#MissioneCorpoPositivo: 5 regole per chi non ha più 20 anni

cereali nestlè

Il meteo ci ha aiutato: la prova costume è rimandata ma prima o poi arriverà.
A 20 anni è tutto più semplice e indolore: torni alle 6 della mattina, dormi solo 2 ore e sei fresca come una rosa, puoi fare colazione alle 3 della notte senza che quel cornetto vada a finire sui fianchi, non fai palestra ma – che problema c’è? – quando la bilancia segna sempre gli stessi chili? E mangi pure cioccolata quando e come ti va. Insomma, ti senti immortale. E alla prova costume ci arrivi, il più delle volte, senza fare nulla di nulla. Un sogno.

Dopo i 30 anni: torni alle 3 della mattina e ti servono 48 ore per recuperare, mangi la metà di quando ne avevi 20 ma la bilancia segna sempre un chilo in più, la palestra – e non è un vanto – è diventata una necessità come mangiare, bere e stalkerare lui su whatsapp. Palestra che, però, cerchi in tutti i modi di evitare cadendo nella tentazione di usare creme efficaci contro la cellulite. Che non funzionano. In caso, si chiamerebbe miracolo. Alla prova costume ci arrivi imperfetta, ma te ne freghi: che tra tutti i 3mila impegni al giorno quello che vuoi è solo startene sotto l’ombrellone a non fare nulla. Se non bere mojiti.

Ma c’è sempre l’eccezione e chi ci tiene, almeno tentando si arrivarci in forma.
Come prepararsi all’estate dopo aver raggiunto e superato i 30, quindi, con una dieta estate efficace?
Con 5 semplici regole e ricordate: prevenire è sempre meglio che curare.

1) Non saltare i pasti e fare colazione, sempre e comunque.
Non saltarla mai. I cereali fanno sempre al caso nostro, ne esistono un’infinità di gusti. Ad esempio, per iniziare al meglio la giornata Nestlé Fitness ha pensato al gusto classico, cioccolato latte, cioccolato fondente, cioccolato bianco e frutta esotica. Se non bevete latte come me, optate per lo yogurt bianco magro senza zuccheri. 

2) Bere, bere, bere. Acqua.
Niente bevande gassate, nulla di nulla. Unica eccezione? Lo champagne. Con le fragole.
Come si fa a dire di no? (Dimagrire sì ma senza perdere le gioie della vita).

detox-tumblr-690x453
3) Muoviti… per 30 minuti
Non basta ridurre il mangiare, non si può dimagrire senza esercizio fisico o la palestra. Per chi non ha tempo, Nestlé Fitness ha pensato a una guida pratica per le donne che vogliono rimettersi in forma ma che non hanno tempo (che trovate QUI). Sono esercizi facili e veloci da svolgere in qualsiasi luogo e momento della giornata, anche in ufficio o a casa. Ogni donna può seguirli e postare sui social la propria esperienza con l’hashtag #BenvenutaEstate. Imperativo? Minimo 30 minuti al giorno.

4) Riposo
Otto ore al giorno consigliano gli esperti.
E come Penelope Cruz non mangiare dopo le 21.30 di sera.

5) Obiettivi, no sogni
Non è una gara. Bisogna porsi obiettivi raggiungibili e soprattutto avere costanza nel realizzarli. Non serve esagerare o sognare. Un passo alla volta, con calma e senza fretta. Anche la #MissionCorpoPositivo può essere un divertimento, invece che una imposizione. 

Tutto questo, per dire: diffidate da chi dice che sia così per via di Madre Natura.
Ognuna di noi ha dei piccoli segreti di bellezza.

cereali nestlè (2)

L’articolo #MissioneCorpoPositivo: 5 regole per chi non ha più 20 anni sembra essere il primo su Glamour Marmalade.

Dieta efficace estate per la prova costume contro la cellulite (credeteci)

Trucco, make up, capelli perfetti.
Eye liner senza il minimo indugio. Meglio se waterproof.
Chanel numero 475. Red Dragon.
Che con lo smalto dalla tonalità scarlatta, non si sbaglia mai.
Poi vestiti all’ultima moda, quelli di tendenza.
E sia benedetto Zara con le sue collezioni. Ma non per i camerini che con quelle luci là anche Giselle si sentirebbe a disagio.
Per ogni donna, poi, non può mancare la prova costume in vista dell’estate.
Da aprile stiamo così attente alla linea e usiamo creme per eliminare quella pelle a buccia d’arancia là, sperando in un miracolo in vista dell’estate. Lo stesso che ha portato Belen, dopo la gravidanza, a ritrovare la forma perfetta dopo circa un mese 1/2 dal parto. Ma già, il metabolismo. O almeno è quello che ci fanno credere.
Sulle creme contro la cellulite potremmo scrivere dei manuali e sulla loro efficacia trattati filosofici. Ammettiamolo: non funzionano mai, anche se ci piace crederlo. Un po’ come succede con il principe azzurro raccontato nelle favole da piccole. L’unica cosa a cui servono? E il motivo per cui sono state ideate? Farci credere che la lotta contro gli inestetismi sulle cosce sia possibile e farci sentire un po’ meno in colpa quando stendiamo la crema con movimenti circolari, del tipo metti la cera e togli la cera, dopo aver divorato un gelato non ai frutti ma al gusto nutella, cioccolato, zuppa inglese più panna.
E ci affidiamo anche alla dieta efficace, così dicono, pubblicata sulle riviste di salute, benessere e moda. Una delle ultime, molto di tendenza, è quella Part time – giuro – Secondo Marc Mességué, erborista ed esperto di alimentazione naturale, la One day light è una sorta di «antidieta che rovescia lo schema tradizionale sei giorni a stecchetto e uno libero». Che più o meno sta alla possibilità di trovare il bucato già asciutto e stirato uscire direttamente dalla lavatrice o di incontrare Patrick Dempsey sotto casa in stile Julia Roberts e Richard Gere in Pretty Woman.
Una di quelle diete che specificano nei dettagli cosa mangiare a colazione, pranzo e cena, aggiungendo anche lo spuntino a metà mattina e pomeriggio, con piatti improbabili composti da mirtillo, fragole di bosco, ananas, arancia, crusca e musli e chi più ne ha ne metta, che quando vai a chiedere al commesso dove trovarli, ti guarda come a dirti: “Davvero vendiamo ste cose qui?” oppure “Esistono?“. Ecco più o meno ti prendono per una sorta di esaurita. Perchè, mi domando, non proporre una banale mela e, soprattutto, una frutta di stagione che costa poco, meno di un miliardo all’etto? In un maggio così freddo, in cui la cosa più esaltante è stare davanti la televisione a guardare film di qualsiasi genere ed abbuffarsi di pop corn e di tortillas, ma di cosa stiamo parlando? Se continua così l’estate sarà a dicembre, per la pace delle nostre anime.

Il segreto per la prova costume perciò qual è? Mangiare di tutto, ridurre le porzioni ed anche un po’ i dolci e soprattutto fare attività fisica. E con attività fisica intendo tutto quello che provoca sudorazione. Perciò lo stare su facebook, fare shopping online e rispondere alle email non è compreso mica.

Dovrebbero insegnare che la bellezza, per una donna, non è tutto.
E se per la prova costume abbiamo qualche kg di troppo,
che cosa volete che siano? Quisquilie.

Facebook//Bloglovin’//Twitter//Instagram
Pics by pinterest