Prendi un vestito arancione

moda-inverno-2017

Vesto sempre di nero, non amo particolarmente le sfumature calde e decise. Preferisco da sempre il black & white. Unica eccezione: il rosa cipria che trovo così delicato, come tutte le tonalità pastello. Mi piacciono, però, gli abiti che raccontano qualcosa di bello. Hai presente quando trovi un vestito che non è assolutamente nel tuo stile ma al primo sguardo noti un dettaglio che ti fa pensare «Ma sai? Lo indosserei»? Un po’ come gli uomini: sta pur certa che perderai la testa per quello opposto dalla tipologia che credi ti piaccia da sempre. Succede sempre così, è nella storia dei secoli. Sono le proiezioni e le aspettative che creiamo i più grandi ostacoli ma – paradossalmente -anche il confine che permette di sorprenderti. Tutto questo per dirvi che non amo l’arancione ma questo abito semplicemente lo adoro. E tutti i grandi amori cominciano così: per caso.

Qualche volta è bello anche andare al di là dei confini e giocare un po’ con noi stesse.
E perciò prendi un vestito arancione, divertiti e lasciati andare.

fashion-blogger-outfit

Abito: Jessica Buurman per la moda inverno 2017

marti marti-1

moda-inverno-2017-look moda-inverno-2017-look-1 outfit-invernali-moda-2017 outfit-invernali-moda-2017-1

L’articolo Prendi un vestito arancione sembra essere il primo su Glamour Marmalade.

Un cerchietto a fiori

outfit-casual-sportivoIn questo 2015 voglio creare. E non questa volta con le parole ma con le mani. Il cerchietto con fiori che vedete l’ho comprato (H&M 10 euro circa). Ma visto il costo e considerato che non ci vuole molto, perchè non sperimentare un po’? E perchè non indossarne uno a mo’ di Lana Del Rey?

Come fare un cerchietto per capelli fai da te.
La mia scelta i fiori.
Cosa serve? Dei fiori in stoffa della grandezza che preferite, un filo di ferro – non troppo sottile – che dovrete ricoprire con della stoffa, della colla o del filo per cucine per le più esperte. Come fare?  Spazio alla creatività. (E attendo io qualche consiglio dopo che l’avete fatto. Vi farò sapere come è andata nei prossimi giorni).

fashion-blogger-italiaidee-capelli-cerchietto-fioricerchietto per capelli fai da te fiori cerchietto-capelli-fiori

L’articolo Un cerchietto a fiori sembra essere il primo su Glamour Marmalade.

Cambiare stile di vestire (e di vita)

fashion-blogger-outfit-tropicale

Cambiare stile di vestire = cambiare stile di vita. Qualche anno fa non mi sarei mai vestita così. Credo che non avrei mai indossato una gonna lunga sotto il ginocchio, un crop top e non avrei apprezzato le palme, le stampe tropicali e tutto il resto. Rimango sempre affascinata dal modo con cui cambia il nostro stile nel tempo. Una volta una mia amica, un po’ più grande di me, mi disse che con il trascorrere degli anni si impara a essere meno alla moda ma ascoltare più noi stesse, quello che ci piace davvero e avere delle regole che sono del tutto soggettive. E aggiunse che avrei abbandonato pure io un giorno le Converse. Tutto quello che ha detto ha un senso. Del resto, cambiamo tutti prima o poi, così di pari passo quello che indossiamo. Non scegliamo più i jeans a zampa, ma preferiamo una gonna lunga. Poche t shirt, meglio una blousa leggera. E cominciamo a vedere anche quello che ci sta meglio o peggio. Cominciamo insomma a indossare i nostri di panni, quelli che scegliamo d’istinto piuttosto che per la moda.

I jeans a zampa non li ho buttati e nemmeno tolti dall’armadio. Sono lì.
Le Converse però non le ho abbandonate mica.

migliori-fashion-blogger-in-italia

cambiare-stile-di-vestire

gonna-zara-tropicale

L’articolo Cambiare stile di vestire (e di vita) sembra essere il primo su Glamour Marmalade.

Tra palme, frutta tropicale e ananas

Dico solo una cosa. Che come si possa non andare fuori di testa
per la moda di questa estate non lo so mica. Credetemi.
Che tra palme, frutta tropicale, ananas e il verde, il blu, il rosso
manco fosse il Carnevale di Rio, viene voglia di sognare.
E di andare in luoghi sconosciuti, misteriosi, lontani.
Ma sempre con ai piedi le scarpe giuste.
(shoes: Jessica Buurman)
Ve lo avevo già anticipato che l’avrei prese, non ricordate?
Se siete smemorati, cliccate QUI.


Credits: A.O.

“Oltre le gambe c’è di più”

Ve l’ho detto: sono un po’zingara. Un po’ tanto, forse.
E mi vesto un po’ così alle volte: con qualcosa di strano che, però, mi fa sentire bene.
Ho preso un abito semplice, color carta da zucchero. Corto. “Oltre le gambe c’è di più”, ma a mostrarle non si fa mai male. Del resto, siamo donne no? Almeno finchè si può, fin quando l’età – e non il fisico – lo permette, fin quando quei cm in meno di stoffa non hanno quel non so che di disarmonico con gli anni in più sulla carta d’identità. Poi chissà: magari diventerò una Donatella Versace, pure siliconata. Chissà. Mai dire mai, in fondo. Ho imparato a pensarla così e se c’è un fil rouge in ogni post di Glamour Marmalade è l’incoerenza. Un paio di tacchi con il plateau. Va bhè, lo so che in questa estate va la punta, ma come si fa a rinunciare al plateau? E’ un p’ come la cioccolata! Poi prendi un foulard e mettilo non al collo ma in testa, che fa tanto appunto zingara con quel nodo là in fronte. A qualsiasi età. E in tutto ciò, ho voglia solo di una cosa: Spagna.
Abito /dress: Persunmall
Credits: A. O.