Il Made in Italy tra stile intramontabile e innovazione

Moda Made in Italy

La Milano Fashion Week si è appena conclusa e i riflettori in questi giorni sono stati tutti puntati sul capoluogo lombardo. Milano, città creativa della moda e del design Made in Italy e centro nevralgico dell’economia italiana, gioca un ruolo fondamentale nel lancio di nuovi talenti e dei futuri prodotti di tendenza.

Moda e design sono due realtà molto vicine tra loro, che devono affrontare sfide comuni: essere in grado di suscitare interesse ed essere costantemente all’avanguardia.
Senza dimenticare qualità e stile, di cui noi italiani siamo da sempre grandi maestri, la parola d’ordine per emergere in una realtà internazionale fortemente competitiva è innovazione continua.
L’attitudine a innovare e sbalordire non è certo estranea al DNA del Made in Italy, capace di guardare avanti nel segno della creatività senza rinunciare alla classe.

Moda e Design Made in Italy

Si pensi alla svolta rivoluzionaria nella storia della moda data da Elsa Schiaparelli, la stilista pioniera del Made in Italy nel mondo e ancora oggi fonte di ispirazione per molti stilisti contemporanei – ne sono esempio Moschino con la sua reinterpretazione dello scheletro umano e Gucci con la recente rivisitazione della gonna pantalone, entrambe creazioni della surrealista Schiaparelli.
Le sue idee non sono state soltanto visionarie e stravaganti, ma espressione di un’accurata ricerca per trovare la perfetta sintesi tra estetica e funzionalità.

Moda però non è solo accessori e abbigliamento. Come diceva Coco Chanel: “La moda non è qualcosa che esiste solo negli abiti. La moda è nel cielo, nella strada, la moda ha a che fare con le idee, il nostro modo di vivere, che cosa sta accadendo.
Moda di fatto è tutto ciò che è trendy, di tendenza, che meraviglia e sorprende con degli spunti sempre nuovi. È per questo che la moda è un vero e proprio lifestyle che tocca i più svariati contesti, dalla food industry alla tecnologia fino all’arredamento. Basti pensare alle numerose maison italiane, come Fendi e Armani, che hanno deciso di puntare sugli arredi di lusso, nel segno dello stile e dell’eleganza anche per quanto riguarda l’interior design.

Il connubio tra industria della moda e dell’arredamento sembra del resto tra i più naturali, entrambe sinonimo di creatività e bandiere di eccellenza del Made in Italy. Nel settore dell’arredamento e del design è ancora più evidente la spinta verso l’innovazione e la ricerca del next big thing, quell’elemento capace di dettare un nuovo standard e che rappresenta un punto di rottura con il passato.

È con questo spirito che Orion, uno dei primi marchi al mondo nella produzione di vetrine refrigerate per gelaterie e pasticcerie, ha dato vita alla sua piccola rivoluzione copernicana.

Jobs, la vetrina che ha rivoluzionato l'arredo bar
Jobs, la vetrina che ha rivoluzionato l’arredo bar

La sua ultima creazione, la futuristica vetrina Jobs, nasce dall’unione tra avanguardia tecnologica ed estetica. Minimalista e dal design contemporaneo, Jobs è la prima vetrina nel settore della refrigerazione professionale realizzata senza basamento. Questa novità permette una grande versatilità e la massima libertà di espressione nella progettazione e nell’arredamento di un locale pubblico: un vero e proprio rovesciamento nel modo di concepire il design di un locale.

Per differenziarsi e lasciare il segno nella moda e nel design, ciò che conta è dunque rompere gli schemi, anticipare le tendenze e non smettere mai di essere all’avanguardia. In una sola frase: think lateral!

Sponsored by Clabo

Questo articolo Il Made in Italy tra stile intramontabile e innovazione è stato pubblicato per la prima volta da adminmoda su Blog di Moda.

