NYFW: un viaggio nel tempo con la collezione di Rachel Zoe

Rachel Zoe, stilista americana classe ’71, ha presentato la sua collezione autunno/inverno 2016-17 alla New York Fashion Week con una serie di abiti molto particolari. I capi si contrappongono tra di loro in maniera netta, ma mescolandosi allo stesso tempo con grande naturalezza: da una parte troviamo il romanticismo del pizzo e l’eleganza delle perline, dall’altra invece la stilista ha voluto giocare con frange metallizzate e strati di velluto, coprendo il tutto con inserti in pelliccia o veri e propri cappotti realizzati con lo stesso materiale.

La collezione è un contrapporsi di due stili diversi che sono però presentati in perfetto equilibrio. La stilista è sempre stata associata a uno stile bohémien, anni ’70, in cui fiori e pantaloni a zampa d’elefante sono sempre stati gli elementi portanti. Questa volta Rachel ha voluto dimostrare di sapersi allontanare da quella definizione, per esplorare nuove dimensioni della sua creatività.

La donna di Rachel Zoe ha uno stile mascolino e asciutto, ma mediato con un grande senso della femminilità, può scegliere se indossare blazer e tailleur o gonne ampie e vestiti.
Gli abiti più sofisticati con applicazioni e frange sembrano essere usciti dalle grandi feste degli anni trenta e risultano in armonia con i pantaloni a zampa d’elefante e le giacche in pelle argentata che richiamano invece gli anni novanta.

La collezione è un viaggio nel tempo tra mode e stili diversi, ma tutto si corona in perfetto connubio grazie all’uso di tonalità chiare che vanno dal bianco al grigio. Tutti i pezzi sono destinati a una donna di classe e glamour, che non fa fatica a esserlo acquisendo queste caratteristiche vestendo Rachel Zoe.

defile-rachel-zoe-automne-hiver-2016-2017-new-york-look-1
defile-rachel-zoe-automne-hiver-2016-2017-new-york-look-2
defile-rachel-zoe-automne-hiver-2016-2017-new-york-look-3
defile-rachel-zoe-automne-hiver-2016-2017-new-york-look-4
defile-rachel-zoe-automne-hiver-2016-2017-new-york-look-16

NYFW: tutti a bordo della nave targata Tommy Hilfiger

Alla New York Fashion Week è stata protagonista la sfilata per la presentazione della collezione autunno-inverno 2016 di Tommy Hilfiger, il quale scegliendo una location del tutto inusuale, trasporta l’intero pubblico e le sue modelle sul pontile di una nave. Anche se la collezione è per le stagioni più fredde, lo stilista statunitense immagina un inverno a bordo di una magica nave dei sogni.

E tra i pontili, protagonista indiscussa è la ormai richiestissima Gigi Hadid, che per la sfilata ha indossato una coroncina sulla sua acconciatura, e che con il suo fascino ha ormai travolto tutti gli stilisti del mondo, diventando così la modella più voluta e pagata degli ultimi tempi. Stile marinaio, corde, fiocchi al collo e cappellini tipici, le modelle portano in passerella quello che sembra essere uno stile visionario e del tutto all’avanguardia. Le gonne lente sotto il ginocchio tipiche anni ’40, ma anche gli shorts inguinali rivestiti di paillettes, formano il giusto connubio tra uno sguardo attento al passato, ed un’ottica totalmente rivolta al futuro.

Trench e maglioni pesanti con le corde di lana richiamano sempre di più lo stile da marinaio, ma ad accentuare il tutto sono i colori utilizzati per l’intera collezione: blu scuro, bianco e rosso, tonalità principali e presenti anche nei dettagli in tutti gli outfit. Nuance morbide e leggere per tutti i capi, dai vestiti lunghi ai pantaloni pijama, abbinati a giacche importanti a doppio petto.

