Gli occhiali da sole sono per sempre

occhiali da sole specchiati 000

Non so voi ma io gli occhiali da sole ho imparato ad apprezzarli con il tempo e li indosso solo quando le ore di sonno sono inferiori al tempo che impiego per la doccia. E poco contano le stagioni, sono dei salvavita, salva volto, salva tutto (soprattutto la domenica mattina).

Ma qual è la ricetta degli occhiali da sole perfetti per l’estate 2017? Prendi i cat eye + un modello specchiato over+ stelle e pentagrammi = St!ng Eyewear, il brand che ha pensato a capsule collection, ST!NG LOVES MUSIC, ispirata alla musica. E per celebrare il lancio della limited edition, al fianco di Sony Music ha organizzato un concorso per partecipare al backstage del video di Roshelle, una delle cantanti più amate e seguite dell’ultima edizione di X-Factor!

Come fare per partecipare al concorso? Fino al 30 aprile chi acquisterà un paio di occhiali da sole St!ng riceveranno una cartolina per tentare la fortuna. Grattando la superficie argentata, scopriranno un codice univoco da inserire all’interno di un’apposita landing page, insieme ai dati personali e alla prova d’acquisto. Questo il link alla landing page per partecipare al concorso: www.playsting.com. E, manco a dirlo, io ho partecipato!

occhiali da sole specchiati (4) occhiali da sole specchiati (5) occhiali da sole specchiati (2)occhiali da sole specchiati (1)

L’articolo Gli occhiali da sole sono per sempre sembra essere il primo su Glamour Marmalade.

All Australian Girl 2016 – selezione @ Perth

22 Alice Niculescu Un tocco d’internazionalità per BE! Magazine, che, sempre guidato dall’amore per la bellezza femminile, sbarca nel Nuovissimo Continente, quella land down under che è oggi un sogno per tanti giovani italiani.
L’occasione è la prima tappa (o heat, come la chiamano quaggiù), del concorso di bellezza “All Australian Girl 2016“, organizzato da Crazy Sexy Cool.

Trovandomi già a Perth (no, non ho fatto più di 24 ore di viaggio solo per il concorso…) e attratto dalla locandina dell’evento, ho richiesto la possibilità di scrivere un articolo, ricevendo la graditissima contro-proposta di essere uno dei giurati che voteranno le partecipanti.
01 Kellie Germain Eccomi dunque, lo scorso 20 Novembre, dentro ad uno dei locali più centrali della capitale della Western Australia, il Brass Monkey, nel quartiere di Northbridge.

Dentro al pub/discoteca scopro che il mio riferimento è Tanya Chalmers, ovvero la presentatrice della serata. Tanya è un ben riuscito mix di diverse culture (sicuramente una ex reginetta di bellezza) e fa un ottimo lavoro, sia nel valorizzare le ragazze al microfono che nell’interessarsi alla logistica e “coccolare” i quattro giudici del concorso, tra i quali il sottoscritto.
07 Mikaela Jane Nel briefing che precede l’evento, scopro che le concorrenti saranno undici e sfileranno due volte: la prima in un costume che racconti la loro idea di Australia, la seconda rigorosamente in bikini. Noi giudici dovremo giudicarle in base a quattro parametri: la bellezza (del viso, soprattutto), l’outfit indossato, il fisico e l’x-factor, ovvero la spontaneità e la capacità di creare una connessione col pubblico. Per ogni parametro, il voto va in una scala da zero a venti.

Si parte con una presentazione dell’intero gruppo e capisco che le mie scelte saranno parecchio difficili: le ragazze sono tutte bellissime e rappresentano diversi “tipi” di bellezza. Il livello medio mi sembra comunque essere decisamente più alto di quello che avrei visto in Italia in un concorso di pari importanza.
42 Lisa Wyse Le ragazze sfilano nel loro outfit australiano e, dopo un intervallo, nell’atteso bikini, mentre Tanya ci racconta alcune curiosità su di loro.
Infine, rieccole tutte insieme in passerella per un ultimo applauso e un’ultima votazione speciale: la “crowd reaction”. Il pubblico presente fa sentire il proprio rumoroso appoggio ad ognuna delle partecipanti e io e gli altri giudici vestiamo i panni del compianto Corrado ai tempi della Corrida, misurando il gradimento nella scala da 0 a 20.