Continue reading

Le selfie girls più seguite del 2015

Con il 2015 ormai agli sgoccioli, la redazione di Be!Magazine ha scelto di omaggiare voi lettori con una gallery ritraente le più esplosive bellezze italiane che dominano i social network. Scorrete le foto e rifatevi gli occhi…

Immaginealessiafrancy

In pole position la triade formata dalle tre protagoniste del celebre programma “Avanti un’altro”. Chi preferite tra la bombastica Paola Caruso, la mediterranea Alessia Macari e la biondissima Francesca Brambrilla? Ardua scelta…

soraia.  Elena riz12193828_918520651529223_5652399440289967390_n

Gara di decolleté tra le splendide modelle Soraia Di Fazio, Elena Riz ed Eliana Cartella. Le tre starlette fanno incetta di followers sui social grazie alla bellezza smagliante e a curve generose

emanumoraliromani

Selfie da capogiro anche per il trio composto dalle bellissime Emanuela Iaquinta, Elena Morali e Claudia Romani. Le conturbanti showgirls sanno benissimo come catalizzare l’attenzione dei fans

pasqualina sannacremaschiLukasik

Scatti bollenti anche per le seducenti Pasqualina Sanna, Laura Cremaschi e Francesca Lukasik. Le tre bellezze made in Italy sono delle vere e proprie regine dei social, seguite da migliaia di followers adoranti. Facile indovinare il perché…

Continue reading

I mocassini: come e perchè indossarli (FOTO)

lefraks.com

Comodità ed eleganza in una parola sola formano i mocassini. Si adattano ad un abbigliamento casual e classico, una scarpa molto di moda, utilizzata sia dai giovani che dai meno giovani, da donne ed uomini. Sono perfetti per la primavera e per l’autunno, adatti per un look comodo e formale, ma allo stesso tempo classico ed elegante. Il mocassino è una scarpa di origine italiana ma molto diffusa in tutto il mondo, nascono come scarpe maschili ma la moda tomboy ha espanso la produzione dei mocassini anche per le donne.

Donne con le gambe ben slanciate sono quelle che possono permettersi perfettamente di indossare questa scarpa dalla praticità unica. Da utilizzare con pantalone capri, jeans con risvoltini, perfetti con le camicie morbide a fantasia o a tinta unita, quindi anche con le bluse, con top e T-shirt. Non solo per l’estate ma anche quando le temperature iniziano a scendere in stagioni come l’autunno, il mocassino è nuovamente protagonista negli abbinamenti, adattandoli ad un cardigan, un blazer, un trench o ad un giacchino di jeans.

Una cosa a cui fare attenzione è sicuramente l’evitare di indossarli con i calzini di spugna, i fantasmini e i calzini di colore bianco, antiestetici e poco attraenti alla vista dell’occhio. Sono perfetti indossati senza calzino, quando la stagione lo permette. Evitare, inoltre, di indossarli con pantaloni a zampa larga, e non sono molto indicati con le gonne, ma a secondo del modello e del colore (e per le donne che sanno osare), possono essere indossati anche con le gonne e gli abiti, per un look romantico e collegiale.

Ideali e consoni per andare in ufficio e per affrontare la giornata, i mocassini stanno benissimo accanto a dei pantaloni di tailleur, ma senza mai abbandonare l’idea di poterli abbinare ad un mini dress che sia aderente, che sia a ruota, ne uscirà sempre un effetto bon-ton.

È la scarpa della storia del made in Italy, comoda, pratica ed unica per andare a lavoro o per uscire a cena fuori.

moda.pourfemme.it
blogiodonna.it
10elol.it
10elol.it
10elol.it
ireneccloset.com

Questo articolo I mocassini: come e perchè indossarli (FOTO) è stato pubblicato per la prima volta da Giusy Chirico su Blog di Moda.

Continue reading

Moda uomo, la prima lifestyle Collection firmata da Pininfarina

Moda uomo, in occasione dell’85° anniversario, nasce Icon85, Emozioni in limited edition, la prima lifestyle Collection firmata da Pininfarina. Presentata presso Terrazza Martini by Pininfarina in Expo

Icon85 è espressione del DNA Pininfarina, maturato in 85 anni di storia. Un patrimonio fatto di geni contrastanti: di arte e industria, di tradizione e innovazione, di eleganza e sportività. Pininfarina è emblema di Stile Italiano, una combinazione di eccellenza estetica e alte performance.


