Tutte le sfumature del color carne: Christian Louboutin e la sua Nude Collection

Nudo non è un colore, è un concetto. Con queste parole lo stilista parigino Christian Louboutin presenta la sua collezione di scarpe nude, declinata in sette diverse tonalità.

Se pensavate che a lanciare prodotti adatti a tutte le tonalità di pelle fossero soltanto case produttrici di cosmetici, siete in errore. Anche le celebri scarpe con la suola rossa si sono adattate alle diverse tonalità di pelle dei propri consumatori, oltrepassando e superando l’immaginario occidentale del “color carne”.

La collezione è stata lanciata per la prima volta nel 2013, presentando cinque diverse tonalità di nudo capaci di adattarsi all’incarnato di ogni donna. La gamma di tonalità è stata poi ampliata ed ora è possibile scegliere tra sette tonalità di nudo che, partendo dalla più chiara alla più scura, sono denominate Lea, Nue, Nats, Maya, Safki, Ada e Toudou.

Immancabile suola rossa per i modelli di scarpe disponibili nelle varie tonalità di nudo; dopo le décolle Pigalle>, la gamma di calzature che formano The Nude Collection si amplia ed include la ballerina Solasofia, il modello Degrarivierina, scarpe D’Orsay impreziosite da una cascata di cristalli Swarovski. Tacco stiletto e lacci che richiamano le espadrillas per il modello Christeriva ed, infine, Cherrysandal, il sandalo con platform e cinturino alla caviglia.

La campagna pubblicitaria della collezione, presentata sui social con l’hashtag #NudesForAll, è apparsa come un inno alle varie tonalità di pelle. Una svolta in direzione multietnica quella intrapresa dallo stilista di calzature francese che – come egli stesso racconta nel blog presente sul sito web della maison – aveva da sempre prodotto scarpe color nudo che, in realtà, erano color beige, fin quando una collega le fece notare che beige non era il colore della sua pelle.

Ballerine e tutù della stessa tonalità di nudo per la campagna pubblicitaria presentata sul profilo Instagram del brand e una svolta commerciale, quella lanciata da Louboutin, che apre il mercato ad una fetta di clientela fino a poco tempo fa tagliata fuori. Finalmente tutte possono avere le loro Louboutin color carne!

Continue reading

Lo sport va di moda

Outfit sportivo Sweet Years

Outfit sportivo Sweet Years

Chi mi conosce lo sa bene. Io vivo in tuta e non solo per lo sport. Così oltre a indossarlo per lo yoga e la pallavolo, per le varie camminate quotidiane (eh sì, a trent’anni non basta più affidarsi a Madre Natura, il metabolismo cambia eccome), lo amo anche per tutti i giorni. E un outfit sportivo può essere assolutamente glam, basta saperlo abbinare e soprattutto saperlo indossare. Così prendete ispirazione dallo street style, mettetevi comode anche con un paio di leggings e un crop top in stile anni ’80. Usate la fantasia e riprendete un paio di scarpe da ginnastica che non vi doneranno quei 12 centimetri in più ma si possono indossare 24 ore su 24 senza problemi. Che con i tacchi sembra quasi un miracolo! Siate semplici e naturali che la bellezza sta anche nella normalità e una tuta comoda: così lo stile sportivo è la nostra ancora di salvezza nella moda, cool non solo per la palestra.

Una cosa la voglio dire: diffidate di quelle donne sempre in tiro con i tacchi e di quelle che dicono “sono così magra per costituzione”. Non esistono e mentono sapendo di mentire.

Outfit sportivo: che ci andrei anche a dormire per la comodità.

outfit-sportivo-sweet-years outfit-sportivo-sweet-years (2)

Katy Perry lancia una collezione di scarpe

Ormai è risaputo. Non si è una star a tutti gli effetti, se non ci si è improvvisati stilisti almeno una volta nella propria carriera. Lo ha capito anche Katy Perry, che messo da parte il microfono ha deciso di prendere in mano carta e matite per disegnare una collezione di scarpe in collaborazione con Global Brands Group.