Scolli rotondi, collane in corda, e righe ovunque: una collezione per il mare anche d’inverno tutta da scoprire.

tommy_hilfiger_pasarela_10120047_683x
tommy_hilfiger_pasarela_22670040_683x
tommy_hilfiger_pasarela_81094249_683x
tommy_hilfiger_pasarela_110906098_683x
tommy_hilfiger_pasarela_113940083_683x

tommy_hilfiger_pasarela_151156337_683x
tommy_hilfiger_pasarela_154121255_683x

Continue reading

Gucci sceglie Florence+ The Machine per la propria linea di gioielli

1337256000000.cached_2

Gucci ha presentato la nuova linea di gioielli e orologi e la nuova ambasciatrice della collezione: è stata scelta Florence Welch, meglio conosciuta da tutti per essere la voce del gruppo Florence + The Machine.

Tra la cantante e Alessandro Michele, direttore creativo della maison, vi è una grande amicizia, quasi come se fossero due gazze ladre sono accomunati da una grande passione per i gioielli.
Sono state le sue doti di artista, però, a far sì che Florence sembrasse la candidata più adatta a rappresentare questa linea.

“Florence e io siamo diventati buoni amici, ma ho voluto collaborare con lei principalmente perché è un’artista entusiasmante”, ha infatti dichiarato Alessandro Michele. “Le sue canzoni dark e romantiche sono pezzi senza tempo, carichi di passione e sentimento; sotto molti aspetti richiamano lo spirito di Gucci”.

Le sue canzoni hanno uno stile dark ma allo stesso tempo romantico e sono destinate a rimanere pezzi musicali senza tempo. Le creazioni dei Florence+ The Machine e di Gucci hanno come aspetto in comune una passione e un sentimento che li contraddistinguono e ora che uniranno le forze riusciranno a creare qualcosa di davvero magico.

image
attends Gucci Timepieces and Jewelry announces Florence Welch as 2016 Brand Ambassador on February 12, 2016 in Los Angeles, California.

Questo articolo Gucci sceglie Florence+ The Machine per la propria linea di gioielli è stato pubblicato per la prima volta da Simona Dodero su Blog di Moda.

Continue reading

L’outfit di Deborah Iurato a Sanremo non convince neppure lo stilista (FOTO)

La cantante Deborah Iurato ha sfoggiato per la seconda serata del festival di San Remo un vestito lungo viola, che è stato molto discusso anche nel giorni seguente.

L’abito non convince e lascia spazio all’ironia e alle critiche e lo stesso stilista Francesco Paolo Salerno, che lo ha ideato dice la sua e chiede di essere dissociato dalla scelta di stile della cantante.

Foto Gian Mattia D'Alberto /LaPresse 09-02-2016 Sanremo, IM Spettacolo 66° Festival della Canzone Italiana, Prima serata nella foto: Giovanni Caccamo e Deborah Iurato Photo Gian Mattia D'Alberto/LaPresse 02-09-2016 Sanremo, IM Entertainment 66th Festival of italian song, First evening In the photo: Giovanni Caccamo e Deborah Iurato
Foto Gian Mattia D'Alberto /LaPresse 09-02-2016 Sanremo, IM Spettacolo 66° Festival della Canzone Italiana, Prima serata nella foto: Deborah Iurato Photo Gian Mattia D'Alberto/LaPresse 02-09-2016 Sanremo, IM Entertainment 66th Festival of italian song, First evening In the photo: Deborah Iurato

Il designer spiega così la sua posizione: “alla sig.ra Iurato sono stati consegnati degli abiti random della nuova collezione e che ha scelto col suo stylist che la segue per la kermesse. Io sono based in Los Angeles (…). Le scrivo per non associare da questo momento il mio nome alla cantante sopra citata”.

L’ex vincitrice di Amici non ha convinto molti, l’abito era sicuramente troppo costruito e poco adatto al suo fisico ed è apparsa al pubblico rigida e poco aggraziata. Anche il colore lascia spazio a diversi dubbi, per scaramanzia si vuole che a teatro il viola sia presagio di sfortuna, inoltre non sono mancati pungenti fotomontaggi che hanno paragonato Deborah ad una melanzana.
Francesco Paolo Salerno nutre una profonda stima per la cantante e supporta il suo talendo, ma il suo messaggio arriva forte e chiaro: l’immagine di Deborah Iurato non rispecchia il suo brand.