Icon85 nasce dalla passione. La passione per l’eleganza, per l’artigianalità, per la cura del dettaglio. La passione per l’innovazione e la ricerca di soluzioni capaci di svelare nuovi mondi.

Icon85 si realizza grazie all’unione con aziende leader del Made in Italy che portano stile italiano nel mondo. La Collezione è infatti il frutto della collaborazione tra Pininfarina e 6 aziende italiane, campioni nei rispettivi settori: Barakà, De Rigo, Horo, NAPKIN, The Bridge e Visconti.

Dall’unione di queste eccellenze sono nati 6 prodotti esclusivi, realizzati in edizione limitata di 85 pezzi. Un bracciale dalle linee dinamiche, un paio di occhiali da sole dal carattere sportivo, una polo preziosa, un rivoluzionario strumento di scrittura, un borsone da viaggio dalla manifattura artigianale, una penna stilografica elegante ed innovativa. Una famiglia di prodotti pensati per chi ama l’eleganza italiana e vuole affermare il proprio stile, per chi nei prodotti cerca l’emozione.

Grande festa al Brianza Rock Festival!

bemagazine_brianzarockfestival-1012 giugno 2015: aprono i cancelli del polmone verde di Monza per far spazio anche quest’anno alla grande festa del Brianza Rock Festival.

Alla serata inaugurale, nonostante il tempo fosse incerto, l’ affluenza è stata buona, grazie anche alla reunion speciale di Morgan ed i Bluvertigo.bemagazine_brianzarockfestival-3

Si esibiscono prima di tutti i Mataleon, vincitori della competizione Rockin’ the School e a seguire l’Angelica cantautrice e il sound graffiante dei Santa Margaret .

Dietro la barba bianca da “guru” del maestro Eugenio Finardi si nasconde tanta grinta e voglia di far ballare tutto il pubblico presente, ma anche tanta emozione soprattutto durante il duetto con Morgan sulle note di Extraterrestre e Amore diverso.

Scaldati i motori del rock made in Italy, la seconda serata si presenta scoppiettante con 8 mila spettatori per i Subsonica, i quali non hanno deluso le aspettative; anche in questo caso ritroviamo a duettare il padrone di casa Morgan, nonché direttore artistico del Festival, durante la scatenata Disco labirinto.

bemagazine_brianzarockfestival-14Il sabato sera è caratterizzato inoltre dal ritorno nella scena musicale live di Bugo, ottima esibizione anche per di Jack Jaselli e il suo singolo “The Road” e dagli entusiasmanti Mr. Kite.

Festa finale in parte rovinata e concerto degli Afterhours, Io?Drama, AIM e Sandflowers annullato per motivi di sicurezza pubblica, proprio come un anno fa.

A cura di Gregory John Matteucci

https://www.facebook.com/GregoryJohnMatteucciPhotographer?ref=hl

https://www.facebook.com/pmfotostudio?ref=hl

bemagazine_brianzarockfestival-18
bemagazine_brianzarockfestival-2
bemagazine_brianzarockfestival-17
bemagazine_brianzarockfestival-12
bemagazine_brianzarockfestival-10
bemagazine_brianzarockfestival-9
bemagazine_brianzarockfestival-20
bemagazine_brianzarockfestival-11
bemagazine_brianzarockfestival-1
bemagazine_brianzarockfestival-14
bemagazine_brianzarockfestival-16
bemagazine_brianzarockfestival-6
bemagazine_brianzarockfestival-8
bemagazine_brianzarockfestival-7
bemagazine_brianzarockfestival-15
bemagazine_brianzarockfestival-21
bemagazine_brianzarockfestival-4
bemagazine_brianzarockfestival-13
bemagazine_brianzarockfestival-19
bemagazine_brianzarockfestival-5
bemagazine_brianzarockfestival-3
bemagazine_brianzarockfestival-22

 

Continue reading