Rossetti Mac Colour Rocker

Mac ci ha abituati da tempo alla sua creatività talvolta sopra le righe che accanto a collezioni molto tradizionali propone idee spumeggianti e inconsuete e inconsueta è di certo la nuova linea di rossetti Colour Rocker.

Si tratta di una collezione di lipstick davvero appariscente, con colori del tutto fuori dall’ordinario, audaci e sfacciati o semplicemente inaspettati. Sono 28 in tutto e coprono un range completo che va dai toni del marrone e del grigio, passando attraverso le sfumature dell’arancio più acceso, fino agli inattesi verdi e blu, alcuni proprio fluo.

È una collezione rinfrescante, per nulla convenzionale, che richiede spirito di avventura per essere indossata. Per fortuna arriva nel periodo di Carnvale quando siamo più propensi a concederci qualche sgarro dal confortevole trucco nude e abbiamo voglia di osare e giocare con i colori insoliti.

Tra i colori più strani c’è il verde Into The Madness, un po’ pistacchio e un po’ lime, molto improbabile sulle labbra ma di sicuro impatto visivo. Più portabile è City Silk, un marrone chiaro freddo che aggiungerà un tocco glaciale al vostro look.

Per chi vuole esagerare c’è il blu vivo Blue Bang mentre chi cerca una virata più gotica troverà nelle sue corde il tono Deep With Envy, un verde cupo e prodondo. Di sicuro nessuno di questi colori lascerà indifferenti chi li guarda.




Continue reading

Dior Haute Couture PE 2017, il debutto incantato di Maria Grazia Chiuri

Al Musée Rodin a Parigi ha sfilato la collezione primavera estate 2017 firmata Maria Grazia Chiuri per Dior; il debutto è stato una pura magia tra l’esaltazione dell’artigianato e il rispetto dei codici Dior

Una location da sogno e un mood fiabesco: ecco il risultato della sfilata parigina al Musée Rodin per la collezione Haute Couture Primavera Estate 2017 di Dior che ha segnato il debutto della firma italiana di Maria Grazia Chiuri. Il front row come consuetudine, ha visto la presenza di attrici quali Kirsten Dunst e Diane Kruger, Anna Wintour e Suzy Menkes. Gli abiti presentati sembrano rappresentare una fiaba; la location ricordava un mondo incantato, a metà tra il bosco di Biancaneve e il Giardino di Alice nel Paese delle Meraviglie. Per celebrare i 70 anni della maison, tanti sono i richiami e gli omaggi a monsieur Christian Dior; “Le pietre, gli alberi, gli esseri, un gesto meccanico, un raggio di luce trasmettono piccoli messaggi frammentati da cogliere all’istante”, scriveva nelle sue memorie; e la Chiuri si ispira proprio alle pietre, agli alberi e ad un mondo fantastico.

Dior Haute Couture PE 2017, il debutto incantato di Maria Grazia Chiuri

Tessuti luminosi e fantasie romantiche hanno fatto da padrone in passerella; l’occhio cade sicuramente su gli eclettici copricapi che ricordano corone di fiori alla Frida Kahlo, piume eleganti e le Bar Jacket iconiche della maison proposte con un cappuccio che riporta subito al candido allure delle favole. I colori predominanti sono pastello, delicati e dai toni caldi; il pizzo e il tulle ricordano le nuvole e le modelle sembrano tutte le protagoniste di una fiaba ultra chic. Per il suo debutto con l’Haute Couture la Chiuri, che a settembre aveva incentrato la collezione su messaggi di emancipazione femminista, si concentra sulla femminilità e la sensualità pensata per il corpo femminile, insegnando che l’alta moda è creata per sognare.

