Beauty trend per la sposa: qualcosa di nuovo, qualcosa di prestato…ma soprattutto ciò che ti dona

< Wedding-makeup1

Siamo nel pieno della stagione dei matrimoni e, passando da una cerimonia all’altra da invitate, non si può fare a meno di immedesimarsi nella sposa e pensare a come potrebbe essere il nostro giorno speciale. Se questo tour de force da un banchetto all’altro, da una lista nozze all’altra, passando per una sapiente pianificazione dei look in modo da non apparire due volte nelle foto social dei matrimoni con lo stesso outfit ti sta mettedo alla prova ma, allo stesso tempo, ti sta facendo venire voglia di essere tu la protagonista della prossima stagione di nozze, ecco alcune idee per iniziare a pensare ad un matrimonio romantico, ma magari un po’ più “tuo” di quelli a cui siamo abituati a presenziare.

Perché, sì, il giorno del tuo matrimonio deve essere speciale, tu devi essere fantastica, ma non è detto che debba necessariamente conformarti alla canonica formula che prevede un vestito da cenerentola, i capelli raccolti in un rigido chignon e, magari, un make-up che non ti rappresenta.
wedding_trend beauty

Il trend c’è già: sempre più future spose decidono infatti di puntare su un look che le valorizzi, che le renda splendide, ma senza “impacchettarsi” in un outfit preconfezionato. L’obiettivo è trovare un abito, degli accessori, un make-up e un’acconciatura che esaltino le tue qualità e ti facciano sentire la più bella del reame, senza stravolgere il tuo stile.

Se non ami tanto il look da principessa, o se semplicemente non lo trovi adatto a te, le opzioni sono tante: un abito corto, o in stile boho o hippie chic, con fiori e pizzi, o country, magari abbinato a degli stivaletti, o anche vintage, in stile ’30, ’40, ’50. Che il bianco non sia un must ormai è cosa nota ma, oltre ad affidarti alle tinte pastello dell’avorio, dell’azzurro o del rosa antico, puoi osare con dettagli colorati che ti facciano sentire unica. Sempre di più sono anche le spose che decidono di non comprare un abito da sposa, ma di scegliere un abito non da cerimonia che però le faccia sentire belle e a loro agio, magari impreziosendolo con dei gioielli o con un velo sbarazzino.

3-Wedding-hair-and-beauty-2017

Trucco e make-up sono ovviamente un punto chiave. Se non sei un’amante del trucco molto vistoso e solitamente esci di casa con un velo di BB cream e un po’ di eyeliner, vederti di colpo truccata da diva potrebbe non farti sentire a tuo agio. Per questo un consiglio è quello di puntare su uno o due elementi del tuo viso che vuoi far risaltare. Se ad esempio decidi di sottolineare le labbra, magari con un colore scuro o particolarmente acceso, basterà un tocco di mascara per avere tutti gli occhi puntati su di te.

E i capelli? Anche qui la parola d’ordine è naturalezza. Che tu decida di lasciarli sciolti con soffici beach waves, ornati da un pettine gioiello o da un fermaglio floreale, magari comprato online su siti come Etsy, o scovato in qualche mercatino vintage, sia che tu li preferisca raccolti in morbide e romantiche trecce, l’importante è che l’acconciatura valorizzi il tuo volto e ti faccia sentire radiosa e bellissima, come negli esempi proposti da Zalando Privé nella sua guida alle acconciature da sposa.

Ma non dimentichiamoci delle mani. Dallo scambio degli anelli, al lancio del bouquet, al taglio della torta: le tue mani saranno in primo piano. Fai in modo che siano perfette, optando per smalti dalle tinte pastello o osando con una manicure sgargiante.

Insomma, ora più che mai non ci sono regole. Scegli il tuo look pensando a sentirti bella, raggiante e soprattutto a tuo agio!


Continue reading

A Bologna torna il “Festival dell’Oriente 2016”

bemagazine_festival_oriente_bologna2016-10Si è appena conclusa a Bologna la tappa emiliana del “Festival dell’Oriente“,  bissando il successo di pubblico della scorsa edizione.
Sviluppata su due weekend e con a disposizione un ulteriore padiglione rispetto alla volta scorsa, il Festival ha coinvolto decine di artisti di altrettante culture ed etnie orientali.

Il pubblico ha risposto ancora una volta benissimo, incuriosito da usanze e tradizioni così lontane dalle nostre, ma che hanno coinvolto i partecipanti con balli, musica, nuovi sapori ed essenze profumate.

Ancora una volta sono state particolarmente apprezzate le attività di danza, con l’atmosfera di Bollywood in primo piano: coloratissimi e dalle coreografie trascinanti, ballerini quasi acrobati hanno portato una ventata di freschezza e divertimento ai tanti presenti.

Grande successo anche per una compagnia di ballo tutta al femminile, le Hafla Dancers di Elisa Scapeccia, brave nel presentare con coreografie originali, musiche coinvolgenti e costumi  ricercati, una esibizione accattivante e a tratti molto sensuale.bemagazine_festival_oriente_bologna2016-32
Abbiamo poi conosciuto la bolognese Gaia Chon, figlia d’arte per quanto riguarda il settore olistico, insegnante di Yoga e qui al Festival impegnata come relatrice per la conferenza di presentazione del suo libro “Come riequilibrare i Chakra con lo Yoga“: un manuale di Yoga alla portata di tutti, semplice e che direziona il lettore al corretto approccio verso la disciplina orientale. Gaia è artista a tutto tondo e sta progettando un’attività di gruppo di teatro olistico: tecniche teatrali a favore del benessere dell’uomo, dedicate alle relazioni e non per il solo scopo di diventare attori. Ha un blog di carattere erotico molto seguito https://timangioamore.wordpress.com/ e conduce una trasmissione radio/tv su Ciao Radio e Di-Tv10 chiamata Nulla è per Caso” dove avvicina le persone a tutto quello che significa yoga , energia, ma anche tecniche olistiche come cromoterapia o fiori di bach e tanto altro.

