Cose che ho imparato da Sanremo

nicole kidman 1
Cose che ho imparato da Sanremo in ordine sparso: – Ci sono quelle come Nicole Kidman, che tra prime internazionali e film, sfornano pure crostate e fanno marmellate con un marito che le ricorda sempre che le ama. E poi ci sono quelle, come me, che non hanno tempo manco di passarsi lo smalto con l’uomo al proprio fianco che si dimentica di tutto tranne della prossima partita del campionato.

– E Gabriel Garko che diceva di essere un conduttore, è il più valletto delle vallette in 66 edizioni del festival.

 «La musica ci insegna la cosa più importante: ascoltare». Ezio Bosso.

– «Noi uomini siamo buffi, diamo per scontate le cose belle». Ezio Bosso.

robertorocco

– Tutte meriteremmo un uomo come Eros Ramazzotti. Uno che ti guarda come se fossi il senso della propria esistenza e che di fronte al mondo ti canta Più bella cosa non c’è, di te. Baciandoti pure.

– Ci sono cantanti che nessuno ascolta, tipo Laura Pausini, poco rock e troppo pop. E poi quando va sul palco, tipo quello di Sanremo, tutti a cantare Strani amori. A memoria e con le lacrime agli occhi.

– Segreti di seduzione 1: Virginia Raffaele dimostra che per conquistare non c’è bisogno di essere belle come Madalina Ghenea, ma di saper far ridere.

tumblr_nkt9ng7wto1uo0fjdo1_500

– Segreti di seduzione 2: a volte il troppo imbruttisce, come successo a Madalina molto più bella naturale. Less is more.

– Segreti di seduzione al maschile: potete essere considerati gli uomini più belli al mondo quanto vi pare, ma se poi vi manca il carisma arriverete ultimi della lista degli uomini meno interessanti.

– Consiglio a Gabriel Garko: sorridi, annuisci, non aprire bocca e forse ne esci vivo. Riesce nella vita, riuscirà anche a Sanremo, forse.

– Patty Pravo immensa come i cieli cantati a Sanremo.

Tonymoly, cosmetici efficaci dalla Corea del Sud

Questi in foto non sono giocattoli, né soprammobili, ma una nuova frontiera della cosmetica che dista anni luce da quello a cui siamo abituate. Il brand è originario della Corea del Sud, terra sovrana della skincare perfetta, e si chiama Tonymoly. Alcuni dei suoi prodotti, quelli dal packaging più giocoso e strano, sono in vendita su Cultbeauty, un sito inglese. L’ultimo trend in America e Inghilterra, infatti, prevede la venerazione totale della routine di cura del viso e del make up delle ragazze sud coreane: pelle perfetta, colori naturali e step ripetuti con dedizione ogni giorno. I concetti chiave della skincare coreana, in breve: – Pulizia doppia con detergenti mai aggressivi (balsamo, latte o olio detergente) – Esfoliazione regolare una volta a settimana – Un buon tonico acido – crema contorno occhi – idratazione – maschere per il viso, una o due volta alla settimana – protezione solare sempre presente Per cui per emulare i loro riti della pelle bella è sufficiente cominciare con cose semplici: 1 mai dimenticare di struccarsi 2 niente detergenti schiumogeni aggressivi 3 usate buone maschere per il viso 4 idratare con generosità All’insegna di questi consigli vi presento i primi due prodotti Tonymoly che ho provato. Non vi mentirò dicendo che non li ho scelti per il loro packaging: li avete visti? Una mela e un fungo, non sarebbe già una ragione sufficiente per acquistarli? La mela è una crema per le mani ricca, ma non troppo, dall’intenso profumo di mela, ma niente di artificiale o sintetico, sembra davvero di avere purea di mele sulle mani. Non ha un INCI totalmente verde, ci sono i siliconi, ma per metà sono ingredienti realmente idratanti per cui le mani ne beneficiano davvero. Potete trovare l’elenco preciso nella scheda prodotto su Cult Beauty, a meno che non conosciate il coreano. Il fungo, invece, è una maschera per il viso purificante al profumo di cioccolato, con un tocco alcolico aggiungerei io. Questa maschera si stende sulla pelle del viso pulita e asciutta, insistendo sulle zone con imperfezioni e pori dilatati. Tenetela su tra i 12 e i 15 minuti, si asciuga molto e tira un po’, quindi se avete la pelle particolarmente sensibile o reattiva diminuite il tempo di posa. Scaduto il tempo toglietela con un panno morbido e umido. Gli effetti purificanti sono subito evidenti e, se usata con regolarità senza esagerare, diventa un buon momento di pulizia profonda per il viso. Anche in questo caso gli ingredienti sono elencanti nella scheda prodotto di Cult beauty. Potete acquistare questi prodotti Tony Moly su Cult Beauty, tra panda/creme contorno occhi e ciliegie/balsamo labbra. Prossimamente, su Cosebelle, vi parliamo delle maschere in tessuto Tony Moly e ne vedremo delle belle.