Dior Haute Couture PE 2017, il debutto incantato di Maria Grazia Chiuri

“Ho pensato questa collezione come fosse un sogno, un viaggio dentro un giardino a labirinto in cui si svolge una festa in maschera“, racconta la stilista. “È una suggestione che viene soprattutto dal mio continuo studio di Christian Dior. Più mi avventuro dentro la sua vita, più scopro angoli che non conoscevo. Ho un senso di dovere e di rispetto verso questa storia. C’è molto della scenografia francese in questa collezione e allo stesso tempo c’è il mio culto italiano per l’artigianato e per il lavoro d’atelier”.

Dior Haute Couture PE 2017, il debutto incantato di Maria Grazia Chiuri

Continue reading

Illuminante Love Light di Too Faced

Un illuminante può fare miracoli, migliorare qualunque trucco, accendere di mille bagliori un make-up da sera, dare subito un tono più fresco al look da giorno. Too Faced lo sa e lancia la nuova serie di illuminanti Love Light di cui ci innamoriamo a prima vista.

Contenuti nell’ormai iconica confezione a forma di cuore, i nuovi prodotti sono stati lanciati da Jerrod Blandino, co-fondatore e direttore creativo del brand cosmetico, che ce li ha mostrati in anteprima su Instagram. È sua abitudine, ormai da tempo, stuzzicare la nostra curiosità con i suoi #sneakypeeks sul social fotografico.

La foto mostra la splendida confezione in oro lucido a forma di cuore che contiene tre diverse nuances in cialda sfaccettata come un diamante. Nella confezione c’è anche uno specchietto per applicare il prodotto fuori casa o utilizzarlo come specchio da borsetta per controllare il trucco ovunque ci si trovi.

Dettagli sulle tonalità Jerrod non ne fornisce quindi non sappiamo se la palette si limiterà alle tre tonalità visibili in foto o se ce ne saranno altre. Per il momento pare che siano previsti un classico avorio, un oro rosato e un bronzo. Per averli tra le nostre mani bisognerà aspettare il mese di Marzo. Che peccato, sarebbero stati perfetti per San Valentino.

Continue reading

Damiani: quando la moda è fonte di vita

Straordinaria iniziativa del brand di gioielli di lusso Damiani: per il secondo anno consecutivo “Metropolitan Dream” by H. Nakata, una “capsule collection” di gioielli dedicata all’uomo, permetterà a tanti villaggi africani di avere pozzi di acqua potabile. Parte del ricavato della vendita di questi preziosi infatti sarà destinato a “Clean Water”, il progetto promosso con “Drop in a Bucket”, “Una goccia nel secchio”, grazie al quale molti villaggi già hanno acqua per bere e per tutti quegli usi che a noi paiono scontati ma che in Africa garantiscono la sopravvivenza soprattutto ai più piccoli.

dentro

Ormai sono coinvolti, spirito e corpo, in questa importante iniziativa che li rende responsabili della buona salute e della vita di centinaia di bambini africani e dei loro genitori. Giudo Damiani, presidente dell’omonima azienda italiana di gioielli superlusso e l’ex calciatore della Roma Hiroshi Nakata per il secondo anno consecutivo hanno presentato la linea di gioielli da uomo “Metropolitan Dream” i cui proventi contribuiscono a realizzare pozzi d’acqua potabile in Africa.

I due non si sono limitati a disegnare e produrre questi accessori dal gusto raffinatissimo ma si sono recati più volte nel continente nero per verificare di persona la funzionalità di queste strutture costruite grazie anche alla recente donazione di 50 mila euro: 60 pozzi in tutto, disseminati lungo il paese, fondamentali per garantire la sopravvivenza nelle aree in cui un bene prezioso come l’acqua è spesso e volentieri inaccessibile o limitato a bacini infetti. Purtroppo il consumo di queste acque impure e contaminate è causa di malattie e decessi soprattutto tra i più piccini. Ogni giorno un pozzo fornisce acqua potabile a oltre mille persone permettendone una vita più sicura. Il progetto si chiama “Clean Water”, promosso insieme a “Drop in the Bucket” e il programma prevede quest’anno l’apertura di dieci nuovi pozzi.