L’artista al dopo Sanremo riconosce il proprio errore, in realtà avrebbe dovuto indossare un altro outfit, infatti erano stati disegnati per lei dei bozzetti differenti.
L'outfit di Deborah Iurato a Sanremo non convince neppure lo stilista (FOTO)
Non resta che aspettare e vedere se Deborah Iurato deciderà di continuare a sfoggiare gli abiti di Francesco Paolo Salerno o opterà per un altro stilista. Sicuramente potrebbe iniziare con cambiare stylist.

 

Cosa pensano Carla Gozzi e Enzo Miccio dei look di Sanremo 2016? (FOTO)

La 66esima edizione di Sanremo vede come protagonisti esclusivi gli abiti dei “big” delle più grandi case di moda nazionali e internazionali.
Le prime due serate si sono concluse e sul palco dell’Ariston si sono alternati meravigliosi abiti: dalle linee sinuose di Madalina Ghenea in Alberta Ferretti per la prima serata e Zuhair Murad per la seconda, agli abiti in doppiopetto di Gabriel Garko dello stilista Battistoni, allo smoking in velvet blu raffinato ed elegante di Carlo Conti dello stilista Ferragamo. Dai cantanti come Noemi che ha indossato per la prima serata un abito nero con scollo a V e cintura in pelle in vita di Biancamaria Gervasio, ad Arisa in un maglione stile grunge in lurex firmato Annapurna, fino a Debora Iurato Che ha indossato un outfit di Francesco Paolo Salerno il quale non è però piaciuto al mondo del web.

Famosi per il programma di stile “Ma come ti vesti?!” su Real Time, i coach style Carla Gozzi e Enzo Miccio hanno detto la loro sui social.

Esordisce Carla Gozzi su Facebook scrivendo: “Non se n’è salvato uno e mi chiedo: ma gli stylist dove sono? Li hanno licenziati tutti?”. La domanda nasce spontanea dato che, in questa edizione di Sanremo, sono stati molti gli abiti ad aver fatto un flop.
A proposito dell’abito, se così può esser chiamato, di Arisa, la Gozzi scrive su Facebook: “È possibile che Arisa si sia presentata con il maglione della nonna trasparente, il sottogonna più lungo di 30 cm e i capelli tagliati e colorati da un cieco?”. E tweetta: “ cara #Arisa a #Sanremo2016 mi fai guardare al cielo con quel look a dir poco imbarazzante”.
Enzo Miccio invece in intervista su Oggi, dice “Arisa indossava un pullover lungo con una zanzariera attaccata… Ma secondo me lo fa apposta: si diverte”.
In un tweet, scrive “Alla fine è una polo in lamé, ragazzi, non giriamoci troppo intorno.”

Non meno clementi sono stati per quanto riguarda il look di Debora Iurato, “gran finale la mise di Deborah Iurato
con abito da vedova allegra realizzato con i tendoni dell’Ariston. Non da meno il suo compare Caccamo, con camicia simil hawaiana. Un vero disastro di coppia!
” scrive Carla Gozzi su Facebook.
In effetti non ha tutti i torti.
bandicam 2016-02-11 15-44-32-089

Elogi per Irene Fornaciari, Miccio si esprime in un tweet: “Sorprendente la #fornaciari che lascia l’hippie style un po’ trasandato verso la strada del buon gusto…” e “Non vorrei illuderla inutilmente ma al momento #fornaciari potrebbe piazzarsi sul podio del buongusto”.

Irene Fornaciari in gara con la canzone ''Grande mistero'' sul palco del teatro Ariston durante la seconda serata del festival di Sanremo, 15 febbraio 2012. ANSA /ETTORE FERRARI

Irene Fornaciari in gara con la canzone ”Grande mistero” sul palco del teatro Ariston durante la seconda serata del festival di Sanremo, 15 febbraio 2012. ANSA /ETTORE FERRARI

Continue reading