5 acconciature degli anni 90 che vorremmo dimenticare (ma che amavamo)

<

Le acconciature degli anni 90 che vorremmo dimenticare

Gli anni Novanta, gli anni di Friends, delle Spice Girls, del Tamagotchi e di Leonardo Di Caprio in Poeti dall’inferno, era il decennio di Beverly Hills, di Sailor Moon e di George Clooney in E.R., ma era anche il periodo delle acconciature improbabili, dei fermaglietti, delle treccine e delle tendenze in fatto di capelli che vorremmo dimenticare, ma che ai tempi amavamo. Abbiamo stilato la top 5 degli hairstyle più diffusi negli anni Novanta, diteci che non eravamo le uniche ad amarli!

1. I capelli di Rachel. A milioni si sono recate dal parrucchiere chiedendo “fammi i cappelli come Rachel”, riferendosi al taglio che ha fatto di Jennifer Aniston l’icona femminile degli anni Novanta. Era il tempo in cui una tendenza faceva in tempo ad essere definita tale prima di venire rimpiazzata dalla successiva. In realtà questa è l’unica tendenza che non rinneghiamo con vergogna, se non fosse che in qualche caso, quelle ciocche più chiare, facevano somigliare certe donne a dei leopardi.

rachel_jennifer_aniston_capelli_anni_novanta

tendenze_capelli_anni_90

2. Mini-bun. Dividere i capelli in sezioni e arrotolarli in piccole crocchie, come Gwen Stefani al tempo dei No Dubt, uno stile che di recente Miley Cyrus ha ripescato dagli anni Novanta.

3. I ciuffetti. Che i capelli fossero raccolti o slegati poco importa, l’elemento immancabile dovevano essere quei due ciuffetti perfettamente stirati davanti al viso, preferibilmente leggermente unti da una dose di gel o cera per capelli.

4. Spiky Hair. Anche detti “capelli a punta”, nel decennio in cui mollettine, elastici e fermaglietti l’hanno fatta da padrone, non riuscivamo a lasciare i capelli completamente liberi, così con piccoli torchon li arrotolavamo dalla fronte verso la nuca, per poi lasciare dritte e “sparate” le punte. C’era la voglia di farsi notare e di non lasciare niente al caso.

spiky_hair_anni_90

5. Le codine. Un po’ Emma Bunton, un po’ Britney Spears (nella variante con le trecce), bastava traccia una riga al centro e raccogliere i capelli in due ciocche distinte, da annodare con fermacapelli ed elastici colorati, qualche volta in versione peluche.

emma_bunton_90s_hair

butterfly_clips_fermaglietti_farfalla_anni_90

Fermaglietti a farfalla, più colorati erano, più ne volevamo in testa.

Tweet


Continue reading

Le coppie più glamour del momento (FOTO)

www.cpp-luxury.com

Ricchi, belli e con un senso dello stile innato, queste coppie dello star system fanno scintille sia nello street style che nei red carpet. Quasi sempre coordinati e impeccabili, li troviamo insieme agli eventi mondani e nel front row delle sfilate con look da capogiro, tanto da guadagnarsi l’elitaria etichetta di trendsetter.

Perché in amore bisogna essere complici anche in fatto di stile, a maggior ragione quando la partner è una fashion victim. Ed ecco che Olivia Palermo e Johannes Huebl sfoggiano il medesimo stile alla “Upper East Side”, Kim Kardashian e Kanye West agli eventi vanno vestiti coordinati per mostrare quanto la loro sia una coppia salda e perfetta, mentre Angelina Jolie e Brad Pitt ad ogni evento sono sempre i più attesi e i più glamour. Ma i più eleganti in assoluto, e soprattutto attenti ai minimi dettagli, sono i Beckham, impeccabili in qualsiasi occasione dall’aeroporto allo stadio fino ai red carpet più esclusivi. Tra i ricchi, potenti e ovviamente fashion ci sono anche i coniugi Carter, che da più di sette anni danno lezioni di stile, e i Clooney che dal giorno del loro matrimonio sono stati considerati i più chic di Hollywood.

