La primavera in 5 motivi glam

look sportivo glam

La primavera eccola. Con i fiori di ciliegio sbocciati, i profumi dei fiori e dell’erba tagliata, l’odore del bucato steso dai balconi e della voglia di andare a correre, liberarsi dei pensieri e di serate a base di calici di vino e parole, chiacchiere, a volte baci.

Ma la primavera è anche moda, rivoluzione di stile abbandonando maglioni di lana e sciarpe, con la voglia di scoprire e di scoprirsi. Perchè io l’adoro? Ve lo spiego in 5 motivi glam:

1. Ciao Ciao cappotti.
2. Datemi una t-shirt e cambierò il mondo.
3. Si è più leggere: nei tessuti. Avete presente quelle gonne svolazzanti a ruota leggiadre? Ecco.
4. Bentrovati sandali, rigorosamente con tacco o zeppa (come vedete dalle foto)
5. Abbinamento jeans strappato + t-shirt o maglie svasate, comode. Continue reading

Prendi una giornata di shopping (online)

shopping online

Non abbiamo tempo. Solo pochi giorni dall’inizio dell’autunno, ma una strana malinconia ci assale, sognando il mare, la sabbia e con l’insensata voglia che l’estate sia qui, ora e adesso. E invece fa parte del passato con le vacanze e le serate che sembrano già un ricordo del passato, talmente lontano. Così si ricomincia la routine fatta di impegni segnati in agenda, di orari da rispettare, di sabati sera annoiati. Del solito palinsesto tv, sempre identico in inverno, con programmi di cui conosciamo a memoria ogni momento, ogni battuta, ogni colpo di scena, con la televisione accesa in tarda serata, quando ormai la giornata sta per finire e un’altra sta per iniziare con la stessa banale sequenza di programmi. Alle 7 la sveglia, alle 8.30 inizio del lavoro ma prima una colazione fatta al volo. Alle 13 pausa pranzo etc. etc. Per le più indaffarate anche le corse per i figli e per il marito (che il più delle volte – ammettiamolo – è più impegnativo dei piccoli). E a noi? Cosa rimane? Zero tempo, zero spazio, nemmeno un angolino in 24 ore tutto per noi. Non avreste voglia di staccare la spina, di sentirvi più desiderate, amate? Se la risposta è si, cominciate a farlo da voi stesse. Datemi retta: vi sentirete subito meglio. 

Ecco, ora sedetevi con me e prendetevelo quel tempo tutto per voi. Prendiamocelo insieme con quello che più ci piace. Non serve una giornata ma basta anche solo un’ora. C’è chi ama leggere, andare in spa per un massaggio Per chi ama lo shopping, un’idea l’avrei. Visitare un qualsiasi sito alla moda, come Zalando, e scoprire le ultime novità. Io ho già adocchiato qualcosa nella sezione nuovi brand donna. E con l’arrivo della stagione fredda, credo che quel vestito di maglina grigio, i tronchetti bordeaux e la maglia in lana pewter melange, sono quello che fanno al caso mio. E voi? Avete già visto qualcosa?

zalando shopping onlin(Post in collaborazione con Zalando)

L’articolo Prendi una giornata di shopping (online) sembra essere il primo su Glamour Marmalade.

Un libro racconta il layering, il segreto di bellezza delle giapponesi per avere pelle di porcellana e capelli di seta

<

layering

Avete notato che le donne giapponesi, di solito, dimostrano almeno dieci anni in meno della loro età effettiva? Hanno le pelle radiosa e capelli lucidi e non è solo merito dei loro geni se rispetto a noi occidentali hanno quei visi di porcellana e l’incarnato che fa invidia.

La famosa blogger e illustratrice parigina, Elodie-Joy Jaubert, affascinata dal Giappone e dalla sua tradizione e attenzione per la bellezza come gesto d’amore verso se stesse, è andata a scoprire il segreto di quei visi dall’aspetto sano e dalla carnagione liscia e soda come il mochi, il cremoso dolce di riso la cui consistenza richiama una pelle levigata e in salute e lo ha raccontato in un libro “Sette riti di bellezza giapponese”.jaubertRITIcover_piccolo

Le giapponesi, pare abbiano elaborato un sistema di cure tradizionali, che si trasmette di generazione in generazione. Si tratta di un rituale quotidiano di trattamenti chiamato layering, un termine inglese che significa a strati, e consiste in un minuzioso ordine di gesti di bellezza e di cure specifiche, dalla pulizia alla tonificazione, dall’idratazione alla protezione e al nutrimento, da ripetere mattino e sera. in realtà non è per nulla complocato, non sono richieste ore davanti allo specchio né spese folli in profumeria.

Anzi, questo metodo è alla portata di tutti, e l’autrice lo illustra in sette semplici tappe, con tanto di illustrazioni, consigli su prodotti naturali, biologici ed etici (molti dei quali avrete già sicuramente nelle vostre dispense in cucina).

Elodie-Joy Jaubert si occupa da anni di salute, benessere e cosmetica bio. Il suo sito è: sirenebio.fr.

Sette riti di bellezza giapponese
in libreria dal 1 ottobre
Elodie-Joy Jaubert
Sonzogno Editori
pp. 128; € 13.00
Ebook € 7.99

Tweet


Continue reading

Nude make up: come realizzarlo al meglio in poche mosse, te lo dice la makeup artist

Nude_make_up-come_realizzarlo

Si parla tanto di Nude Make Up, una tendenza che ha iniziato a farsi strada negli anni 90 e che ancora oggi fa tendenza, al punto che ogni casa cosmetica affina le proprie formule per ottenere prodotti performanti e al contempo leggeri.

