Damiani: quando la moda è fonte di vita

Straordinaria iniziativa del brand di gioielli di lusso Damiani: per il secondo anno consecutivo “Metropolitan Dream” by H. Nakata, una “capsule collection” di gioielli dedicata all’uomo, permetterà a tanti villaggi africani di avere pozzi di acqua potabile. Parte del ricavato della vendita di questi preziosi infatti sarà destinato a “Clean Water”, il progetto promosso con “Drop in a Bucket”, “Una goccia nel secchio”, grazie al quale molti villaggi già hanno acqua per bere e per tutti quegli usi che a noi paiono scontati ma che in Africa garantiscono la sopravvivenza soprattutto ai più piccoli.

dentro

Ormai sono coinvolti, spirito e corpo, in questa importante iniziativa che li rende responsabili della buona salute e della vita di centinaia di bambini africani e dei loro genitori. Giudo Damiani, presidente dell’omonima azienda italiana di gioielli superlusso e l’ex calciatore della Roma Hiroshi Nakata per il secondo anno consecutivo hanno presentato la linea di gioielli da uomo “Metropolitan Dream” i cui proventi contribuiscono a realizzare pozzi d’acqua potabile in Africa.

I due non si sono limitati a disegnare e produrre questi accessori dal gusto raffinatissimo ma si sono recati più volte nel continente nero per verificare di persona la funzionalità di queste strutture costruite grazie anche alla recente donazione di 50 mila euro: 60 pozzi in tutto, disseminati lungo il paese, fondamentali per garantire la sopravvivenza nelle aree in cui un bene prezioso come l’acqua è spesso e volentieri inaccessibile o limitato a bacini infetti. Purtroppo il consumo di queste acque impure e contaminate è causa di malattie e decessi soprattutto tra i più piccini. Ogni giorno un pozzo fornisce acqua potabile a oltre mille persone permettendone una vita più sicura. Il progetto si chiama “Clean Water”, promosso insieme a “Drop in the Bucket” e il programma prevede quest’anno l’apertura di dieci nuovi pozzi.

La “capsule collection” Metropolitan Dream by H. Nakata è il simbolo del gusto e della qualità della gioielleria Made in Italy, frutto dell’unione tra design innovativo e artigianalità, ricerca stilistica e passione per i dettagli. E’ grintosa, audace e decisamente maschile, anche se non saranno poche le “fashion victims” che “ruberanno” questi gioielli al compagno.

Contemporanea e versatile, questa collezione iconica è stata proposta in argento nelle finiture silver e black con diamantini a illuminare le superfici. I bracciali e i pendenti a croce ricalcano il concept della originaria collezione e descrivono una nuova esperienza manifatturiera firmata Damiani.

dentro 2

L’argento lavorato secondo la raffinata texture Metropolitan restituisce ai gioielli una nuova portabilità. Sono accessori da scegliere tutti i giorni per definire con disinvoltura la propria personalità. Disponibili nella versione rigida o in quella con laccio di pelle intrecciata, si indossano da soli o abbinandoli, uno accanto all’altro, in decisi contrasti cromatici che giocano sull’alternanza fra argento naturale e black.

Un grande classico della gioielleria tradizionale maschile, come è la croce, rivela nella variante in argento la migliore espressione della lavorazione tipica della collezione. Le superfici dei pendenti finemente cesellate sono interrotte dalla presenza di dettagli che danno movimento al rigoroso andamento geometrico della texture.

ultimo

Spesso si accusa la moda di essere frivola senza dimenticare che il Made in Italy di lusso è uno dei settori che più contribuisce all’economia italiana e che maggiormente sostiene svariate cause benefiche: la ricerca contro le malattie come cancro, Aids e fibrosi cistica, il sostegno alle categorie più deboli della popolazione e, in questo caso, la fornitura di acqua potabile in zone disagiate. Ed è noto che l’acqua è fonte imprescindibile di vita.

 

Continue reading

MasterChef Italia … ma la cucina dov’è?

Siamo arrivati al decimo episodio della sesta stagione di una delle trasmissioni tv più seguite degli ultimi tempi e la sensazione che si stia trasformando in una specie di grande fratello tra i fornelli piuttosto che uno show di cucina, è sempre più forte.
Troppi “personaggi”, troppi litigi, troppi interventi inutili e occasioni create ad hoc per mettere uno contro l’altro, creare amicizie e inimicizie gratuite.
Dov’è la passione per la cucina? Dov’è l’amore per il cibo, la voglia di imparare, di scoprire sapori nuovi?
Forse è solo questione di aspettare, sperare che quando rimarranno solo i più bravi il livello dei piatti cucinati si alzerà, che vedremo impiattamenti degni di un ristornate (al momento anche i bambini di Junior MasterChef sono nettamente più bravi) e soprattutto abbinamenti di sapori nuovi e ricercati. Speriamo.