45 All Australian Girl 2016

Arriva il momento del verdetto: la vincitrice è Alice Niculescu, che ci aveva colpiti soprattutto nella prima sfilata, con quel costume rosso intero… Una novella C. J. Parker con nulla da invidiare alla Pam Anderson di vent’anni fa.
Il podio è completato da altre due biondissime: Mikaela “Mikki” Willigen (seconda) e Kellie Germain (terza). Intercettata a fine serata, Mikki ci racconta che sta studiando per una doppia laurea, in scienza e in business. Per lei partecipare è stata una bella esperienza, una sorta di sport, e le ha permesso di fare nuove amicizie. Una curiosità: ha iniziato a partecipare ai concorsi meno di un anno fa, dopo essere dimagrita di ben 15 kg!
Unica mora premiata, la crowd favourite, Lisa Wyse.

19 Deya Cozac

Non posso e non voglio dare troppi dettagli sulla mia scorecard, ma vi svelo che l’inatteso alto livello a cui accennavo prima mi ha portato ad avere 5-6 ragazze molto vicine nel punteggio. Tra le non premiate, voglio citarne due.
La prima è Deya Cozac: impazzisco per i “mix” e lei è per metà rumena e per metà irlandese; il risultato di questa miscela esplosiva è una bellezza da lasciare senza fiato.
La seconda è Demi De Lange: molto spiritosa la scelta dell’outfit da lavoratrice (con tanto di elmetto e giubbino ad alta visibilità) e di assoluto livello anche il fisico che sfoggia sotto l’outfit.

12 Demi De Lange

In conclusione non mi resta che ringraziare Crazy Sexy Cool per l’ospitalità e lasciarvi alla gallery completa della serata. Restate sintonizzati sui nostri profili social: se una delle ragazze citate sarà la vincitrice finale, non mancheremo di riferirvelo!

Continue reading

Emanuela Iaquinta presenta la prima edizione di “Miss SNOB maglietta bagnata”

miss_snob_maglietta_bagnata-73E’ il penultimo giorno di agosto, ci stiamo lasciando alle spalle le vacanze e siamo alle porte dell’autunno, ma noi di Be! Magazine non vogliamo che vi rattristiate e desideriamo continuare a farvi sentire il calore dell’estate: quale miglior occasione se non seguire il concorso “Miss SNOB maglietta bagnata” organizzato da Roberto Laudani e Gabriele Minio (titolari di SNOB abbigliamento).

miss_snob_maglietta_bagnata-173L’evento si è svolto nella cornice delle Piscine di Parabiago in provincia di Milano.

Le giovani aspiranti modelle hanno sfilato di fronte ad una buona affluenza di pubblico ma soprattutto di fronte ad una giuria, composta da Gabriele Minio (titolare SNOB abbigliamento), Francesca Daverio (esperta di moda) e Roberto Carlino (agente di moda e spettacolo), il cui compito nel decretare la vincitrice non è stato affatto semplice.miss_snob_maglietta_bagnata-74

Le ragazze hanno potuto superare l’emozione del momento grazie al sostegno morale della bravissima e bellissima presentatrice dell’evento Emanuela Iaquinta, testimonial della campagna pubblicitaria “SNOB“ e co-conduttrice di Calcissimo TV tutti i martedì alle 23 su Canale Italia, canale 84 del digitale terrestre e 937 di Sky (oltre ad essere una assidua presenza sulle pagine di BE!Magazine nella #HotSocial e protagonista di un bel servizio fotografico ad inizi estate)

