Milano fashion week 2016: diario day I

Da sempre c’è qualcosa che mi affascina delle sfilate della Milano fashion week. La magia o forse la curiosità di sapere la moda che verrà, le sue tendenze e guardarle con occhi critico ma anche sognatore. Scoprire una collezione, le ispirazioni e l’idea della donna che cambia, mai statica a seconda delle stagioni, in continuo movimento che esprime la sua anima con ciò che indossa. E sulle passerelle che abbiamo di fronte agli occhi, agli scatti che raccontano uno show, c’è qualcosa anche di noi.

E questo è il resoconto del primo giorno di sfilate alla Milano fashion week 2016, per catturare alcune delle tendenze primavera estate 2017. Prendete nota e ricordatevi che il mood della prossima stagione sarà: free your soul.

milano-fashion-week-primavera-estate-2017-tendenze

Voglia di libertà: Roberto Cavalli

L’ispirazione per Peter Dundas, direttore creativo di Roberto Cavalli, è quella hippie ma gli anni ’70 vengono rivisitati in chiave moderna con il romanticismo e  il gipsy che si mescolano tra loro, per donne viaggiatrici che non sanno quale sia la destinazione ma sanno esattamente che l’unica cosa da fare è guardare avanti, sempre.

milano-fashion-week-primavera-estate-2017-tendenze-roberto-cavalli

Roberto Cavalli (Facebook)

Tra sacro e profano: Fausto Puglisi

Croci e cuori: i motivi religiosi sono chiari e limpidi per Fausto Puglisi che vede la donna in eterna contraddizione tra l’essere santa e peccaminosa, eterea e passionale. Non ci sono mezze misure ma solo la voglia di stravolgere gli schemi e passare da mini-dress a pantaloni a vita alta con estrema nonchalance.

Sensualità a corte: Alberta Ferretti

Alberta Ferretti: non poteva che essere lei a ristabilire equilibrio nella donna che si trova in perfetta armonia con la natura e con ciò che la circonda. Ancora una volta gli abiti lunghi richiamano un mondo favolistico, quello delle favole, e trasportano in una dimensione onirica. Questa volta, però, si aggiunge altro: maxi skirt cortigiane magenta prendono una linfa del tutto nuova all’insegna della sensualità più pura e fine con crop top.

Opening the beautiful @AlbertaFerretti show today! Thank you Alberta, Patrizia And of course the amazing @carineroitfeld ❤️ #MILAN !

Una foto pubblicata da Bella Hadid (@bellahadid) in data:

L’articolo Milano fashion week 2016: diario day I sembra essere il primo su Glamour Marmalade.

Perdonati

123

Dormire, svegliarsi, riaddormentarsi a fine giornata. Il tempo che passa, che corre, che imita il passato e trasforma il presente. Il tempo che sfugge tra le dita come sabbia, che rivoluziona un’esistenza, cambia gli amori. Che fa dimenticare e i ricordi piano, lentamente, svaniscono come le ragioni del cuore, le consapevolezze e a volte i sogni. Il tempo che torna sotto forma di note musicali, quando meno te lo aspetti. O di un profumo che sa di lacrime o di cannella, come il thè. Con un po’ di zucchero. Che spesso manca la dolcezza in questa vita, la mia, la tua e la vostra. La stessa dolcezza che porta a vedere con occhi diversi le persone e rinchiuderle in un cassetto della memoria con tutti i se e con i ma, che servono solo ad avere rimpianti. Ed è lì che devono stare per ricominciare a vivere, innamorarsi, respirare aria nuova. Fino a quando non incontrerai quell’aria in qualcun altro. E succederà senza più voltarti al passato ma soltanto con la consapevolezza che tutto ciò che è stato, è vita. Quella valigia che ti porterai dietro per sempre e che ti rendono la persona che sei. Ma solo a un patto: se riuscirai a perdonarti, potrai ricominciare a sognare. Ancora, e un’altra volta ancora. E a vedere il tempo, a toccarlo, a imparare ad ascoltarlo, a ritenere ogni secondo prezioso manco fosse la Chanel che hai sempre desiderato.

E la verità è che il tempo cambia, sì gli altri, ma prima di tutto noi.
Senza un motivo, senza un preciso perché. Succede.
Perciò perdonati per il passato, e ricomincia a sognare.

large (4) glamour marmalade 1

L’articolo Perdonati sembra essere il primo su Glamour Marmalade.