Ingredienti “sexy”

Nell’attesa durante gli episodi appena andati in onda abbiamo potuto vedere una Mystery Box “sex killer”, con ingredienti dai sapori e dall’odore molto forti – aglio nero, verza, cipolla, puzzone di moena, fagioli borlotti, trippa, sardella, carne di pecora, aringa in salamoia e peperone giallo – con cui gli aspiranti MasterChef hanno dovuto preparare in 45 minuti un piatto adatto a una cena romantica.
Il miglior piatto è quello del diciottenne Valerio, che con il suo estro creativo ha saputo utilizzare la trippa in modo intelligente ed equilibrare gli ingredienti.

Lo chef Heinz Beck e il primo Marco che se ne va

Valerio ha così il vantaggio nell’Invention Test dove il protagonista è stato lo chef con 3 stelle Michelin Heinz Beck che ha portato gli ingredienti che compongono 3 piatti del suo menù di Heinz. I cuochi amatoriali hanno dovuto utilizzarli in modo creativo e originale per cucinare un nuovo piatto.
Quelli scelti da Valerio sono scampi, San Pietro, mandorle, pane in cassetta, dragoncello, liquirizia, pomodori, rapa bianca e un’arancia e chi riesce a utilizzarli tutti nel modo migliore è Loredana, che diventa il capitano della prova in esterna, chi in quello peggiore Marco M., che mette fine alla sua gara.

Il matrimonio in Grecia e il secondo Marco che se ne va

Si parte poi per la Grecia, dove i concorrenti hanno dovuto preparare il banchetto nuziale di una giovane coppia di Santorini naturalmente in pieno stile greco, tra agnello, feta, cetrioli, olive, aragoste e melanzane.
La squadra capitanata da Loredana vince mentre per la squadra blu li attende il pressure test “all’asta”. Ogni concorrente ha 60 minuti di tempo da utilizzare per “comprare” gli ingredienti che i giudici mettono all’asta e comporre così il loro piatto per la salvezza.
Essersi aggiudicato i rognoni per Marco V. non è stata una grande strategia, sbaglia completamente cottura e abbinamento e lascia la cucina di Master Chef.

Continue reading

San Valentino, o l’amore a primo spruzzo

L’intimo per La serata è stato scelto ma vi manca un Lui? I vostri sentimenti non sono ricambiati? Non avete appeal nei suoi confronti o ancora peggio… lui non vi ha mai notate? Niente panico, Fashion Times ha individuato per voi 5 arme di seduzione di massa (ma declina ogni responsabilità in caso di sconfitta, ça va sans dire). L’olfatto è il nostro senso più primitivo, più bestiale, e anche se molti di noi lo ritengono secondario nei confronti della vista o dell’udito, ci può essere di grande aiuto per attirare la persona desiderata.

Il genere umano non usa feromoni per sedurre il partner ma non esce per un appuntamento galante senza aver prima fatto fuori metà boccetta del profumo preferito, non è vero? Ma chi lo dice che quest’ultimo piacerà anche alla persona che si vuole sedurre? E se questa fragranza tanto amata le desse nausea e mal di testa al punto di scappare, anziché restare?

Ecco per voi 5 profumi che manderanno per voi messaggi chiari ed espliciti… e segnali universali:

1 Psychédélique di Jovoy Paris: questa fragranza orientale legnosa, opera del naso Jacques Flory ricorda l’odore della terra bagnata dopo una pioggia torrenziale. Le note di ambra e di patchouli impregneranno la vostra pelle rendendovi irresistibile. Il muschio e la vaniglia presenti nelle note di fondo faranno perdere la testa alla vostra preda. A febbraio piove spesso? Vi aspettano notte insonni sotto al piumone…

2 Moko Maori di Gri Gri Parfums: vi piace, eccome se vi piace. È alto bello e tenebroso… ma anche molto hipster e un filo Radical Chic? Come attirare l’attenzione di un tale esemplare quando siete piuttosto il remake incarnito di Briget Jones e che l’ultima mostra vista risale ai tempi remoti della quinta elementare? Moko Maori è stato lanciato sul mercato nel 2016. Le note sorprendenti come felce, Manuka, Kowhai o lichene presenti in questo profumo farebbero sciogliere anche il più freddo degli hispters. NB: Moko maori è originariamente destinato agli uomini ma a male estremi… estremi rimedi.

3 Mystic Oud di Historiae: questa opera d’arte di Betrand Duchaufour è un veritabile Inno all’Amore. Prodotto con oli essenziali tratti dal commercio equo solidale, questo profumo vi avvolgerà di un’aura maestosa. La vostra preda rimarrà cosi incantata da non poter più togliervi il naso di dosso.

4 Sécrétions magnifiques di Etat libre d’Orange: Jamie Dornan è il vostro ideale maschile e ardete dalla voglia di passare un San Valentino alla #50shadesofgrey? Sécrétions magnifiques è il profumo che vi occorre. Sangue, sperma e saliva sono racchiusi in questa fragranza delle più destabilizzanti. Che vi piaccia o meno al primo impatto, questa creazione di Antoine Lie promette delle sensazioni forti.