Ma veniamo al dunque, le 3 ragazze che sono finite sul podio di questa prima edizione di Miss SNOB maglietta bagnata sono state: Gaia Accoto (prima classificata), Jessica Canaglia (seconda classificata) e Ilenia de Sena (terza classificata); in particolare alla vincitrice è stata data la possibilità di eseguire un book fotografico.miss_snob_maglietta_bagnata-168

 

Continue reading

“Capture ibis Styles”, scatta, condividi e vinci un oggetto di design

“Capture ibis Styles”, scatta, condividi e vinci un oggetto di design

Ogni casa è diversa dall’altra: gli odori, i colori e il modo in cui gli elementi d’arredo sono disposti e abbinati tra di loro riesce a conferire ad ogni abitazione una propria personalità. La passione per l’arredamento, che accomuna moltissime persone al mondo, include anche quegli oggetti di design che, proprio per le loro linee e i loro colori, sono diventati dei veri e propri sogni ad occhi aperti.
Chi non vorrebbe nel proprio salotto oggetti creati da artisti del calibro di Ron Arad, Xavier Pauchard, Arne Jacobsen o Charles & Ray Eames? Presto uno dei gioielli di design più desiderati di sempre potrebbe entrare proprio a casa vostra. Nessun concorso complicato o poco chiaro: vi basterà scattare una foto e pubblicarla sulla vostra pagina Instagram.
L’iniziativa arriva da ibis Styles che coglie l’occasione per avvicinare il mondo del design al grande pubblico: dal 13 marzo al 13 maggio 2015 vi basterà recarvi in un hotel ibis Styles selezionato per partecipare all’operazione 100% design oriented chiamata “Capture ibis Styles”.

Ogni albergo ibis Styles ha una sua personalità unica e si distingue per seguire un tema percepibile in ogni stanza dell’hotel stesso: l’ibis Styles Paris Messena, ad esempio, si ispira ai Giochi Olimpici, quello di Madrid al vino, e così via. Il design, ovviamente, è il grande protagonista di questi luoghi e rende ogni ambiente ibis decisamente creativo.

L’operazione “Capture ibis Styles”, infatti, si rivolge proprio ai clienti, spingendoli a notare e ad apprezzare i particolari di design degli hotel. Partecipare è davvero semplicissimo: i clienti dei 15 hotel ibis Styles selezionati per l’operazione non dovranno far altro che fotografare uno dei 4 oggetti di design presenti nella lobby, al bar o al ristorante dell’hotel. Ogni elemento che partecipa al concorso sarà riconoscibile da un’apposita etichetta che riporta la scritta “Capture ibis Styles”. Una volta identificati, non dovrete far altro che fotografarli e pubblicarli sulla vostra pagina Instagram: per partecipare al concorso vi basterà utilizzare l’hashtag #captureibisstyles e l’hashtag dell’oggetto scelto. A questo punto dovete fare in modo di ricevere il maggior numero possibile di “like” alla foto: la quantità di mi piace che dovete raggiungere è indicata sull’etichetta posizionata sull’oggetto stesso. Una volta raggiunto il numero minimo di like, parteciperete in automatico all’estrazione: in questo modo potreste essere i fortunati vincitori che si aggiudicheranno i 57 oggetti di design in palio.

Un’altra opportunità di gioco consiste nell’ andare sull’account Instagram @captureibisstyles o sul sito ibis.com/captureibisstyles per esplorare un hotel ibis Syles e cercare gli oggetti in palio. A questo punto non dovrete far altro che cliccare “Mi piace” su quelli che corrispondono di più ai vostri gusti (e all’arredamento della vostra casa).
Il design è il punto vincente di ibis Styles che sceglie per i suoi clienti un ambiente accogliente, cordiale e assolutamente originale. Frédéroc Fontaine, ibis Family’s Senior VP Global Marketing, ha spiegato: “Il design è il cuore di ibis Styles, con ispirazione agli anni ‘50 a Le Havre o al mondo dei Beatles a Liverpool, per esempio. Gli hotel, caratterizzati da arredi dal design originale e di tendenza, garantiscono ai propri ospiti un’esperienza dal forte valore aggiunto grazie ad una combinazione di creatività, servizio e prezzo in uno spirito “Happy Mood”, leitmotiv indiscusso del brand.”