Abbiamo chiesto a Laura Portomeo, Make Up Artist e Beauty Consultant, come realizzare un Nude Make Up in poche mosse, ecco i suoi consigli:

Partiamo dalla denominazione: si chiama nude perchè deve dare un effetto di pelle naturale, omogenea, perfetta anche da struccata. Quindi se siete amanti delle texture corpose, o dei volti polverosi in stile bambole di porcellana, questo trucco non fa per voi.

C’è da dire anche che il Nude Make Up riesce meglio su chi ha un incarnato privo di imperfezioni, una pelle curata necessiterà infatti di meno prodotti e renderà il risultato più realistico. Ma bando alle ovvietà, vediamo come realizzarlo sui volti di noi comune mortali, fatte di brufoletti impertinenti e rossori sparsi.

Sarò monotona ma la risposta è sempre: idratazione. Non dimenticate quindi che alla base di qualunque make up c’è bisogno di un velo di crema e di contorno occhi, per preparare la pelle a ricevere il make up. Passiamo quindi al fondotinta, e scegliamolo dello stesso colore del nostro incarnato. Prediligiamo texture leggere e luminose, specialmente per le pelli secche o asfittiche, per quelle miste o grasse invece troviamo un compromesso con una finitura opaca ma leggera.

applicare_fondotinta_nude

Stendiamo il fondotinta dal centro verso l’esterno con un pennello o una spugnetta bagnata, prendiamone poco per volta fino a coprire tutto il viso. Ripassiamo sulle zone che sembrano avere bisogno di maggior copertura.

Muniamoci quindi di un correttore fluido, meglio se leggero, e illuminiamo tutto il triangolo che costeggia il naso e con una linea immaginaria unisce ad esso l’angolo esterno dell’occhio.

Approfittiamo se possibile di un fard in crema per colorare le gote, con delicatezza, per un effetto bonne mine. Fissiamo tutto con la cipria e con un velo di terra (o di bronzer se siamo in estate) scolpiamo con movimenti leggeri tempie e zigomi (in questo articolo potete leggere 4 buoni motivi per passare al Blush in crema).

Una spruzzata finale di acqua termale aiuterà a rendere fresco e duraturo il tutto.

Ricordate che per un effetto nudo, prediligere texture in crema, che sono capaci di fondersi tra loro senza fare spessore, è consigliabile, ma non eseguibile su tutti i tipi di pelle, quindi la cipria è sempre il vostro miglior alleato, ma non esagerate!

Articolo a cura di Laura Portomeo
Make Up Artist e Beauty Consultant

Laura ha scritto anche:

– “Come vincere la lotta alle occhiaie con il correttore? Te lo spiega la make-up artist”

– Terra, blush e illuminante: differenze e usi dei 3 prodotti must per scolpire il viso

– Come rinfrescare il make-up durante la giornata e farlo durare di più

– 10 prodotti che non dovrebbero mancare nella beauty bag, li avete tutti?
Continue reading

I capi irrinunciabili del prossimo inverno 2016 (FOTO)

Winter is coming: no, non stiamo per raccontarvi de Il Trono di Spade, ma dei capi irrinunciabili della prossima stagione. L’estate ormai è agli sgoccioli e l’inverno è sempre più pronto a darle il cambio. Tra sfilate e fashion show, la nostra mente è già impegnata a fare un riepilogo dei capi invernali a cui non potrete rinunciare in questo inverno 2016.

Primo fra tutti è l’ankle boot. Dalla versione haute couture di Dior a quella low cost di Zara, questa scarpa sta facendo il suo ritorno sia in passerella che nello street style. Tacco trasparente con degli schizzi di colore all’interno, alto circa 7 cm, in pelle lucida: super chic e raffinato, questo stivale è un ottimo compromesso fra comodità ed eleganza. Perfetto per l’ufficio, per un aperitivo con le amiche e per una cena romantica con il vostro lui.

In seconda posizione troviamo invece il cappotto lungo. In pieno stile anni Ottanta, questo capo sta vivendo il suo ritorno di fiamma e quest’inverno sarà uno dei capi must-have della stagione. Lungo fino al ginocchio o alla caviglia, di cachemire o lana tricot, monopetto da vera donna androgina: un capo davvero alternativo e interessante, abbinabile sia con un vestitino e una décolleté, sia con un paio di jeans strappati e un maxi pullover.

Credit photo: www.ireneccloset.com
Credit photo: www.ireneccloset.com

E per finire, la borsa: per il prossimo inverno preparatevi a un’esplosione di preziosità. Centro nevralgico di molte collezioni è infatti la borsa scrigno. A tracolla o a mano, mignon e ricca di dettagli preziosi: un vero e proprio scrigno di eleganza.

Credit photo: www.fashiontimes.it
Credit photo: www.fashiontimes.it

L’inverno ormai è alle porte e bisogna prepararsi: un veloce check-up del vostro guardaroba e una lista dei desideri pronta da soddisfare.

Questo articolo I capi irrinunciabili del prossimo inverno 2016 (FOTO) è stato pubblicato per la prima volta da Beatrice Bassani su Blog di Moda.

Continue reading