Sfilano i modelli con l’acne sul viso. La perfezione non è più di moda?

<Designer-Sends-Models-Acne-Down-Runway-3

Il trucco si sa, serve anche a camuffare inestetimi e difetti. Farne a meno, mostrandosi al naturale può essere un gesto di ribellione al conformismo, di auto-accettazione. O può essre una forma di provocazione, frequente in passerella.

Lo stilista malesiano Moto Guo ha presentato la nuova collezione, “Picnic in the society”, sulle passerelle  della Milano Fashion Week dedicata alla moda maschile.Designer-Sends-Models-Acne-Down-Runway
e ha fatto sfilare da modelli e modelle che mostravano sul viso vistosi puntini rossi e macchie, tipici segni dell’acne. Non si sa se abbia scelto di far sfilare modelli realmente con acne, volutamente non coperti dal make up o se il trucco sia servito invece a creare quegli insestetismi.
Gesto di denuncia o furbata per far parlare di sé?

Designer-Sends-Models-Acne-Down-Runway-2
Continue reading

5 punti del corpo su cui non hai mai spruzzato il profumo (ma dovresti provare a farlo)

zone-spruzzare-profumo

Sul collo, sui polsi, qualche volta spruzzandone una nuvoletta in aria e passandoci dentro… ne abbiamo sperimentati modi per applicare il profumo tentando di farlo durare di più, percepire di più agli altri (senza esagerare), ma ce ne sono alcuni “inediti” che vale la pena sperimentare.

1 All’interno del gomito. Se avete mai letto un libro sul profumo, saprete che sono le zone in cui si concentra maggiormente il flusso sanguigno i migliori su cui applicare il profumo, così i polsi, la clavicola ed il collo sono i preferiti, ma pochi si ricordano dell’interno del gomito. Prendete nota!

Leggi anche: 10 regole per scegliere il profumo giusto.

2 Dietro le ginocchia. Stesso principio di cui sopra, anche il retro delle ginocchia è un punto consigliatissimo su cui vaporizzare il profumo, naturalmente questo suggerimento è consigliato in estate, quando le gambe sono nude, per evitare che la fragranza venga assorbita immediatamente dai vestiti o li macchi.

3 Sui polpacci. Strano posto su cui applicare il profumo, ma a quanto pare se vaporizzate la vostra fragranza preferita sulla zona interna dei polpacci, questi durante il movimento, sfregandosi l’uno contro l’altro, scalderanno il profumo così da diffonderlo tutt’intorno. Anche le caviglie sono un punto consigliato!

A Parigi una donna non si sognerebbe mai di spruzzare il profumo su se stessa. Lei lo spruzzerebbe nell’aria… e lo attraverserebbe. The danish girl

4 Sulle orecchie. Nella zona alta in particolare, in questo modo sarà piacevole per voi percepire maggiormente il profumo e più facile che chi vi saluta, abbraccia e sta vicino, lo senta. È consigliato idratare bene questa zona prima di applicare il profumo, perché essendo qui la pelle molto sottile potrebbe seccarsi a causa del profumo.

5 L’ombelico. Altro punto strategico ma al tempo stesso impensabile per molti, consigliato soprattutto se indossate crop top.
Continue reading

Wanderlust, la nuova collezione di Kiko

wanderlust kiko make up collezione

Amiamo partire, attraversare continenti e vivere nuove avventure. Vogliamo che qualcosa ci sorprenda per sentirci vive, per credere che tutto sia possibile. Vogliamo sentirci belle, come se avessimo sempre 20 anni ma con la sensualità di una 40enne. Siamo donne e siamo nate con la borsa in spalla. E dentro quella borsa tutto il necessario per no: iPhone, caricabatterie, soldi, passaporto e il beauty case con tutti i nostri segreti di bellezza on the road.

È pensata proprio per le donne pronte a partire la collezione estiva in edizione limitata WANDERLUST di Kiko Milano, ispirata alla passione per il viaggio. Fondotinta e dd cream dall’effetto abbronzato e con protezione solare, illuminante, eyeliner, eyesshadow, rossetti per labbra brillanti, lip oil dal finish glossy e le fragranze Sahara sun e Oasis Sunset. Ogni prodotto beauty di Wanderlust è disegnato nel pack da Ross Lovegrove, il designer futurista definito come l’autore visionario della nuova estetica moderna. Lovegrove unisce estetica e logica, natura, arte e tecnologia per dare vita a pezzi unici, mai visti prima.

Volete sapere cosa ne penso? Amo il pack di ogni prodotto: incantevoli nell’estetica ma anche funzionali e pratici. I miei prodotti preseferiti, must have per il beauty case di ogni donna: Desert moon highlighter che dona immediatamente radiosità al viso e risulta facilmente sfumabile, Sunshine dd cream dalla coprenza medio-bassa con vitamina C e l’estratto della pianta della resurrezione, e Desert dunes baked bronzer per un effetto abbronzato garantito.

wanderlust collezione desert moon kiko make up

La lingerie 2016 ad Immagine Italia: foto e video

Si è svolta tra il 6 e l’8 Febbraio 2016, ancora presso l’area espositiva della Fortezza da Basso a Firenze, la nona edizione di Immagine Italia & Co., fiera italiana dell’intimo che è ormai un appuntamento irrinunciabile per gli operatori del settore.
Per il secondo anno consecutivo ero presente a rappresentare BE! Magazine e stavolta non da solo, ma accompagnato da ben due fotografi: il nostro collaboratore Davide Paltrinieri ed un nuovo amico, Marco Baraldi, reduce dal successo della sua mostra a Bologna. Noterete subito come le foto di quest’anno abbiano tutt’altra qualità rispetto al reportage della passata edizione…

Anche per quest’edizione gli operatori di settore sono affluiti a migliaia, non soltanto dall’Italia, ma anche da Paesi comunitari e non. Immagine Italia si conferma una fiera a 360°, che copre tutto ciò che le donne (e gli uomini) amano indossare, spaziando dall’assoluta sensualità a soluzioni di gran lunga più comode.

