#whatmakesyoublush: un packaging tutto nuovo per l’iconico Orgasm Blush di Nars

<

Chi non conosce, anche solo per fama, l’iconico blush Orgasm di Nars? Stiamo parlando del blush lanciato nel 1999 e diventato un must have per le beauty addict nonchè blush più venduto negli Stati Uniti. C’è chi sostiene che basti una pennellata di Orgasm sugli zigomi per cambiare espressione ad una donna, regalandole un aspetto luminoso e salutare. Ed io sono assolutamente d’accordo!

Questo best sellers di casa Nars dal delicato color rosa pesca, oggi si reinventa in un formato più grande e un packaging tutto nuovo che vede protagonista la testimonial, Maria Carla Boscono, si tratta di un’ edizione limitata, disegnata in collaborazione con Fabien Baron di Baron & Baron e riporta sullo specchietto serigrafato l’hashtag ironico #whatmakesyoublush.

Questa versione sarà disponibile in edizione limitata da maggio a settembre 2016 nei punti vendita Sephora. Prezzo al pubblico consigliato € 39,00.


Continue reading

#Shapeyourbrow, missione sopracciglia perfette

THE BROW STUDIO diego dalla palma

La bellezza è una bugia meravigliosa che lascia senza respiro. Ma come ogni bugia nasconde piccoli segreti.

Ve ne rivelerò uno oggi: le sopracciglia. Alla Julia Robert mood anni ’90, selvagge come quelle di Cara Delevingne, definite alla perfezione come Miranda Kerr e ancora natural come Gisele Bundchen, bastano da sole a definire uno stile, a dare tutta un’altra allure al viso anche senza make-up e a dare profondità allo sguardo. Il loro potere è immenso ma il design è una vera e propria arte.

Da dove cominciare? Dagli strumenti e ricordatevi non bastano solo le pinzette, ma servono anche pennelli, pettinini, forbicine. Per i prodotti, invece, matite, fissatori e delineatori in crema. Diego Dalla Palma Milano lancia The Brow Studio una linea di prodotti professionali dedicati alla cura delle sopracciglia con un how to do, una guida precisa da seguire per averle perfette. Posso solo dirvi che l’ho provato e sono in modalità Cara Delevingne ON come potete vedere dalle foto. Risultato e giudizio dopo aver provato pinzette, matite, fissatori, declinatori in crema e pennelli di diego dalla palma milano? Semplice: a prova anche di chi – come me – si sente alle prese con il make-up come con la cucina: una pivella. Professionale: come se a definirle sia stato un esperto. Rivoluzionario: perchè avere cura delle sopracciglia cambia un po’ tutto, come la profondità dello sguardo o i tratti del viso. Perchè quindi usare The Brow Studio? Per vedersi e sentirsi più belle. #shapeyourbrow, insomma.

E per tutte voi: avete la possibilità di vincere un esclusivo kit THE BROW STUDIO che comprende tutti i prodotti della linea. Ogni giorno in palio su diegodallapalma.com tre kit su per sopracciglia a prova di seduzione.

sopracciglia perfette the brow studio diego dalla palma 2 sopracciglia perfette the brow studio diego dalla palma 1sopracciglia perfette the brow studio diego dalla palma

Come si applica il rossetto?

tumblr_nmi8h0ZcPf1qiis88o1_500

Trovare la tonalità giusta di rossetto è un po’ come trovare un uomo: complicato.
Non tutti i rossi sono uguali, non tutti stanno bene con tutte e non tutte rendono sicure di se stesse o felici. Anzi, sbagliare implica una desolazione tale da renderci più brutte. Non perdete tempo, perciò: fin da subito scegliete quello giusto e sappiatelo usare bene per essere felici.

Pure per Marilyn Monroe non è stato semplice trovare il rossetto adatto a lei. Alla fine degli anni ’40, quando ancora si chiamava Norma Jean, varcò la soglia della Blonde Room dove Max Factor si occupava dei look alle dive. Dopo averla vista, il make up artist studiò per lei un beauty look destinato a diventare iconico, uno dei più imitati di sempre anche tutt’ora: dalle labbra infuocate e dalla chioma platinata, che l’immaginario cinematografico ha consegnato alla storia. E per trasformare ogni donna, esaltarne la femminilità, Maxfactor si è ispirato a Marylin Monroe e ha creato una collezione di rossetti con quattro sfumature di rosso. Ma solo uno perfetto per ogni donna.

