Un piccolo segreto (firmato Marylin Monroe)


Non tutte lo sanno. E sono qui per rivelarvelo, sottovoce, quasi timidamente. Perché, quando si parla di una diva che prende le sembianze di un mito, non si può che rimanere incantate, meravigliate, ipnotizzate.
Sto parlando di
Marilyn Monroe e della sua leggenda legata alle scarpe, che assomiglia ad una sfida alla femminilità. Per avere una camminata più seducente e felina, sembrerebbe che Marylin infatti portasse il tacco di una scarpa leggermente più basso dell’altro.
E pensare che invece noi preferiamo le décolletté con il plateau, più comode e molto più disinvolte. Come del resto, la generazione Sex and the city con le sue Manolo Blahnik e Casadei impone.
Marti
Glamour Marmalade

Marylin Monroe
Facebook//Bloglovin’//Twitter//Instagram
Pics by GoogleImage – Weheartit

Happy new year.

Un anno difficile, intenso, incompreso. In cui ho messo alle spalle il passato, pensato al futuro per sopravvivere al presente. Ed ogni giorno un bivio che inevitabilmente poneva una scelta tra bene e male. Chissà il motivo, ho sempre coscientemente intrapreso la seconda via. Nonostante il finale fosse già scritto. Un anno di delusioni e di nodi in gola, che però sono stati, allo stesso tempo, ricompensati dalla voglia di ridere. Che poi, se ci pensate bene, è la stessa di vivere. In cui mi sono riconfermata la solita stronza di sempre, pronta a non pensare alle conseguenze mossa da una cieca passione, da un folle orgoglio e da una fottuta irruenza. Un anno in cui ho imparato che il rispetto per se stessi, passa attraverso l’incoerenza, in quel cambiare idea e nel saper chiedere scusa senza pretendere perdono. E che l’amore ha diverse personalità e colori. Un anno in cui ho ricordato cosa significhi amare, fatto di attese e di parole non dette perché, a volte, c’è bisogno solo del silenzio. In cui ho fatto scelte di impulso per vivere momenti che resteranno indelebili. Un anno di musica, quella che tocca le corde dell’anima con quelle melodie che inevitabilmente saranno sempre legate a quei profumi, a quelle situazioni, a quelle persone. Nonostante gli errori, che il più delle volte poi hanno nome e cognome. Ma soprattutto, in questo anno, ho capito che le sfumature sono molto più entusiasmanti, emozionanti e potenti di qualsiasi bianco e nero.
Buon anno a tutti voi.
Che sia un 2013 migliore, intenso, libero. Da tutto e da tutti. Anche dalla dieta.
marti
Glamour marmalade
Facebook//Bloglovin’//Twitter//Instagram
Pics by Weheartit