Al sabato, abbiamo assistito al saluto delle autorità: erano presenti il Presidente della Camera di Commercio di Pistoia (Ente organizzatore dell’evento) ed il Sindaco di Pistoia. Stefano Morandi e Samuele Bertinelli hanno aperto ufficialmente la manifestazione, esprimendo inoltre soddisfazione per la scelta di Pistoia come Capitale Italiana della Cultura nel 2017.
Al termine della prima sfilata, è stato organizzato un incontro con alcuni rappresentanti della Camera di Commercio, che hanno espresso la propria preoccupazione per la riforma di questo importante ente pubblico che sembra ormai imminente.

Sia nella giornata di sabato che in quella di domenica il programma prevedeva tre sfilate collettive, due delle quali denominate “Fashion Show” ed una “Glamour Show”. Tanti i marchi in passerella, troppi per ricordarli tutti, ma in un breve elenco citiamo: Creaciones Selene, Lisca, V.O.V.A. Lingerie, Skiny, Nottemania, Chiaramore, Madiva Artimaglia, Oscalito, Lise Charmel, Wacoal, Huit, Simone Pérèle, Item M6, Anemone Lingerie, Bona Dea, Antica Sartoria, Leoni al Sole, Roxi Beachwear, Daiquiri Lime, Blugirl, Marianna Marchesini, Rosy, Valery, Passionata e Ritratti Milano.

I capi sono stati indossati da due modelli e otto splendide modelle, tra le quali abbiamo riconosciuto Pasqualina Sanna (vista recentemente nell’ultimo video di Luca Carboni, “Luca Lo Stesso”) e Francesca Rossi, Miss Sardegna 2013.
Se l’anno scorso le sfilate si erano aperte con un omaggio a Pino Daniele, stavolta si sono chiuse nel ricordo di David Bowie, con tanto di trucco a tema per i modelli.

Oltre alle sfilate, anche questa edizione presenta diversi stand interessanti, alcuni dei quali sono resi ancora più belli dalla presenza di meravigliose modelle, che stavolta possono essere valorizzate dagli obiettivi di Marco e Davide.
Allo stand Madis ritroviamo Alena Mayuk, già presente lo scorso anno.
Altro volto noto è la modella dello stand Felina di cui avevo scritto dodici mesi fa: la ritroviamo allo stesso stand e stavolta riesco a scoprire anche il nome… Si chiama Lucie Prochazkova.
Con lei c’è la fashion blogger Laura Brioschi, in giro per gli stand in cerca dei nuovi trend. Il suo blog Love Curvy è un inno alle donne formose… A noi piacciono le donne che si piacciono, quindi ci associamo volentieri al suo messaggio: viva le donne di tutte le taglie!

Tra le modelle che ci hanno colpito segnalo infine le rappresentanti dello stand Rosy Paris. Sono la romana Marta Benincasa e la toscana Fulvia Sani e si dimostrano veramente cortesi, accettando di posare per noi durante una pausa.
Altre bellissime ammirate negli stand le troverete nella gallery completa in fondo all’articolo…

Prima però eccovi il mio video, estratto dalle sfilate dell’evento.

 

Le bellissime del Motodays 2016

Olesia Belova Motodays Dopo la bella esperienza di dodici mesi fa, siamo tornati a visitare il Motodays, fiera romana dedicata agli amanti delle due ruote e giunta ormai alla sua ottava edizione. Il Motodays 2016 si è tenuto tra il 3 ed il 6 Marzo ed ha confermato il successo del 2015, sfiorando ancora una volta i 150.000 visitatori complessivi. Piacevole sorpresa, l’aumento della presenza femminile: le donne hanno rappresentato oltre il 25% dei visitatori.

Eleonora D'Alessandro Spettacolari come sempre le novità proposte dalle grandi marche e l’originalità delle custom, così come i numeri imprevedibili di freestylers e stuntmen nell’area esterna… ma sapete già che nella nostra gallery troverete soprattutto un altro genere di bellezza, quella femminile delle ragazze che da tradizione valorizzano stand e moto. Ecco dunque le bellissime che vi segnalo e che ammirerete nelle foto dell’amico Francesco.

Bellezze sempre di altissimo livello sono quelle presenti nell’area promozionale del Supercar Roma Auto Show, l’evento di Maggio da non perdere. Qui troviamo, tra le altre, la conferma di Sara Sellaro e la novità di Eleonora D’Alessandro.
Eleonora è nata a Roma, vive a Bracciano e lavora nel mondo della moda dall’età di 17 anni. Le sue più grandi passioni sono: lo sport (in particolare, pratica il crossfit), il pianoforte (che suona da quando aveva 5 anni), i bambini (vorrebbe diventare maestra d’asilo) e la musica (che studia). Dice di essere la persona più ottimista del mondo, sempre capace di sorridere nonostante i mille ostacoli incontrati nella vita.

Valentina Serafin Bike Wash

Lo stand più “stuzzicante” è quello di MaFra, che vede il ritorno del sexy bike wash… con tanto di coinvolgimento di alcuni divertiti visitatori. Ad animarlo sono Elisa e Valentina Serafin.
Valentina è veneta, ma vive a Roma da 5 anni. Ha studiato Lettere alla Sapienza, adora la scrittura e al momento lavora come hostess. Ama il contatto con il pubblico, le piace stare al centro dell’attenzione e si definisce creativa e decisa.

Alessandra Gambarelli Motodays 2016 Continue reading