Continued here: 

Tonymoly, cosmetici efficaci dalla Corea del Sud

VANIDAY ROMA

Vaniday è il sito in cui trovare e prenotare servizi, saloni di bellezza e centri benessere 24 h su 24 nelle città di Milano, Roma, Parma e Modena. Per prenotare basta registrarsi nel sito web oppure scaricare la app ufficiale Vaniday per Apple o per Android. Noi abbiamo provato due servizi in due città diverse, questa l’esperienza di Regina e Teresa. Scegliete tra queste opzioni la città o il trattamento che preferite 1. Ti interessa  un parrucchiere nella tua nuova città o un servizio di manicure rapido? Continua pure a leggere. 2. Sei di Roma e non sai a chi affidarti? Qui sotto Regina ti racconta come usare l’app di Vaniday nella capitale. 3. Sei a Milano? Leggi qui l’esperienza di Teresa. 4. Cerchi un centro benessere per dimenticare lo stress delle giornate? Ti spieghiamo noi come prenotare una giornata di relax totale, clicca qui. Tratto da una storia vera. C’era una volta una fanciulla approdata dalla provincia dell’impero in una grande città, con un bagaglio di sogni, tanta nostalgia per i luoghi natii e tante scorte di cibo buono da casa. Le basta poco per ambientarsi nella nuova città: basta il bagaglio di sogni che a poco a poco si dischiude, bastano i nuovi amici, i nuovi luoghi in cui sentirsi a casa. Anche se in quel bagaglio di sogni non ci stanno diverse cose. Non ci stanno proprio tutti tutti i cibi buoni di mammà, non ci sta la famiglia, ma soprattutto: non ci stanno né il parrucchiere né l’estetista. E, ladies, in tutta franchezza: ceretta, manicure, taglio e messa in piega sono il minimo sindacale della cura personale. La provincia dell’impero sarà pur tale, ma il world of mouth nei paeselli è il Tripadvisor dello shatush; e in città mica lo sai, se ti puoi fidare della sciampista sotto casa. L’app Vaniday per Android Fast forward di qualche anno: Roma, settembre 2015. Ormai la città è la tua casa, il paese natio lo vedi sempre meno e senti la necessità di affondare le tue radici almeno nei saloni di un carnet selezionato di professionisti dell’estetica. Sentirsi spaesate nella scelta dei centri estetici di una nuova città è uno dei motivi per affidarsi a un servizio online specifico. La piattaforma di prenotazione di servizi beauty e benessere Vaniday va anche oltre, perché consente di scegliere saloni di bellezza, parrucchieri e centri benessere tra una selezione di servizi di qualità, per tutte le tasche. Prenotare un trattamento estetico è facile e immediato con l’app Vaniday! Ed è proprio quando sai di poterti affidare in buone mani che decidi di osare con quel taglio che non sapevi proprio da chi farti fare, per paura di ritrovarti una scopa in testa: prenotando dalla app Vaniday, facile e intuitiva, ho scelto di affidare le mie chiome al salone di parrucchieri Malafemmina a Roma. Il risultato ha superato le mie aspettative: desideravo un pixie cut ed Elio, il parrucchiere che ha forgiato il mio nuovo hairstyle, ha capito al volo le mie richieste e ha adattato il taglio ai miei lineamenti. Lo staff del salone Malafemmina «Non esiste un taglio che stia bene a tutte: a ogni donna sta bene qualcosa di diverso. Un buon parrucchiere ragiona in termini di linee di taglio, ascolta le richieste e tenta di dissuadere le proprie clienti dal voler seguire le mode a ogni costo. Il segreto è personalizzare e, perché no, anche osare, ma sempre secondo i propri lineamenti», mi racconta Elio tra una sforbiciata e l’altra. Sandro Colao ed Elio all’opera: make up e hairstyle Pompadour per uomo Da Sandro Colao, il proprietario del salone Malafemmina, invece, raccolgo la sua impressione generale su Vaniday: «Credo che il suo punto di forza sia la massima attenzione alle richieste dei clienti: ottimo per chi beneficia di un trattamento, ma anche per noi professionisti, perché ci consente di farci apprezzare per la qualità del servizio che offriamo». In questo Vaniday funziona anche come vetrina per i saloni, che spesso non hanno un sito con tutte le info utili per i clienti: sulla piattaforma, invece, ogni centro si presenta con una descrizione e foto della propria attività, proponendo una lista di servizi, spesso con sconti esclusivi per gli utenti Vaniday. Missione pixie cut e manicure portata a termine con Vaniday! Esco dal salone soddisfatta, con un nuovo taglio e una manicure impeccabile: grazie a Vaniday è stato davvero semplice dedicarmi una mattinata di relax e bellezza, per allontanare lo stress di un’intensa settimana di lavoro. Parrucchieri, trattamenti estetici, spa, massaggi e barbieri: se i salti nel buio dei coupon a prezzi pazzi non fanno per te, ma non sai come orientarti tra i centri estetici di una città grande e dispersiva, oppure ti sposti da un piccolo centro nella big city e vuoi approfittarne per una coccola beauty, un servizio come Vaniday ti risparmia ore di ricerche. Dal sito o dalla app puoi acquistare direttamente il servizio e prenotare il tuo appuntamento: in qualsiasi momento e ovunque. Anche mentre passeggi in lungo e in largo nella tua nuova città, cercando di memorizzarne ogni angolo. ____________________________ Leggi qui l’esperienza di Teresa a Milano in un meraviglioso centro benessere.