Qual è la tonalità dei lipstick di Max Factor adatto a te? Ecco una rapida guida:

– Marilyn Berry Red per coloriti freddi
– Marilyn Sunset Red per coloriti caldi
– Marilyn Cabernet Red per coloriti scuri
– Marilyn Ruby Red per creare l’iconico rosso

Come si applica il rossetto rosso?
1. Usa il lipstick o un pennello per labbra per stendere il colore dal centro delle labbra verso l’esterno.
2. Tampona il colore in eccesso con un fazzoletto e applica una leggera pennellata di cipria.
3. Riapplica il rossetto per un brillante tocco finale di colore.

ps. A proposito: ora non vi resta che trovare l’uomo che sappia togliervelo il rossetto.

marilyn monroe rossetti maxfactor

maxfactor rossetti

Kiko The Artist, l’edizione limitata (dal pack bellissimo)

The Artist di Kiko è un’edizione limitata che celebra l’arte, l’arte d’essere se stessi anche attraverso il make-up, anche senza essere dei veri artisti, perché i prodotti – pennelli, eye-liner, illuminante – sono pensati per facilitarne l’applicazione; il packaging è minimal e artistico, completamente bianco con l’eccezione di coloratissime pennellate in rilievo, da sfiorare con le dita.

pennello-fondotinta-kiko-the-artist

In particolare vi segnaliamo l’eyeliner in penna che, in base a come viene orientata la sua caratteristica punta a spatola, traccia linee precise e sottili o più spesse, in base al look che si vuole creare (€ 6,90); Glowing Pearl Cushion Highlighter, un correttore con punta sferica a cuscinetto, per illuminare il viso tutto il giorno (€ 8,90) e Artist Foundation Face Brush, un pennello ideale per applicare i fondotinta liquidi (€ 13,90).

eyeliner kiko the artist

 

Nuovi fondotinta: Dress me perfect cushion di Deborah Milano

L’ispirazione arriva dritta dalla Corea, il nuovo trend sono i fondotinta in formato cushion. Si tratta di fondotinta liquidi in packaging compatto: c’è una spugna morbida impregnata che rilascia gradualmente il prodotto con una leggera pressione. Prima volta per me in assoluto con questo nuovissimo formato, il fortunato è stato il Dress me perfect cushion di Deborah Milano. Il packaging è compatto e leggero, come uno specchietto portatile. Si apre con un click e all’interno ci sono un applicatore morbido e un tappo per preservare il prodotto. Aprendolo trovate la spugna “cushion” imbevuta di fondotinta; premete leggermente con l’applicatore e poi tamponate sul viso. Se il packaging è decisamente differente, la modalità d’uso del fondotinta è classica e comoda. Il vantaggio più evidente Lo mettete in borsa, nella trousse, e potete portarlo in giro senza il pericolo che il fondotinta si rovesci/esploda/macchi qualsiasi cosa. Senza contare la difficoltà estrema di dover dosare un fondotinta fluido in bottiglia o tubetto nel bagno dell’ufficio o in viaggio, armeggiando con i pennelli in un ambiente a noi estraneo. Col Dress me perfect cushion è tutto a portata di mano, nella massima pulizia. La formula Il fondotinta è fluido e di coprenza leggera, ma comunque modulabile.

Questo significa che applicando il prodotto rilasciato ad una prima pressione il viso è già uniforme, ma per coprire eventuali macchie o imperfezioni conviene insistere con almeno una seconda passata. Il finish del prodotto è molto luminoso e naturale, ottimo per le pelli secche e normali, ma non da meno per quelle a tendenza oleosa. Tende a lucidarsi prima di un normale fondotinta ad effetto opacizzante, ovviamente, ma la soluzione è rapida: con un po’ di cipria torna perfetto. Il fondo ha un fattore protettivo 30, ottimo per il sole di primavera, in estate piena indossatelo comunque sopra una crema solare con protezione 50. La durata del fondotinta è davvero notevole. Come lo capisco? Da quanto persiste il blush sulle mie guance a fine giornata e, nel caso di questo dressi me perfect, è sempre rimasto intatto.

Come usare l’applicatore nella maniera corretta La parola d’ordine è picchiettare, cioè piccole pressioni sulla pelle dal centro del viso verso l’esterno. Di solito prelevo il fondotinta con due o tre pressioni, più o meno quella che ho individuato essere la quantità ideale per me, lo distribuisco con un lieve tocco su naso, fronte, guance e mento e poi lo lavoro per fonderlo con la pelle, anche con i polpastrelli, soprattutto sull’attaccatura dei capelli e sul mento così come consiglia Deborah Milano. Lavo l’applicatore ogni giorno a fine giornata e il mattino dopo è già asciutto. A questo proposito: non cedete alla pigrizia, lavate velocemente con un sapone neutro, anche quello per le mani, ma fatelo spesso, così che non diventi portatore di germi soprattutto dopo una giornata di ritocchi.

L’unico difetto dell’applicatore? Non si smacchia mai completamente, ma è un problema puramente estetico. Ho testato il cushion anche con diversi pennelli e il mio preferito è un duofibra: il prodotto si preleva sempre con la stessa comodità e preserva la modulabilità del fondotinta. Quattro colorazioni disponibili, Dress me perfect cushion è disponibile in tutte le profumerie ad un prezzo di circa 19 euro.