“Partire dalle scarpe è stato davvero molto naturale per me”, ha detto la cantante. “Dopo anni di ricerca ho trovato dei partner di business in perfetta sintonia con le mie idee creative. Loro comprendono bene la mia visione, la mia attenzione al dettaglio e hanno tutto quello che serve per portare in vita le mie creazioni”.

La linea comprenderà una larga gamma di modelli, sneakers, sandali, pump e stiletti, che seguiranno lo stile pop ed eccentrico della cantante statunitense. I materiali utilizzati spaziano dalla lucite al vinile, mixati a stampe metalliche e floreali. Il magazine WWD ha già svelato il primo bozzetto della collezione, che mostra uno stiletto dal tacco vertiginoso e decorato da une serie verticale di stelle multicolor décor. Un modello che segue in tutto e per tutto il gusto di Katy Perry, che vediamo spesso sfoggiare capi firmati Jeremy Scott, stilista che in quanto a eccentricità sa il fatto suo.

Credits: wwd.com

Fonte foto: wwd.com

La collezione, i cui prezzi varieranno tra i $59 e $299, verrà lanciata durante la prossima primavera/estate 2017.

 

Color block per i sandali colorati

sandali-estate-2016

Per me l’estate sono una serie infinita di cose.
Tipo i luoghi vissuti, passati, legati alla memoria che basta solo vederli in foto, che viene una strana malinconia.
È eccesso, sesso, strana voglia di fare e disfare. Di ridere, mettersi in gioco ma di rimandare. Domani, tanto, è sempre un altro giorno. È il tempo che passa veloce che ti sembra ieri che fosse giugno e invece siamo ad agosto. La voglia di sperimentare oltre ogni logica, poco importa che sia un amore o un paio di sandali colorati alla schiava. Leggere l’oroscopo, ogni giorno: sperando che nelle prossime ore avvenga qualcosa di migliore.
È menta. E quando dico menta intendo mojito.

 Shoes: Jessica Buurman

sandali-estate-look sandali-estate-look-1

scarpe-sandali-estate outfit estivo instagram outfit-estivi-2016

L’articolo Color block per i sandali colorati sembra essere il primo su Glamour Marmalade.

My Best Friend’s Wedding

abiti da cerimonia 10

Tutto dipende dalla cerimonia. Ma se siamo in estate, per cerimonia si intende solo una cosa: il matrimonio.
Se sei l’invitata e non hai poche idee ma ben confuse, ecco quello che devi fare: leggere questo post e segnarti queste rapide regole.

Cominciamo: mai il bianco o il viola, che comunemente viene indicato come tonalità della sfiga (nel dubbio, meglio non indossarlo per essere indicata come la causa di un divorzio futuro). Il nero? Sì, perchè – secondo me – non c’è nulla di più elegante del total black, meglio se impreziosito con gioielli e accessori brillanti. Il rosso? Ni, dipende dalla tonalità. Fosse per me, sempre il lungo, ma anche il corto se particolare e lavorato. Sempre e solo tacchi, no ballerine o qualcosa di basso. Sotto un abito di rigore i 12 centimetri, ancora meglio il sandalo. La clutch sempre, non necessariamente della stessa tonalità delle scarpe. E considerate la regola più importante: mai mettere in ombra la sposa con un vestito troppo eccessivo, pomposo, barocco.

Ci sono abiti che raccontano una storia: la propria personalità. Ecco scegliete quello, con il giusto equilibrio tra eleganza, particolarità e buon senso.Sempre con lo specchio davanti perchè, può sembrare una banalità, ma se non siete convinte voi, lo saranno ancora di meno gli altri.

E visto che anche in questa estate si sposano tutti tranne me,
fidatevi di chi sarà sempre l’invitata al matrimonio,
per la precisione la migliore amica dello sposo.
Mai la sposa.

abiti da cerimonia 1 abiti da cerimonia marti fiore 2

L’articolo My Best Friend’s Wedding sembra essere il primo su Glamour Marmalade.