Brad Pitt e Angelina Jolie: divorzio bloccato?

Dopo l’addio definitivo, i Brangelina e i loro 6 figli hanno vissuto dei momenti di difficoltà, tuttavia ora pare che la situazione stia piano piano tornando alla serenità.

Ora Angelina Jolie e i ragazzi vivono in una nuova dimora a Los Angeles, di ben 11.000 metri quadri, scelta per dare il meglio ai figli dopo la triste storia della separazione.

Dal celebre divorzio che ha visto Brad Pitt e Angelina Jolie sulle prime pagine di tutti i giornali è passato quasi un anno, ma adesso fa notizia il fatto che le pratiche relative al divorzio siano praticamente bloccate: “Il divorzio è nel limbo. Non hanno fatto nulle per farlo avanzare in parecchi mesi e nessuno pensa che la faccenda si stia muovendo” rivela una fonte di US Weekly.

Nel frattempo Brad Pitt ha lottato per avere la custodia congiunta dei figli ed è riuscito ad intraprendere un percorso che lo ha reso una persona migliore: “Sono cresciuto e devo dimostrare di più ai miei figli” afferma l’attore.

Continue reading

Aligre di Goyard in rafia e monogram

Goyard continua a sfornare proposte stuzzicanti e dopo la possibilità di personalizzare le shopping bag ecco la borsa di stagione. Lanciata per l’estate 2017 in rigorosa edizione limitata, è la borsa estiva per eccellenza perché si declina in rafia.

Il corpo della borsa è intrecciato in rafia, per l’appunto, una chiara ode alla bella stagione, alle vacanze, alla vita in riva al mare. C’è però un inserto in canvas monogramma che richiama le famose piccole stampe di sapore vintage della maison.

Il modello si chiama Aligre ed è davvero insolito rispetto ad altre proposte di casa Goyard. Ispirata ad una sporta per la spesa e con un chiaro riferimento alla vita estiva, è perfetta per portare con sé in spiaggia tutto l’occorrente per relax e tintarella.

I manici sono in cuoio agganciati ad elemento in legno. Danno al tempo stesso struttura al corpo della borsa che è invece morbido ed estensibile per via del materiale intrecciato che la compone. La patta è in canvas spalmato e stampato così come la pochette interna.

Continue reading

Autoreggenti: perché sono un’icona dell’eros?

Autoreggenti

Le autoreggenti sono un simbolo di sensualità e femminilità, ma da dove arrivano? Quali sono le loro origini?

Le autoreggenti sono calze di nylon che terminano con una fascia circolare ed elastica a metà coscia a forma di balza. Sono una variante delle collant, che invece arrivano fino alla vita, ma sono considerate estremamente più sexy. Prima le autoreggenti non avevano la fascia ma erano sostenute da guepière e reggicalze. Dal 1987 si parla invece di “autoreggenti” ovvero “calze che si sostengono da sole”. C’è chi le indossa perché sono molto comode ed evitano l’elastico in vita e chi invece le trova scomode e “pericolose” (potrebbero allentarsi e scendere, cosa che determinerebbe un incidente imbarazzante).

PERCHÉ LE AUTOREGGENTI SONO COSI SEXY

Le autoreggenti sono sexy e iconiche perché mettono in rilievo la gamba, la slanciano e la rendono sinuosa. È un indumento che mette in risalto una zona del corpo femminile che ha sempre attratto l’immaginario maschile: in autoreggenti è il classico simbolo erotico della segretaria, dell’infermiera o di un’altra serie di figure sexy e protagoniste dei sogni maschili. Ma c’è un altro motivo per cui le autoreggenti rimandano a un immaginario di femminilità, iconicità ed eros. Non sono altro che la manifestazione contemporanea di una lunga tradizione di sensualità femminile.

LE DONNE E LE CALZE, UNA LUNGA STORIA

Le autoreggenti sono lo sviluppo moderno del reggicalze, un oggetto utilizzato da sempre dalle “prostitute vintage”, dalle ballerine del Moulin Rouge, dalle pin up e da tutti i simboli retrò dell’eros. Le autoreggenti quindi acquistano anche una componente nostalgica, che richiama un passato con il ruolo femminile molto più definito, e infiamma gli animi maschili. Ricordate Bettie Page o i vecchi film con Sophia Loren?

Autoreggenti

LEGGI ANCHE PONCHO AI FERRI O ALL’UNCINETTO: LE LAVORAZIONI PIU’ ESCLUSIVE

Photo Credits Pinterest

L’articolo Autoreggenti: perché sono un’icona dell’eros? sembra essere il primo su Velvet Style.

Continue reading

Uomini e Donne: trono gay addio?

Che sia stata davvero la prima ed ultima edizione del trono gay a Uomini e Donne? Alcuni esperti in materia di gossip dicono di sì, ma nulla è ancora ufficiale.

A prendere la fatidica decisione sarebbe stata proprio Maria De Filippi, che non avrebbe gradito affatto il comportamento del tronista Claudio Sona, reo di aver preso in giro tutti perché già impegnato sentimentalmente al di fuori delle telecamere.

Certo questa è una delle eventualità che può accadere (ed è già accaduto!) anche con il “trono classico”, ma sembrerebbe proprio che la De Filippi abbia comunque preso la sua scelta.

Molto discusso in partenza, il trono gay ha presto diviso il pubblico tra favorevoli e contrari, ma Maria non ha dato peso alle critiche e ha scelto di proseguire per la sua strada. Ora non ci resta che attendere e capire se quelle che stanno girando in questi giorni siano solo voci infondate oppure no.

Continue reading

Trend capelli: undercut design effetto tattoo

Lo chiamano undercut design o undercut tattoo, di sicuro c’è che a prescindere dal nome si tratta di una vera e propria tendenza. A metà via tra una bizzarria da parrucchieri e un tatuaggio vero e proprio, a cui però somiglia soltanto, il nuovo trend sta facendo impazzire il web.

L’idea è quella di creare delle decorazioni rasando i capelli sulla nuca in modo che il lavoro finale somigli da vicino ad un tatuaggio sulla testa, da esibire o da nascondere sotto i capelli più lunghi e mostrare solo in qualche caso.

Instagram, come sempre, abbonda di esempi a cui ispirarsi se si vuole adottare il trend e fare una piccola follia in questa calda estate che ci consente di giocare e osare di più rispetto ad altri periodi dell’anno.

Sarà più facile se si sceglierà un pattern geometrico e se ci si affiderà a mani esperte nell’uso del rasoio, elettrico o manuale che sia. Il risultato finale non passa inosservato e ha un piglio molto contemporaneo.













Continue reading