5 L’art de la guerre de Jovoy Paris: con questo profumo di tipo “fougère orientale” sulla pelle, più che la guerra farete l’amore. Avete adocchiato un Latin Lover con tante di ammiratrici inginocchiate intorno a lui? Nessun bisogno di calci e pugni: due spruzzate e le note di bergamotto mela verde e rabarbaro che si sprigioneranno lo renderanno dipendente. Tra migliaia di pretendenti, sarete voi la prescelta.

Continue reading

Kate Bosworth per Tory Burch Gemini Link

Tory Burch ha chiesto all’attrice americana Kate Bosworth di interpretare la sua nuova donna Gemini Link per presentare la linea di borse omonime. La collezione, ispirata al classico logo che caratterizza le creazioni della maison, è elegante, raffinata e moderna proprio come la bionda attrice scelta per diventarne il volo ufficiale.

Il logo di Tory Burch è immediatamente riconoscibile, con la sua doppia T incrociata che rappresenta la dualità della vita e si riferisce al segno dei Gemelli per sottolineare proprio questa dualità che si ricompone in una unicità. O meglio, viceversa.

La collezione prevede molti modelli diversi, tutti con il segno distintivo che identifica la maison in generale e la linea in particolare. Ne fanno parte tracolle in stile anni Settanta da portare a bandoliera ma anche morbide sacche, tracolline geometriche, tote di gusto essenziale e dalla struttura rigida.

Kate Bosworth le indossa con look casual chic, tra maxi-gonne e maglioni in cashmere, davanti all’obiettivo della fotografa Margaret Zhang che firma la campagna pubblicitaria. Scopritela tutta in gallery insieme ai modelli più rappresentativi della collezione. L’attrice ha commentato così la sua partecipazione all’ad campaign:

“La linea ha un sapore anni Settanta che ricorda la California di quel decennio, un dettaglio che amo molto, ma sa essere anche classica. Forse però ciò che amo di più è quel che la borsa Gemini Link rappresenta meglio, la moltidudine di ruoli che assumiamo come donne. Io sono un’attrice, una produttrice ma anche un’amica, una madre, una moglie. Noi tutte siamo molte cose e adoro il modo in cui questa borsa incarna questa sensazione.”






Continue reading

puroBIO, i nuovi pennelli che regalano un risultato professionale in poche mosse

puroBIO non smette di sorprenderci con i suoi prodotti originali e di ottima qualità. Oggi vi parlo di 3 nuovi pennelli professionali dotati di setole sintetiche Dermocura: si tratta di fibre estremamente simili a quelle naturali, resistenti ma gentili sulla pelle.

L’ultima linea del brand è dedicata al viso e agli occhi e conta un pennello da fondotinta e due da ombretto. In generale, però, si tratta di pennelli versatili che possono essere sfruttati in diverse zone del viso.

pennelli

Il manico riprende quello degli altri pennelli puroBIO, con impugnatura nera opaca dotata di serigrafia bianca e attaccatura delle setole dorata. La lunghezza, la “consistenza” e il materiale garantiscono un’ottima presa e manegevolezza.

puroBIO Pennello n. 10 BB Cream Sculpting Tapered

pennelli

Il pennello per il viso non ha la classica forma trapezoidale: ricorda più i pennelli penna che solitamente si usano per l’applicazione mirata degli ombretti. La stesura dei prodotti fluidi non è delle più veloci a causa delle dimensioni della punta, ma l’ho trovato interessante per raggiungere zone “ostiche” del viso come i contorni del naso e il contorno occhi. Lo sfrutto con soddisfazione con il correttore poiché garantisce un’elevata coprenza e omogeneità grazie alla compattezza delle setole, che rimangono comunque soffici e delicate.

Prezzo: 15,69 €

LEGGI ANCHE: puroBIO Sublime Correttore Fluido, la review

puroBIO Pennello n. 09 Rounded Angled

pennelli

Il più interessante dei tre è forse questo pennello angolato da sfumatura. Una volta portato il colore nella piega dell’occhio con un pennello di precisione, lo si può facilmente sfumare e contemporaneamente dargli la forma desiderata. Le polveri non si disperdono ma conservano la loro intensità, mescolandosi insieme senza lasciare stacchi. Il Rounded Angled è adatto anche a lavorare i prodotti in crema, e anche questo pennello risulta perfetto per stendere il correttore ricoprendo con precisione la zona delle occhiaie. Le setole sono morbide e non irritano la zona degli occhi.

Prezzo: 10,99 €

puroBIO Pennello n. 08 Sfumino Morbido Fiamma

purobio-pennelli-2

L’ultimo è il più classico, consente un lavoro di precisione con gli ombretti compatti e minerali. Lo utilizzo per intensificare la piega dell’occhio con colori scuri, nell’angolo interno dell’occhio per illuminare e aprire lo sguardo e sotto la rima inferiore per sfumare la matita e/o l’ombretto precedentemente applicato per contornare l’occhio. Come il Rounded Angled garantisce un‘ottima e rapida sfumatura.

Prezzo: 10,99 €

Continue reading