Ecco dunque una gallery con i best look delle coppie più glamour del momento.

David e Victoria Beckham











Kanye West e Kim Kardashian








Olivia Palermo e Johannes Huebl









George Clooney e Amal Alamuddin






Brad Pitt e Angelina Jolie












Tom Brady e Gisele Bundchen


attends the Metropolitan Museum of Art Costume Institute Gala "Superheroes: Fashion And Fantasy" at the Metropolitan Museum of Art on May 5, 2008 in New York City.



Jay Z e Beyoncé









Adam Levine e Behati Prinsloo








Mandatory Credit: Photo by David Fisher/REX (4443780bj)
Adam Levine and Behati Prinsloo
87th Academy Awards, Oscars, Arrivals, Los Angeles, America - 22 Feb 2015

/Rex_Oscars_4443780BJ//1502230200

Questo articolo Le coppie più glamour del momento (FOTO) è stato pubblicato per la prima volta da Viviana Guglielmino su Blog di Moda.

Continue reading

OMEGA lancia la nuova campagna stampa con protagonisti George Clooney e il suo cane Einstein

Omega lancia la nuova campagna stampa con protagonisti George Clooney e il suo cane Einstein. L’attore statunitense, vincitore di due Premi Oscar, ha spiegato che sebbene Einstein con la sua intelligenza e la sua folta capigliatura possa sembrare destinato ad una vita dedicata alla scienza, vorrebbe in realtà entrare nel business di famiglia.

Ecco le parole del divo a stelle e strisce, riferendosi alla nuova iniziativa pubblicitaria: “Come potete immaginare, Einstein ha studiato recitazione per molti anni. Penso sia preoccupato per il fatto che ci sia anche io nella sua foto e spera che vi possiate dimenticare di me”.

Nella nuova campagna Omega, un rilassato George Clooney, con al polso un Seamaster Aqua Terra, lascia che Einstein guardi attraverso il mirino di una macchina da presa vintage.

Il matrimonio di Clooney con Amal

clooney-matrimonio-con-amal

Non importa che tu sia considerato un latin lover, uno degli scapoli d’oro più irriducibili di tutti i tempi. Non importa che tu abbia conosciuto più donne che bevuto caffè della Nespresso. Che Wikipedia ti dedica un paragrafo, un’intera sezione, intitolata “Relazioni”. Che, in fatto di donne, te la giochi con Rocco Siffredi. E voglio dire non uno a caso. Che sei passato dalla modella Lisa Snowdon alla wrestler Stacy Keibler, a dormire con i due Pieri di Elisabetta Canalis. Che sei arrivato nella laguna di Venezia, manco Garibaldi con i mille a Marsala, tra paparazzi, fotografi, gironalisti, invitati famosi e curiosi con al posto del cavallo i motoscafi. Che ti chiami come una dinastia di reali inglesi come il pargolo di William e Kate. Che tra qualche anno l’Oscar, che hai vinto, molto probabilmente avrà il tuo volto. Non importa che tu sia George Clooney, insomma.

Prima o poi capitolerai.
E possibilmente molto prima che la Mulino Bianco ti paghi per indossare un grembiule,
impastare biscotti e parlare con Rosita.
Che non è proprio il genere di gallina con cui di solito sei abituato a parlare.

matrimonio-clooney-amal-copertina-people

L’articolo Il matrimonio di Clooney con Amal sembra essere il primo su Glamour Marmalade.

