerire qualche domanda e ce ne hanno fatta una sul tuo abbigliamento: come mai non metti quasi mai le calze? Alla chiusura del calciomercato eri bella da paura!
Elisabetta Galimi presentatrice Vuoi sapere la verità? Negli studi si muore di caldo! (ride) Questa è l’unica ragione.

Torniamo a noi. Oltre che presentatrice, sei anche attrice e modella. Pensi di portare avanti in parallelo le tre carriere o ormai il tuo destino è la conduzione?
In passato ho lavorato anche come attrice e modella e non escludo di fare ancora qualcosa in questi ambiti.
Ho un sogno nel cassetto che è quello di recitare in un film al cinema, ma il primo amore rimane sempre la conduzione e mi piacerebbe fare carriera in questo campo.

Cosa ti piace fare nel tempo libero?
Sono una salutista. Nel tempo libero amo fare sport, andare in palestra e tenermi in forma. Amo il buon cibo e mi piace andare spesso fuori a cena.
Elisabetta Galimi Sportitalia Mi piace anche leggere, andare al cinema, fare shopping e… viaggiare, viaggiare, viaggiare. Amo il sole e il mare. Amo la vita!

Com’è il tuo uomo ideale? Ah… l’hai già trovato o lo stai cercando?
So per filo e per segno come deve essere il mio uomo ideale e elencarti tutte le caratteristiche sarebbe troppo lungo. 😉 Comunque no, non l’ho ancora trovato, proprio perché in amore pretendo tanto… ma l’amore non si cerca… l’amore arriva quando meno te lo aspetti e nel mio cuore spero arrivi presto.

Siamo in conclusione! Qual è il tuo social network preferito? Dove possiamo seguirti?
Amo i social network perché mi fanno sentire vicina alle persone che mi seguono e sono grata a tutti per l’affetto che ricevo quotidianamente.
Quello che preferisco è
Instagram, ma ho anche la pagina Facebook e da gennaio ho aperto anche Twitter… quindi vi invito a seguirmi su tutti e tre i social (Instagram e pagina Facebook Elisabetta Galimi e Twitter @eligalimi), anche perché non sempre posto le stesse foto. 😉

Ringraziamo Elisabetta per la gentilezza e vi invitiamo a seguirla e a lasciare un commento se vi va. A presto con nuove esclusive su BE! Magazine!

Continue reading

Nasce il brand Antoniette Dema

NASCE IL BRAND ANTOINETTE DEMA

Antoinette Dema, brand creato dalla giovane Antonia De Magistris, esordisce con la sua prima collezione di capi e accessori in pelliccia.
“Molto più di una semplice pelliccia” è la filosofia che muove fin dal primo bozzetto il lavoro della giovanissima stilista Antonia De Magistris, classe ’89, che ha lanciato a Milano, in occasione dell’ultima settimana della moda, il brand di capi e accessori in pelliccia Antoinette Dema. Salernitana d’origine, formata presso l’Istituto Marangoni e un po’ cittadina del mondo, Antonia ha deciso di partire subito con due linee distinte: la prima linea “Antoinette Dema”, elegante e dalle forme senza tempo e la linea “Smile”, giovane e graffiante, che punta su uno stile più audace e divertente.

Geometrie, inserti, colore, dettagli applicati, Antoinette Dema rielabora il concetto del classico capo in pelliccia con uno stile fresco e inedito. Prodotta e distribuita dalla storica azienda Furpell, Antoniette Dema è stata presentata per la prima volta il 28 settembre 2015 con un evento che ha visto la partecipazione di diverse personalità del settore moda, dello spettacolo e dell’imprenditoria tra cui Daniela Javarone, Giulia Salemi e Fariba Therani, Valentina Nessi, Alicia Torres, Susanna Petrone, Pietro Tavallini, Valentina Contato e Alessandra Appiano. http://furpell.it

Alicia Torres Susanna Petrone
Antonia e Alessandra-Appiano
Valentina-Contato_Pietro-Tavallini
Antonia e Claudia Peroni
Giulia-Salemi_Fariba-Therani
Collezione 2
Collezione 1
Collezione 3
UD9A9219_1
Continue reading

Emanuela Iaquinta presenta la prima edizione di “Miss SNOB maglietta bagnata”

miss_snob_maglietta_bagnata-73E’ il penultimo giorno di agosto, ci stiamo lasciando alle spalle le vacanze e siamo alle porte dell’autunno, ma noi di Be! Magazine non vogliamo che vi rattristiate e desideriamo continuare a farvi sentire il calore dell’estate: quale miglior occasione se non seguire il concorso “Miss SNOB maglietta bagnata” organizzato da Roberto Laudani e Gabriele Minio (titolari di SNOB abbigliamento).

miss_snob_maglietta_bagnata-173L’evento si è svolto nella cornice delle Piscine di Parabiago in provincia di Milano.

Le giovani aspiranti modelle hanno sfilato di fronte ad una buona affluenza di pubblico ma soprattutto di fronte ad una giuria, composta da Gabriele Minio (titolare SNOB abbigliamento), Francesca Daverio (esperta di moda) e Roberto Carlino (agente di moda e spettacolo), il cui compito nel decretare la vincitrice non è stato affatto semplice.miss_snob_maglietta_bagnata-74

Le ragazze hanno potuto superare l’emozione del momento grazie al sostegno morale della bravissima e bellissima presentatrice dell’evento Emanuela Iaquinta, testimonial della campagna pubblicitaria “SNOB“ e co-conduttrice di Calcissimo TV tutti i martedì alle 23 su Canale Italia, canale 84 del digitale terrestre e 937 di Sky (oltre ad essere una assidua presenza sulle pagine di BE!Magazine nella #HotSocial e protagonista di un bel servizio fotografico ad inizi estate)

Ma veniamo al dunque, le 3 ragazze che sono finite sul podio di questa prima edizione di Miss SNOB maglietta bagnata sono state: Gaia Accoto (prima classificata), Jessica Canaglia (seconda classificata) e Ilenia de Sena (terza classificata); in particolare alla vincitrice è stata data la possibilità di eseguire un book fotografico.miss_snob_maglietta_bagnata-168

 

Continue reading