View post: 

VANIDAY ROMA

VANIDAY MILANO

Prenotazione trattamenti estetici a Roma

Vaniday è il sito in cui trovare e prenotare servizi, saloni di bellezza e centri benessere 24 h su 24 nelle città di Milano, Roma, Parma e Modena. Per prenotare basta registrarsi nel sito web oppure scaricare la app ufficiale Vaniday per Apple o per Android. Noi abbiamo provato due servizi in due città diverse, questa l’esperienza di Regina e Teresa. Scegliete tra queste opzioni la città o il trattamento che preferite 1. Cerchi centri benessere per dimenticare lo stress? Continua a leggere l’avventura di Teresa. 2. Sei in zona Milano e non sai a chi affidarti? Qui sotto ti raccontiamo come usare il sito Vaniday. 3. Ti interessa cercare un parrucchiere nella tua nuova città o un servizio di manicure rapido? Leggi qui l’esperienza di Regina. 4.

Sei di Roma e cerchi un salone di bellezza?  Clicca qui per scoprire i servizi beauty della capitale. Sarò una vergine atipica, ma il mio rapporto con il beauty oscilla tra interesse e menefreghismo. Da una parte essere in ordine, come si dice, mi sembra una perdita di tempo, il classico accollo che non vedo l’ora di finire. Dall’altra poi penso che ci sono quei must che servono a sentirti bene anche tu, non soltanto ad apparire. Mi mangio le pellicine attorno le unghie e vedere un pelo spuntare dal mio corpo non mi fa indossare caftani lunghi fino ai piedi. Sono di quelle che prenota il parrucchiere quando i capelli hanno deciso di acconciarsi in maniera anarchica già da due settimane e ovviamente il giorno dell’appuntamento stanno da dio. Quella roba lì, insomma, la conoscete. Ma c’è un momento in cui tutte queste incertezze, queste sì tipicissime per una vergine, svaniscono. Ed è quando metto piede in un salone di bellezza o da un parrucchiere e dopo qualche ora ne esco fuori. La reazione è un mix tra “vedi quanto poco ci vuole” e “ma perché non lo faccio tutte le settimane?”.