 

#DontJudgeChallenge i teenager dichiarano guerra alla perfezione, ma l’hashtag diventa una buffonata

dontjudgechallenge

Ci sono iniziative che nascono con i migliori propositi, ma succede che in corsa il messaggio che sta alla base venga distorto, al punto da far perdere valore a quella che doveva essere una campagna di sensibilizzazione, trasformando tutto nell’ennesima tendenza da social.

E’ successo con #DontJudgeChallenge l’hashtag lanciato dalla beauty blogger Em Ford che sfidava dal suo canale youtube i teenager a pubblicare le loro foto “imbruttite” su twitter, per poi rivelarsi come sono effettivamente. Il primo video andato in rete è stato proprio il suo e la mostrava mentre rimuoveva il trucco dal viso, mostrando i segni visibili dell’acne. Gli utenti hanno reagito apprezzando il gesto, ma anche criticandola e insultandola definendola orribile, inguardabile, disgustoso. Da qui l’idea di lanciare l’hashtag. Il messaggio? Imparare ad accettarsi per come realmente si è, senza nascondersi né vergognarsi di se stessi, invitando a non giudicare mai gli altri per l’aspetto fisico.

ct-beauty-blogger-em-ford-dontjudgechallenge-bsi-vid

Tutto bene fin qui, lo scopo era nobile, peccato però che non appena l’hashtag ha iniziato a diffondersi e i video sono diventati virali, la sfida abbia assunto connotati ben diversi: milioni di ragazzini hanno iniziato a imbruttirsi disegnando sul viso improbabili segni di acne, monociglio,  capelli crespi e arruffati, addirittura denti mancanti e doppio mento.

I video pubblicati seguono uno schema ben preciso, i finti-brutti si mostrano con facce tristi ed espressioni sconsolate per qualche secondo, poi si passano sul viso una qualsiasi crema, la mano copre l’obiettivo della videocamera e quando ritornano in primo piano sono tutti belli, pettinati e fighissimi, pelle senza imperfezioni, sorriso smagliante, l’emblema della perfezione.

dont-judge-challenge

Non si è fatta attendere la polemica: se lo scopo dell’hashtag era quello di imparare ad accettarsi con i propri difetti, i numerosissimi video hanno mostrato invece come l’aspetto esteriore e la perfezione siano sempre e comunque l’obiettivo da raggiungere e quella dei difetti fisici che in realtà vengono solo raccontati come una presa in giro.

L’hashtag #DontJudgeChallenge è-stato condiviso più di 2,2 milioni di volte su Twitter e oltre 162.000 volte su Instagram. Un’altra occasione persa per lanciare un messaggio positivo, peccato.

Qui potete vedere una raccolta dei video pubblicati in rete.


Continue reading

Melita Toniolo più sensuale che mai mostra le sue curve su Instagram [FOTO]

melita

Melita Toniolo non finisce mai di stupirci per la sua avvenenza, bellezza e semplicità. Ormai è passata tanta acqua sotto i ponti dalla sua partecipazione al Grande Fratello! Melita è cresciuta, si è fatta più donna e più sensuale, capace di osare sempre di più con il suo corpo e le sue forme mozzafiato…

Come in questo scatto in cui la nostra diavolita sembra mostrare tutto il suo sex appeal!

melita-sexy

In questo scatto postato da lei su Instagram, in primo piano c’è il suo scultoreo lato B.

CLICCA QUI E VISITA LA PAGINA FACEBOOK UFFICIALE DI MELITA!

Melita, inoltre, debutterà al teatro Excelsior di Reggello il 5 Marzo con la commedia teatrale “Nove mesi e un giorno” in cui l’ex gieffina reciterà come protagonista accanto a Lorenzo Branchetti.

NELLA GALLERY TUTTE LE FOTO DI MELITA!

Momodesign al VFNO 2014 e la t-shirt con l’iconico casco in primo piano

Momodesign al VFNO 2014 e la t-shirt con l’iconico casco in primo piano

 

MOMODESIGN anche quest’anno protagonista della Vogue Fashion’s Night Out con una serie di t-shirt in cotone, sia uomo che donna, con l’iconico casco in primo piano.

Per l’occasione, il brand che coniuga fashion, qualità e stile, mette a disposizione un numero limitato di t-shirt ad un prezzo speciale.

Le t-shirt, disponibili in diversi colori, bianco, nero, grigio e con il casco a contrasto, saranno offerte al prezzo speciale di 25,00 euro. Un’opportunità unica per i fashion lover che animeranno il centro della città meneghina nella notte più “fashion” dell’anno.

Il 16 settembre, durante il cocktail offerto nel corso della serata, nel monomarca di Galleria San Babila 4A, si potranno ammirare tutte le nuove collezioni di urban helmet, scarpe, borse, orologi, accessori e cover per iPhone e iPad per la FW14.