Siete pronti ad andare alla ricerca degli oggetti di design degli ibis Styles sparsi per il mondo? Scattate, condividete e vincete! Ecco un motivo in più per soggiornare in uno dei bellissimi hotel ibis Styles. Aspettiamo i vostri commenti (e le vostre foto)!

#captureibisstyles
Ibis Styles
Articolo Sponsorizzato

L’associazione culturale Motomorphosis va da Papa Francesco per la sicurezza stradale

barocco-motok

Motomorphosis, l’Associazione culturale senza scopo di lucro che promuove un progetto di sensibilizzazione sociale sul tema della sicurezza stradale, educazione e mobilità inizia il 2015 con un udienza in Vaticano. Il 28 gennaio alle ore 10.30 verrà consegnata a Papa Francesco una monotipo in vetroresina della Motoparade decorata con frasi sul tema dell’educazione, della sicurezza e della mobilità da Alessandra Barocco, calligrafa e artista novarese aderente all’Associazione SBLU_spazioalbello con la certezza che il Pontefice si farà promotore di questi valori.

La moto è stata scelta come mezzo di comunicazione proprio perché nella circolazione è il mezzo più esposto ai pericoli, ma non per questo i messaggi dell’Associazione vogliono soffermarsi solo sulle due ruote, ma sono diretti anche e soprattutto a tutti coloro che ne condividono la circolazione e in particolar modo ai futuri neopatentati.

Fortemente voluto da Andrea C.C. Ducati, Presidente di Motomorphosis, il nome rappresenta chiaramente il DNA del progetto: MOTO-MORPHOSIS. Parte infatti da un concorso che prevede la presentazione di un’idea creativa, grafica, estetica per “vestire” la silhouette di una moto (MOTO_MORPHOSIS) disegnata in esclusiva da Pino Spagnolo per l’Associazione (da proporre a partire dal 19 gennaio ed entro il 19 giugno).

Tra tutte le proposte pervenute ne saranno selezionate cinquanta (esisterà anche una parte dedicata alla fascia minorenni) che saranno riprodotte da artisti che realizzeranno in vetroresina la moto in formato 1:1 per poter partire da Milano (estate 2016) con la motoparade europea che coinvolgerà molte piazze internazionali.

Attorno a questo aspetto ludico è previsto un piano editoriale e di sensibilizzazione ai temi sociali in evidenza nello statuto della Associazione (educazione/sicurezza/mobilità) che saranno comunicati e diramati grazie a mailing list, newsletter ed attività su scuole e università condivisi con le Istituzioni ed i partner sostenitori.

In concomitanza della motoparade un’asta (anche on line) che consentirà a Motomorphosis di destinare a differenti associazioni no profit i guadagni delle vendite.

Queste le principali attività e dinamiche del progetto che comunque ha in serbo molte iniziative ancora in costruzione proprio per poter sottolineare ed evidenziare una sensibilizzazione su temi forse ad oggi ancora in parte trascurati.

Motomorphosis può contare sul sostegno di partner quali: Confindustria, Ancma, Regione Lombardia, EICMA, Star Team, Polizia di Stato, Clear Channel, Ducati, Suzuki, Honda, Kawasaki, Brembo, Bridgestone, ATEQ, CR&S, Nikon, Philips, Sharp, Blachere, Maimeri, GP GAPI Paints, Spagnolo Design, ACMO, Moto Parking, Sonos, REFE, Guidare Pilotare.