App Vaniday

Conseguenza: passeggio leggiadra per il centro e mi sento figa come Gisele. Ok, non così tanto. Scoprire Vaniday è stata la dritta che mi mancava e che ha eliminato parecchie delle obiezioni alle due reazioni di prima. Ora ci vuole poco, davvero. Non come prima che dovevo sfogliare metà Pagine Gialle alla ricerca di un salone con un nome che mi ispirasse (spostarsi spesso per lavoro provoca queste rogne) o chiedere consigli nei social. E poi sì, sarebbe pur bello farlo tutte le settimane, ma poi il risultato potrebbe essere quello di poverissima ma bellissima e molto in ordine. Non esattamente il massimo. Vaniday è il sito che semplifica tutto. Scegli la città, il tipo di trattamento e ti si parano davanti tutte le alternative con recensioni, prezzi e consigli. Inoltre, ci sono un sacco di sconti e promozioni esclusive per il sito. Non pioveva da un mese a Milano e, indovinate, io ci dovevo andare esattamente in un giorno dove i protagonisti erano la moda e il nubifragio in tutto il Nord Italia. Poco male, avevo prenotato un trattamento “Hado Honey” in Hado spa attraverso Vaniday. Uno scrub al miele in hammam, massaggio con oli essenziali, percorso con sauna, bagno turco e piscina cromoterapica. Arrivo effetto gattino della Barilla perché ovviamente l’ombrello e il nubifragio non stanno bene insieme. Entro in quella che è una spa indipendente di un hotel in Buenos Aires, praticamente in centro.

Parrucchieri Malafemmina

Nadia mi accompagna e per un’ora e mezza si prende letteralmente cura di me, tra scrub e massaggio rilassante e defaticante. Finisce e mi dice “Grazie”. Io la guardo, appena ritornata nel mondo dei vivi, e strabuzzo gli occhi: “ma grazie a te, cara Nadia!” le dico. Concludo facendo spola tra sauna e bagno turco e zona relax dove sorseggio una tisana idratante. Esco che mi sento rinata. Fuori non piove più, i miei occhiali da sole coprono i miei occhi struccati e distesi. Accusano il colpo di un obiettivo di questi tempi quasi impossibile da raggiungere: non aver pensato a niente. Praticamente il nirvana. Non avrei mai conosciuto Hado spa senza Vaniday. Non vivo a Milano e avrei posticipato a chissà quando – forse a mai – una coccola di questo tipo. Per tutti quei motivi di prima mi sarei tenuta addosso le scarpe bagnate e il freddo da primo giorno d’autunno, invece sono uscita con quel classico sorriso da “ci vuole davvero poco, dovrei farlo tutte le settimane”. E con un’app così non sembra fantascienza da fashion blogger.

Staff Parrucchieri Malafemmina | Roma

Apple presenta i nuovi iPad Air 2 e iPad mini 3

Apple presenta i nuovi iPad Air 2 e iPad mini 3

 

Apple ha presentato i nuovi iPad Air 2 e iPad Mini 3. Mossa strategica da parte del colosso informatico statunitense dato che le vendite degli ipad stavano conoscendo un momento di stallo. L’intento di Apple è quello di creare un tablet funzionale e facile da utilizzare.

L’iPad Air 2 migliora tutti gli aspetti del precedente modello, sia dal punto di vista tecnico che da quello dell’usabilità. L’iPad Mini 3 si presenta come un semplice aggiornamento di iPad Mini 2.

Caratteristiche iPad Air 2: display IPS retina da 9.7″. Grazie al trattamento antiriflesso offre una copertura in grado di ridurre fino al 56% in meno il riflesso. Lo spessore è di soli 6,1 millimetri. Pannelli LCD. Processore A8X che lo rende 2,5 volte più veloce rispetto al precedente processore A7. Fotocamera posteriore 8 megapixel, fotocamera anteriore 1,2 megapixel. La batteria garantisce un’autonomia di navigazione fino a 10 ore sotto Wi-Fi e di 9 ore sotto copertura cellulare.

iPad Air 2 sarà disponibile in preordine a partire da domani nelle colorazioni silver, space gray e gold ai seguenti prezzi: 499 euro per il 16GB Wi-Fi, 619 euro per il 16GB Wi-Fi+Cellular, 599 euro per il 64GB Wi-Fi, 719 euro per il 64GB Wi-Fi+Cellular, 699 euro per il 128GB Wi-Fi e 819 euro per il 128GB Wi-Fi+Cellular.

Pronti all’acquisto Apple Addicted?

Fonte | it.ibtimes.com