Le donne preferiscono le perle. Il più classico dei gioielli torna di tendenza

Era il 1953 quando una sensualissima Marilyn Monroe cantava Diamonds Are a Girl’s Best Friend nel musical Gli uomini preferiscono le bionde. Oggi, al luccichio sfarzoso dei diamanti le donne preferiscono l’eleganza delle perle.

La tendenza della prossima stagione vede infatti come protagoniste le perle, non solo da indossare come gioiello e accessorio ma anche applicata su maglie, pantaloni, scarpe e ogni sorta di capi di abbigliamento. Grandi stilisti e marchi di abbigliamento low cost hanno cavalcato il trend, già anticipato nella precedente stagione, eleggendo le perle a must have dell’inverno 2018.

slita chanel

Conosciute fin dall’antichità, le perle hanno dato origine a una diversità di miti e leggende sulla loro origine. Considerate simbolo di purezza, amore e perfezione ed associata al concetto di un’eleganza senza tempo, la perla oggi viene sdrammatizzata, accompagnando look casual e capi tipici dello sportswear.


Felpa Stradivarius, € 19.95
felpa con perle color nero
Felpa Bershka, € 19.99

Le collezioni del prossimo autunno-inverno propongono felpe con applicazione di perle, come quelle proposte da Stradivarius, con decorazioni sulla manica, e Bershka. Si arricchisce con le perle anche il denim, con jeans e camicie decorate, magari anche alternando perline a piccoli strass.

camicia denim stradivarius perle
Camicia Stradivarius, € 29.95

short perle
Short Zara, € 25.95

pantalone perle Franchi
Cinque Tasche Elisabetta Franchi, € 252.00

Sulle passerelle gli stilisti hanno decretato il ritorno della pietra preferita da Mademoiselle Coco, eleggendola a must have dell’inverno 2018.

Applicazioni di perle anche sugli accessori, come borse, scarpe e ovviamente gioielli. Un classico marchiato Chanel è la maxi collana, rivisitata anche in versione colorata o total black.

ciabattine perle
Ciabattina Zara, € 39.95


Decolleté Miu Miu, € 750.00

tracolla perle zara
Borsa tracolla Zara, € 29.95

collana chanel
Collana lunga Chanel, € 950.00

Che siano vere o finte poco importa. Certo è che capi e accessori con decorazioni in perle ci accompagneranno per molto tempo.

Continue reading

Un’estate fa

estate finita

Poco relax ma mille pensieri che si sono infranti ogni volta che ho ascoltato il rumore delle onde del mare. E poi la sabbia tra le dita, i costumi interi che cominciano a essere troppi, preferiti al bikini. Chi l’avrebbe mai detto qualche anno fa? La verità è che si cambia così tanto nel corso dei mesi, degli anni che ci si rende conto sempre con il tempo, mai subito. E forse ce ne accorgiamo in una mattina qualunque quando ancora assonnate e con i capelli spettinati ci guardiamo allo specchio e ci riconosciamo diverse, più cresciute ma sempre delle ragazze pronte a prendere la rincorsa per afferrare al volo i propri sogni. Anche se adesso abbiamo una fede in più: che la crema anticellulite possa fare miracoli. E non ce la dimentichiamo ogni giorno con i post it lasciati anche in macchina insieme a tutte le altre cose da fare che sono sempre troppe tra i mille vorrei, non vorrei ma se vuoi. Le amiche di sempre che non ti lasciano mai, mica come gli uomini che vanno e vengono. «L’amore. Toglietemi tutto. La carriera, la politica, Mike Bongiorno, il festival di Sanremo. Ma l’amore no. L’amore è la pioggia, il vento, è il sole e la notte. L’amore è respiro e veleno. Certi giorni mi dico: Anna, stai attenta, questa è la cotta che ti ammazza. Perché, sì, di carattere sono eccessiva, smodata. Non mi so fermare, e ogni volta che amo mi impelago fino ai capelli. Che strazio, poi, uscirne vivi. Scappare. E’ una cosa tremenda, da urlare. Come rialzarsi dal letto e non avere più sangue. Ma poi si ricomincia ed è meraviglioso». Diceva Anna Magnani e ne sono altrettanto certa pure io che ho sempre trattato i miei amori come parentesi che si aprono inaspettate e si chiudono con la stessa semplicità. Ma ne sono convinta: con la pelle abbronzata e ancora con il sapore del primo ghiacciolo ancora sulla lingua, è già un’estate fa.

(In attesa dell’autunno che, speriamo, riserverà meraviglie e sorprese.
O almeno mi piace pensare così).

L’articolo Un’estate fa sembra essere il primo su Glamour Marmalade.

Davines, la mia hair routine e lo shop online

< davines_shop on line

Sul complicato rapporto tra l’universo femminile e la sua chioma potrei scrivere un trattato e non sarebbe comunque esaustivo. Sì perché i capelli sono per noi donne da sempre croce e delizia, li curiamo, li coccoliamo, li facciamo crescere con tanta fatica, rifuggiamo le doppie punte, ma basta un momento di instabilità emotiva, una crisi, una giornata storta in ufficio ed ecco che andiamo dal parrucchiere, fermamente decise a cambiare look e guai a provare a distoglierci dal proposito.