La “capsule collection” Metropolitan Dream by H. Nakata è il simbolo del gusto e della qualità della gioielleria Made in Italy, frutto dell’unione tra design innovativo e artigianalità, ricerca stilistica e passione per i dettagli. E’ grintosa, audace e decisamente maschile, anche se non saranno poche le “fashion victims” che “ruberanno” questi gioielli al compagno.

Contemporanea e versatile, questa collezione iconica è stata proposta in argento nelle finiture silver e black con diamantini a illuminare le superfici. I bracciali e i pendenti a croce ricalcano il concept della originaria collezione e descrivono una nuova esperienza manifatturiera firmata Damiani.

dentro 2

L’argento lavorato secondo la raffinata texture Metropolitan restituisce ai gioielli una nuova portabilità. Sono accessori da scegliere tutti i giorni per definire con disinvoltura la propria personalità. Disponibili nella versione rigida o in quella con laccio di pelle intrecciata, si indossano da soli o abbinandoli, uno accanto all’altro, in decisi contrasti cromatici che giocano sull’alternanza fra argento naturale e black.

Un grande classico della gioielleria tradizionale maschile, come è la croce, rivela nella variante in argento la migliore espressione della lavorazione tipica della collezione. Le superfici dei pendenti finemente cesellate sono interrotte dalla presenza di dettagli che danno movimento al rigoroso andamento geometrico della texture.

ultimo

Spesso si accusa la moda di essere frivola senza dimenticare che il Made in Italy di lusso è uno dei settori che più contribuisce all’economia italiana e che maggiormente sostiene svariate cause benefiche: la ricerca contro le malattie come cancro, Aids e fibrosi cistica, il sostegno alle categorie più deboli della popolazione e, in questo caso, la fornitura di acqua potabile in zone disagiate. Ed è noto che l’acqua è fonte imprescindibile di vita.

 

Continue reading

Kiko Perfect Gel Duo Rouge Noir e Sangria, la review

Fra le proposte di Kiko dedicate alle unghie oggi parliamo dei Perfect Gel Duo, gli smalti ad effetto gel in un packaging da poco rinnovato.

Il set dei Perfect Gel Duo si compone di uno smalto colorato e di uno speciale top coat trasparente, confezionato in una boccetta metallizzata che lo protegge dalla luce solare. Il nuovo packaging ha mantenuto il design moderno ma le linee sono ora più morbide e bombate.

La formula dei Pefect Gel Duo non è troppo densa e nemmeno troppo fluida, risultando facile da controllare durante la stesura. Il pennello, ampio e con punta leggermente arrotondata, si adatta bene all’unghia facilitando ulteriormente l’applicazione.

LEGGI ANCHE: Kiko Smalti Perfect Gel Duo, la review

I tempi di asciugatura sono rapidi, così come indicato sulla confezione: circa due minuti per il colore e circa tre minuti per il top coat.

Il top coat trasparente abbinato rende il colore ancora più lucido e bello ma non garantisce la durata promessa di 7 giorni. Qualche scalfittura o sbeccatura può verificarsi già al terzo giorno.

I Kiko Perfect Gel Duo sono disponibili in 15 referenze; noi abbiamo provato il n. 683 – Rouge Noir e il n. 704 – Sangria.

Perfect Gel Duo n. 683 – Rouge Noir

Kiko Perfect Gel Duo 683 Rouge Noir

Rouge Noir è un color vinaccia intenso, sofisticato ed elegante. Per esaltarlo è preferibile applicarlo in due passate perché con la prima non sempre risulta completamente pieno ed omogeneo.

Perfect Gel Duo n. 704 – Sangria

Kiko Perfect Gel Duo 704 Sangria

Sangria è un classico rosso per unghie, chic in ogni occasione. Questo colore è già coprente e bello con una sola passata ma per un risultato ancora più pieno e definito ne consigliamo due.

Il prezzo di vendita è di 7,90 euro a confezione.
Quale tra i due colori avete preferito?

Continue reading