MILF, GILF e Cougar (in poche parole)

Mi ero fermata alle MILF, non conoscendo le altre parole entrate nel vocabolario quotidiano. Non mi riferisco a Selfie, usato un po’ come il prezzemolo, il pepe, il cacio sui maccheroni. E visto che di cucina si parla e me ne intendo davvero poco, avevo perso i termini Cougar e Gilf. Che detta così, se una si sentisse dire “Sei una cougar”, non è che vi stanno dando del puma o del leone delle montagne, come vuole la traduzione dall’inglese. Magari se incontrate Piero Angela in persona si ma, diciamolo, la maggior parte degli uomini che incrocerete nella vostra vita vi parleranno di cose inutili. Voi penserete di calcio. No, quello è il minore dei mali, anzi: quando lui vi porta a vedere la partita, voi potete trascorrere felicemente il tempo a sognare quei fasci di muscoli per un po’. Fino a quando tornerete nella vita reale. Come? Semplicemente girando lo sguardo dalla parte di lui che sta prendendo a morsi qualche stinco, con le mani e sta cercando di dirvi qualcosa che voi interpretate come un “Quanto ti amo“, quando in realtà è un “Daje andiamo” in fase di attacco della sua squadra. Non il calcio, perciò. Il maggiore dei mali è l’uomo a sopracciglia ad ali di gabbiano e ancor peggio quello fissato con la dieta. Perchè poi finisce che a cena mentre tu ordini tutto quello che è nella parte destra del menù, passando a sbirciare la lista dei dolci, lui vuole un’insalata manco mista, verde. Con acqua naturale “perchè stimola la diuresi e sai? la prova costume è vicina“. Che se la situazione è questa, comincio a sperare nell’estinzione delle tartarughe. Della serie, uomini continuate a parlare di calcio, bere birra e mangiare pizza. Tutto quello che è detox, comprese creme anticellulite e calorie, lasciatelo a noi.

Detto questo però, voglio chiarire una cosa che MILF, COUGAR E GILF dell’universo femminile stanno a quello maschile come Raul Bova, George Clooney e Sean Penn. E già così è molto chiara la situazione, comunque ecco qua un vocabolario per eliminare ogni dubbio:
MILF – Mother I‘d Like to Fuck. Espressione anglosassone che indica una donna matura, tra i 35 e 50 anni, madre di figli (pur mantenendo un corpo ancora sessualmente appetibile).

COUGAR – E’ una donna tra i 35 e i 50 anni che cerca di conquistare il numero maggiori di ragazzi più giovani. La differenza con la MILF? Non ha figli. Anche in questo caso, ancora sessualmente appetibile.
GILF – Granny I’d Like to Fuck. E’ un’espressione che sta ad indicare una donna over 40, presumibilmente nonna (Granny è il diminutivo di Grandmother).
I loro uomini? Sempre e solo toy-boys che ritornano sempre. E questi qua che hanno magari la metà dei loro anni, le scelgono. Un po’ come se andassero dal macellaio: “Vorrei un etto di Milf e facciamo due di Cougar e mezzo di Gilf”. Perché sono i toy-boy a condurre il gioco e queste donne – o femmine – diventano solo un numero. Il numero delle volte che se la riescono a portare a letto con tanto di racconto agli amici, che in confronto Spielberg è un regista mediocre. A stare sentire loro i dinosauri non è che li hanno portati al cinema, ma resuscitati proprio. Che poi alla storia che la donna fa sesso senza amore, ci credo poco. Ecco una donna lascia sempre un po’ di sé, anche per una sera. La donna non fa un giro e basta, magari comincia dei lunghi viaggi in cerca di qualcosa. E quel qualcosa, potete starne certi a qualsiasi età, prende le sembianze dell’amore.
(Certo è che se tra qualche –buon –anno dovessi diventare come Lory Del Santo, legatemi).

Sembrerebbe che per l’universo femminile, il segreto della felicità così sia il toy-boy.
Piuttosto scelgo un sex-toy.
(Le ADAM (*), me lo confermano)
(*) CHI SONO LE ADAM – Per chi non lo sapesse è la girlband olandese che ha realizzato l’ultimo video, Go to go, cercando di cantare, mantenere l’intonazione e la tranquillità con un vibratore tra le gambe. Il risultato? Ironico, nulla di volgare, geniale (QUI il video).