Così li tagliamo, li tingiamo, li decoloriamo, siamo orgogliose del nostro coraggio, ci sentiamo alla grande. Poi ci guardiamo allo specchio l’indomani mattina e ci pentiamo amaramente dell’insano gesto. Disperate ci chiediamo in lacrime perché lo abbiamo fatto, cosa ci è passato (letteralmente) per la testa, riguardiamo vecchie foto e ci troviamo meravigliose.

Tornare indietro non si può, certo, almeno non subito e così tutto quello che possiamo fare è dare la colpa a quel maledetto del parrucchiere, che come le sirene di Ulisse, ci ha tentato, incantato, raggirato, promettendo di renderci favolose.
Per fortuna però, i colpi di testa (e di forbici) non sono all’ordine del giorno e di norma, ciascuna di noi ai propri capelli ci tiene, li coccola e se ne prende cura. Io ad esempio dopo anni passati a cambiare continuamente prodotti per capelli, ho trovato quello che fa per me, o meglio per loro, ovvero i prodotti Davines.davines_haircare
L’incontro è stato quasi casuale, nel salone di un parrucchiere la scorsa estate li ho provati e me ne sono innamorata, non una passione temporanea ma un amore travolgente, totalizzante, tanto che in un colpo solo ho portato con me a casa shampoo, conditioner e hair milk che mi hanno tenuto compagnia tutta l’estate e mi hanno letteralmente salvato i capelli, messi a dura prova dalla lunga estate sicula, fatta di bagni al mare, in piscina e continuamente esposti al sole in spiaggia come in città. Non potendo ritornare nel salone dove li avevo acquistati per questioni logistiche, mi sono affidata al Davines shop Online e, terminata l’estate, in autunno ho abbandonato la linea “SU” e ho optato per la linea Essential Haircare MINU specificamente pensata per capelli colorati.

La mia prima esperienza è stata positivissima: spedizione rapida e sito ben navigabile. I prodotti, shampo, conditioner e hair mask, sono arrivati in perfetto stato grazie ad un imballaggio a prova di corrieri maldestri e sono diventati i miei fedeli alleati. Il quid in più di questi prodotti è che sono creati nell’assoluto rispetto dell’ambiente con ingrendienti e formulazioni di origine naturale ed ecocompatibili. Se visitate il Davines shop verrete colpiti anche dal packaging, minimal e a impatto zero. Le confezioni dei prodotti Davines sono realizzate infatti con plastiche ad uso alimentare questo vuol dire che una volta terminati non vanno gettate via, ma possono essere adottate successivamente come contenitori porta-oggetti o magari come vasi per piante.

Io ho optato per questa seconda vita per i contenitori della maschera e del conditioner, riempiendoli di terra e interrandoci le mie piantine succulente. Anche questo è riuso, no?
I miei capelli ringraziano e il Pianeta pure.


Continue reading

Idee per vestirsi a strati in autunno

come vestirsi a strati

Il look ideale per le stagioni intermedie è quello a strati, detto anche a cipolla, che permette di adeguarsi agli improvvisi cambiamenti climatici senza rischiare di soffrire il freddo o il caldo.

Un esempio? Il primo capo da portare sempre con sé in autunno è la sciarpa, da avvolgere intorno al collo o da indossare a mantella sopra il cappotto per proteggersi da spifferi improvvisi.

come vestirsi a strati

Per fronteggiare il caldo, al contrario, sotto il pullover indossa sempre una t-shirt basic a maniche corte o un top chic da poter sfoggiare senza maglioncino in caso di aumento delle temperature.

come vestirsi a strati

Cosa aspetti? Il look a strati è semplicissimo da replicare. Sfoglia la gallery e prendi spunto dalle nostre proposte per vestirti a cipolla in autunno ed essere elegante sempre, a prescindere dalle previsioni del tempo!

come vestirsi a strati in autunno

September issue

settembre

Settembre è il ritorno a casa dopo mesi di pazzie, di serate passate a ballare a piedi nudi, di notti trascorse a contare le stelle aspettandone una cadente per esprimere un desiderio. Che di sogni qui ce ne sono tanti e a forza di rincorrerli ci si perde in mille strade, in mille luoghi lontani.

Settembre è la voglia di castagne, delle canzoni di Venditti, di tornare al cinema a guardare un film romantico, della fine di Saturno contro per i Gemelli, è la voglia di passare le serate su un divano a chiacchierare fino alle 5 della mattina con le amiche di una vita, di starsene sotto il piumone intrecciati senza parlare che le parole non servono quando dicono tutto le emozioni, da vivere in silenzio come se non ci fosse un domani. Che solo il presente vale la pena vivere in ogni istante, come se fosse la prima volta che respiri provando ad allentare la presa, a lasciare andare le difese che ci fanno rimanere immobili.

Ma poi mi dico che la tranquillità di settembre non fa per me, che l’estate is a state of mind. E ben vengano i bicchieri di vino rigorosamente bianco, i mutamenti del cuore e della mente, le canzoni stonate, gli sguardi che si incrociano, la voglia di vivere che non è mai abbastanza credendo che dopo tanta pioggia, c’è sempre l’arcobaleno. E che nemmeno settembre e l’arrivo dell’autunno, fanno cambiare chi nell’anima è folle, dannatamente folle.

Bentrovato così settembre.

settembre-vino

L’articolo September issue sembra essere il primo su Glamour Marmalade.